Condividi la notizia

Decreto competitività

Bollette elettriche: tutte le misure "taglia bollette" per famiglie e pmi

Previsti per il 2015 risparmi per 2,7 miliardi con i provvedimenti del Governo. Nell'articolo il dettaglio dei provvedimenti.

Risparmi per quasi 2,7 miliardi sulla bolletta elettrica, di cui circa 1,7 miliardi a beneficio delle Pmi. Il rimanente miliardo a favore dei consumatori.

I dati elaborati dal Ministero dello Sviluppo Economico evidenziano che grazie al “taglia-bollette” contenuto nel Decreto Competitività e agli altri provvedimenti attuati, imprese e famiglie spenderanno nel corso del 2015 molto meno. Nel dettaglio, per le imprese il minore esborso determinato dal “taglia bollette” ammonterà a 910 milioni mentre per le famiglie sarà pari a 313 milioni. Le ulteriori misure varate impatteranno positivamente per 771 milioni sulle aziende e per 694 milioni sui consumatori. 

La manovra dispiegherà i propri effetti complessivi, con gradualità, nel corso del 2015. Ulteriori riduzioni della spesa deriveranno, oltre che dal pacchetto a favore delle Pmi, da altre misure su componenti regolate della bolletta e da interventi pro-concorrenza sul mercato elettrico. I consumatori beneficiano inoltre del calo dei prezzi dei combustibili impiegati per la produzione elettrica e di una riduzione del costo del dispacciamento. 
 
L’Autorità per l’Energia elettrica e il gas stima che i due fenomeni incideranno sulla spesa di una famiglia tipo (3 kW di potenza impegnata e consumi pari a 2700 kWh/anno) per circa il 3% nel primo trimestre. Ne deriva uno scenario di riduzione complessiva della fattura energetica, con effetti notevoli a beneficio della competitività delle imprese e dei redditi delle famiglie. La riduzione per le Pmi non energivore è ancora più significativa: su base annua si stima attorno all’8-10% in media, sebbene possano esserci differenze tra impresa e impresa.
 
DETTAGLIO DEI PROVVEDIMENTI ADOTTATI

IL PACCHETTO “TAGLIA BOLLETTE”  (MISURE GIA' OPERATIVE)  

1. Estensione della platea dei soggetti al pagamento degli oneri di sistema.  E' prevista una contribuzione al pagamento delle componenti tariffarie a copertura degli oneri di sistema anche dell'energia autoprodotta e autoconsumata, in misura pari al 5%.  Si mantiene un trattamento di favore per la generazione distribuita, vengono però introdotti elementi di maggiore  equità contributiva.  RIF: articolo 24, DL 91/14, immediatamente applicabile RISPARMIO ATTESO: 70 MILIONI BENEFICIARI: PMI  

2. Oneri di funzionamento del GSE S.p.A E' previsto che gli oneri sostenuti dal Gse per lo svolgimento delle attività di gestione, verifica e controllo inerenti i meccanismi di incentivazione, non vengano più pagati da tutti i consumatori, ma rimangano a carico dei beneficiari dei medesimi incentivi. Vengono esclusi gli impianti destinati all'autoconsumo entro i 3 kW.  RIF: articolo 25, DL 91/14, attuato con DM 24/12/2014 RISPARMIO ATTESO: 30 MILIONI BENEFICIARI: PMI  

3. Rimodulazione incentivi al fotovoltaico Sono previsti meccanismi per la rimodulazione degli incentivi ai grandi impianti fotovoltaici, con più opzioni a scelta dell'operatore. Dal meccanismo sono esclusi gli impianti fino a 200 kW che rappresentano, in numero, il 96% dei soggetti che beneficiano degli incentivi “in conto energia”. RIF: articolo 26, comma 3, DL 91/14, attuato con DM 17 ottobre 2014 RISPARMIO ATTESO: 420 MILIONI BENEFICIARI: PMI  

4. Sconto per i dipendenti del settore elettrico.  E' stato cancellato dalla tariffa lo sconto sul prezzo dell'energia elettrica riconosciuto ai dipendenti delle imprese distributrici, che veniva precedentemente pagato da tutti i consumatori elettrici. RIF: articolo 27, DL 91/14 RISPARMIO ATTESO: 23 MILIONI BENEFICIARI: PMI  

5. Rimodulazione del sistema tariffario elettrico delle Ferrovie dello Stato.  E' stato confermato lo sconto sul prezzo dell'energia elettrica di Ferrovie per lo Stato ma solo sui consumi per i trasporti rientranti nel servizio universale  e il trasporto ferroviario delle merci. Fino ad oggi l'agevolazione era riconosciuta su tutto il trasporto ferroviario, con conseguente ricarico sugli altri consumatori elettrici. RIF: articolo 29, DL 91/14, immediatamente applicabile nelle more della emanazione di un DM RISPARMIO ATTESO: 80 MILIONI BENEFICIARI: PMI  

6. Rimodulazione meccanismo di pagamento al fotovoltaico. E' stabilito un nuovo meccanismo di erogazione degli incentivi al fotovoltaico con l'erogazione del 90% degli importi dovuti in anticipo, con rate mensili constanti nell'anno. Il saldo viene erogato entro il 30 giugno dell'anno successivo solo dopo la misura reale delle produzioni. La norma avrà un effetto positivo significativo nel 2015, ma anche a regime, evitando errati pagamenti a causa di sovrastime della produzione degli impianti causate dall'assenza della misura reale. RIF: articolo 26, comma 2, DL 91/14, attuato con DM 16 ottobre 2014 RISPARMIO ATTESO: 600 MILIONI  - UNA TANTUM 2015 BENEFICIARI: TUTTI I CONSUMATORI   

ALTRE MISURE GIA' OPERATIVE   

 7. Riduzione benefici del sistema di interrompibilità.  I grandi consumatori di energia elettrica che aderiscono a questo sistema beneficiano di pagamenti a fronte della disponibilità ad essere interrotti dal servizio di fornitura.  Il meccanismo - comunque necessario tecnicamente per gestire in sicurezza il sistema elettrico - è stato rimodulato per il triennio 2015-2017.  RIF: atto di indirizzo MSE  del 13 novembre 2014 ad AEEG RISPARMIO ATTESO: 140 MILIONI  BENEFICIARI: TUTTI I CONSUMATORI  

 8. Risoluzioni anticipate convenzioni CIP6. La risoluzione anticipata delle Convenzioni CIP6 ha generato, nel 2014, una spesa di oltre 600 milioni, che non dovrebbe essere sostenuta dal 2015, salvo ulteriori richieste di risoluzione anticipata, che possono essere presentate entro il 30 settembre 2015.  RIF: articolo 30, comma 20, della legge 99/09 RISPARMIO ATTESO: 614 MILIONI BENEFICIARI: TUTTI I CONSUMATORI  

9. Riduzione benefici Vaticano. Lo Stato del Vaticano beneficiava di una riserva di import dall'Italia che garantiva la fornitura a prezzi ridotti. Il meccanismo di compensazione risultava a carico delle bollette elettriche. E stata quindi ridotta a 45 MW la riserva di import a favore del Vaticano. RIF: atto di indirizzo MSE RISPARMIO ATTESO: 1,5 MILIONI BENEFICIARI: TUTTI I CONSUMATORI  

10. Riduzione spesa per i certificati verdi.  Nel 2015 si ridurrà, rispetto al 2014, la spesa per il ritiro dei certificati verdi (DM 6 luglio 2012).  RIF: DM 6 Luglio 2012 RISPARMIO ATTESO: 456 MILIONI - UNA TANTUM BENEFICIARI: TUTTI I CONSUMATORI        

LE ALTRE MISURE IN CORSO DI ATTUAZIONE  

11. Rimodulazione incentivi alle fonti rinnovabili non fotovoltaiche. E' previsto che i beneficiari di incentivi per la produzione elettrica da impianti a fonti rinnovabili possano volontariamente optare per una spalatura dell'incentivo percepito: in caso di adesione (da esprimere entro il 17 febbraio 2015), il totale delle somme percepite sarà lo stesso, ma risulterà erogato su un periodo più lungo di 7 anni.  RIF: articolo 1, commi da 3 a 5, DL 145/13, attuato con DM 6 novembre 2014 RISPARMIO ATTESO (da marzo 2015: 150 Milioni (dipendente dal tasso di adesione) BENEFICIARI: PMI  

12. Recupero prelievo componente A2. E' stato previsto il trasferimento a beneficio delle tariffe elettriche di 104 ML€ di extra gettito della Robin Tax, che vanno a compensazione del prelievo effettuato sulla componente A2) a favore del bilancio dello Stato.  RIF: sistema di contabilità MSE     

Pronte: Ministero dello Sviluppo Economico

La Direzione

(9 febbraio 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

17 novembre 2021
Agenzia delle Entrate | Il quadro riassuntivo delle regole per chi compra casa.

 
 
Condividi la notizia

28 aprile 2014
Decreto competitività | La politica sanitaria la fa il Ministero della Salute insieme alle Regioni e non il Ministero dell'Economia.

 
 
Condividi la notizia

8 settembre 2014
economia | Cottarelli: "La revisione della spesa non è una maratona, piuttosto una staffetta da percorrere in 1000 giorni per giungere a 20 miliardi di tagli. Necessario introdurre sanzioni."

 
 
Condividi la notizia

29 aprile 2014
Inps | Congedi per i papà, riposi per allattamento, voucher baby sitting – asili nido e tutti gli altri benefici previsti dalla legge a favore dei lavoratori e lavoratrici

 
 
Condividi la notizia

12 febbraio 2018
Elezioni | Indicati i termini temporali per chiedere le agevolazioni e le modalità per ottenerle, sia per gli elettori residenti in Italia che per quelli residenti all'estero.

 
 
Condividi la notizia

10 gennaio 2015
Garante della privacy | Gli operatori potranno negare il contratto a chi ha debiti scoperti. L'obiettivo è contrastare un fenomeno che con la crisi è in forte aumento: il turismo telefonico. Utenti che cambiano operatore lasciando bollette insolute.

 
 
Condividi la notizia

9 luglio 2016
INPS | La circolare n. 127 dell'8 luglio 2016 sulla gestione dei benefici spettanti ai lavoratori dipendenti in caso di disabilità grave, sia in qualità di soggetti disabili gravi sia in qualità di soggetti che prestano assistenza a disabili gravi.

 
 
Condividi la notizia

22 aprile 2015
Pensioni | La Circolare n. 80/2015 per gli ex occupati nelle imprese che hanno svolto attività di scoibentazione e bonifica, affetti da patologia asbesto.

 
 
Condividi la notizia

1 luglio 2014
Autorità energia | Il prezzo del gas scenderà del 6,3% con un risparmio annuo di 73 euro. Stabile invece l'energia elettrica.

 
 
Condividi la notizia

29 novembre 2014
diritti previdenziali e socio assistenziali | Nel testo di legge di Stabilità, che sta per essere licenziato, vengono ridotti gli apporti finanziari. Attivata una "petizione popolare".

 
 
Condividi la notizia

27 marzo 2019
Arera | Elettricità -8,5%, Gas -9,9% nel comunicato dell’Autorità di Regolazione.

 
 
Condividi la notizia

7 gennaio 2015
INPS | Le domande vanno presentate entro il 1° marzo 2015. La presentazione delle istanze oltre tale termine determina il differimento della decorrenza del trattamento pensionistico anticipato.

 
 
Condividi la notizia

29 aprile 2014
Ministero dello sviluppo economico | Al via le domande per le agevolazioni

 
 
Condividi la notizia

15 settembre 2018
Fisco | Tutto quello che c’è da sapere sugli sconti fiscali.

 
 
Condividi la notizia

25 marzo 2015
Ordinamento penitenziario | In vigore dal 20 marzo la legge 23 febbraio 2015 n. 19 che ha modificato l'ordinamento penitenziario ed il codice di procedura penale.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.