Condividi la notizia

INPS

Congedo parentale: aumentata la durata del beneficio

Le precisazioni dell'Istituto riguardano anche la procedura da utilizzare nel periodo transitorio.

Con il Messaggio n. 4576 del 6 luglio 2015, l'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale sottolinea che - con decreto legislativo n. 80 del 15 giugno 2015, attuativo dell’art. 1, commi 8 e 9 della legge delega n. 183 del 2014 - è stato modificato l’art. 32 T.U. maternità/paternità di cui al decreto legislativo n. 151 del 2001 in materia di congedo parentale.

Il decreto in questione è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 24 giugno 2015 serie generale n.144, supplemento ordinario n 34, ed è entrato in vigore il giorno successivo ossia il 25 giugno 2015.

La riforma dell’art. 32 cit., consente ai genitori lavoratori o lavoratrici dipendenti di fruire dei periodi di congedo parentale residui fino a 12 anni di vita del figlio oppure fino ai 12 anni dall’ingresso in famiglia del minore adottato o affidato. Tale estensione è possibile per i periodi di congedo fruiti dal 25 giugno 2015 al 31 dicembre 2015.

La riforma prevede, inoltre, che i periodi di congedo parentale fruiti da 3 a 6 anni di vita del figlio oppure da 3 a 6 anni dall’ingresso in famiglia del minore adottato o affidato sono indennizzati, entro il limite massimo complessivo tra i due genitori di 6 mesi, nella misura del 30% della retribuzione media giornaliera, a prescindere dalle condizioni di reddito del genitore richiedente.

Anche tale estensione è limitata ai periodi di congedo fruiti dal 25 giugno 2015 al 31 dicembre 2015. I periodi di congedo parentale fruiti tra gli 8 anni ed i 12 anni di vita del bambino, oppure tra gli 8 anni ed i 12 anni dall’ingresso in famiglia del minore adottato o affidato, non sono in ogni caso indennizzabili.

Ciò premesso - poiché per la riforma in questione il legislatore non ha previsto un periodo di vacatio legis, disponendo l’immediata entrata in vigore della riforma stessa – l'INPS comunica che, nelle more dell’adeguamento degli applicativi informatici utilizzati per la presentazione della domanda on line, è consentita la presentazione della domanda in modalità cartacea utilizzando il modello rinvenibile sul sito internet dell’Istituto seguendo il seguente percorso: www.inps.it > modulistica > digitare nel campo “ricerca modulo” il seguente codice: SR23.

L'Istituto precisa che la domanda cartacea va utilizzata solo dai genitori lavoratori dipendenti che fruiscono di periodi di congedo parentale dal 25 giugno 2015 al 31 dicembre 2015, per figli in età compresa tra gli 8 ed i 12 anni, oppure per minori in adozione o affidamento che si trovano tra l’8° ed il 12° anno di ingresso in famiglia.

La domanda cartacea può riguardare anche periodi di congedo parentale fruiti in data antecedente alla data di presentazione della domanda cartacea, a partire comunque dal 25 giugno 2015. Per tutti gli altri genitori lavoratori dipendenti aventi diritto al congedo parentale per figli di età inferiore agli 8 anni, la domanda continua ad essere presentata in via telematica.

La presentazione delle domande cartacee, per i genitori interessati da questa modalità, è consentita per il solo mese di luglio 2015. Con apposito messaggio pubblicato su Internet l'INPS darà notizia dell’aggiornamento della procedura di presentazione della domanda on line. A seguito dell’aggiornamento della procedura non sarà più possibile utilizzare il predetto modello cartaceo. 

Fonte: INPS

Moreno Morando

(6 luglio 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

14 agosto 2015
Welfare | In arrivo la Circolare esplicativa INPS con le istruzioni operative per la fruizione del beneficio a ore.

 
 
Condividi la notizia

3 novembre 2015
INPS | L'Istituto ha fornito ulteriori chiarimenti con il Messaggio n. 6704 del 3 novembre 2015.

 
 
Condividi la notizia

18 agosto 2015
Jobs Act | Pubblicata la circolare n. 152 del 18 agosto 2015. Nell'articolo il testo integrale con gli esempi pratici.

 
 
Condividi la notizia

18 luglio 2015
INPS | Diramato il provvedimento n. 139 del 17 luglio 2015 contenente le istruzioni in materia di estensione dei limiti di fruizione per i lavoratori e lavoratrici dipendenti.

 
 
Condividi la notizia

9 settembre 2015
Inps | Le istanze in forma cartacea per ottenere il beneficio saranno accettate solo fino al 13 settembre 2015.

 
 
Condividi la notizia

25 giugno 2015
Gazzetta Ufficiale | In G. U. del 24 giugno 2015 il D.Lgs. n. 80/2015 che prevede misure per la conciliazione delle esigenze di cura, di vita e di lavoro in attuazione della L. n. 183/2014.

 
 
Condividi la notizia

16 luglio 2015
Inps | L'Istituto si è occupato delle domande nel periodo transitorio, riguardanti i figli con disabilità in situazione di gravità.

 
 
Condividi la notizia

1 marzo 2016
Inps | Pubblicata la circolare che riguarda le lavoratrici ed i lavoratori iscritti alla Gestione separata.

 
 
Condividi la notizia

29 aprile 2014
Inps | Congedi per i papà, riposi per allattamento, voucher baby sitting – asili nido e tutti gli altri benefici previsti dalla legge a favore dei lavoratori e lavoratrici

 
 
Condividi la notizia

16 dicembre 2014
INPS e Dipartimento Politiche della Famiglia | "Tutto Famiglia - Soluzioni Casa per Casa" il nuovo servizio istituzionale di consulenza ed assistenza alle famiglie.

 
 
Condividi la notizia

13 luglio 2016
Lavoratori autonomi | Pubblicata la circolare n. 128 dell'11 luglio 2016 sulle novità legislative.

 
 
Condividi la notizia

31 gennaio 2017
biennio 2017-2018 | Il contributo può essere richiesto in alternativa al congedo parentale ed è rivolto alle madri lavoratrici dipendenti e iscritte alla gestione separata, nonché alle madri lavoratrici autonome.

 
 
Condividi la notizia

5 settembre 2014
Welfare | 300 euro mensili, per 6 mesi alle mamme lavoratrici che "rinunciano" al congedo parentale facoltativo, successivo al congedo obbligatorio. Questo il contributo per il quale tarda l'emissione del bando 2014 che assegna i fondi.

 
 
Condividi la notizia

28 luglio 2016
Inps | Per le lavoratrici e lavoratori dipendenti e iscritti alla gestione separata sono stete aggiornate le applicazioni di inoltro delle domande.

 
 
Condividi la notizia

1 febbraio 2015
PCM | Sulla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 30.1.2015 è stato pubblicato il comunicato della Presidenza del Consiglio dei Ministri sulla rivalutazione, per l'anno 2014, della misura e dei requisiti economici dell'assegno per il nucleo familiare numeroso e dell'assegno di maternità.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.