Condividi la notizia

Premiers G20 a confronto

Summit in Turchia

I leaders dei 20 Paesi più industrializzati si riuniranno ad Antalya il 15 e 16 di novembre.

 Come consueto, anche quest'anno i leaders dei 20 paesi più industrializzati ed economicamente avanzati si riuniranno per un summit di consuntivo e prospettive in ordine al lavoro svolto e da svolgere sulle tematiche più significative della governance mondiale.
 
Il G 20/2015 (www.g20.org) si è sviluppato sotto la presidenza della Repubblica turca; il meeting di chiusura si terrà difatti ad Antalya.
 
Molte risultano le tematiche oggetto di attenzione: si va dalla lotta alla corruzione, allo sviluppo economico, al cambiamento climatico, al sistema creditizio, ecc.
 
I lavori dell'esercizio multilaterale in argomento si sviluppano secondo un metodo ben preciso: vi è un livello tecnico, di base, cui partecipano in gruppi gli esperti di ciascun paese, che procedono all'approfondimento delle tematiche più attuali; i risultati di detto lavoro vengono vagliati a livello politico-diplomatico dagli sherpa; infine, le decisioni vengono assunte dai leaders.
 
Numerosi sono i documenti ufficialmente approvati in sede g20, che finiscono per orientare le politiche globali secondo alti principi e linee di indirizzo condivise.
 
L'agenda de Governi non può non considerare cruciale l'appuntamento annuale del summit, che lo scorso anno si tenne a Brisbane, sotto la Presidenza Australiana.
 
La Turchia punterà su tre parole guida per indirizzare il summit: implementazione, inclusione e investimenti.

Per quanto riguarda l’implementation, si tratterà di mettere in atto tutti quei meccanismi di monitoraggio che permettano di valutare il comportamento dei singoli Stati.

Sul punto dell’ investment, si riprenderà la linea iniziata nel precedente G20 ospitato dall’Australia in cui gli investimenti, sopratutto nel campo delle infrastrutture, vengono considerati la leva principale in grado di stimolare una crescita del Pil a livello globale.

In ordine all'inclusione l’attenzione sarà diretta ai Paesi in via di sviluppo e alle piccole e medie imprese. 

 

Giovanni Tartaglia Polcini

(12 novembre 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

15 maggio 2016
Lotta alla corruzione | Importante riconoscimento del primo ministro britannico David Cameron al nostro sistema nel corso del summit internazionale a Londra.

 
 
Condividi la notizia

30 ottobre 2015
AgID | Annunciata l'adesione alla Carta Internazionale durante l'Open Government Partnership Global Summit.

 
 
Condividi la notizia

21 giugno 2014
Summit UE | Trapela la bozza del documento finale del prossimo summit europeo. Oggi riunione a Parigi dei leader di sinistra europei. Presente anche Renzi. Al centro della discussione nomine e politiche della prossima Commissione Europea.

 
 
Condividi la notizia

12 novembre 2015
Beneficial ownership transparency | I servizi societari al centro dell'azione anticorruzione.

 
 
Condividi la notizia

16 agosto 2014
Varie zone di guerra | Le grandi potenze mondiali e regionali dovrebbero fare ogni sforzo per trovare soluzioni eque di compromesso per i vari focolai di tensione

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.