Condividi la notizia

Anticorruzione

Appalti: i controlli sugli affidamenti di estrema urgenza

Il comunicato del Presidente Cantone sulle misure di semplificazione burocratica del cd Sblocca Italia.

È stato pubblicato il Comunicato del Presidente Cantone del 16 dicembre 2015 “Controlli a campione dell’Autorità sugli interventi da realizzarsi con estrema urgenza ai sensi dell’art. 9 del decreto legge 133/2014 e secondo le modalità definite dal Comunicato del Presidente del 5 febbraio 2015 - Esiti dei controlli effettuati sul primo campione e individuazione del secondo campione”.

Con riferimento alle misure di semplificazione burocratica per la realizzazione di interventi di “estrema urgenza” introdotte dall’art. 9 del decreto legge 133/2014 (c.d. “Sblocca Italia) e facendo seguito a quanto diffuso con il Comunicato del 1° luglio 2015 relativamente ai controlli a campione da effettuarsi a cura dell’Autorità sulle procedure di affidamento e di esecuzione di tali interventi, nel comunicato del 20.1.2016 si riportano nel seguito:
a) gli esiti dei controlli espletati sugli affidamenti rientranti nel primo campione selezionato per il periodo febbraio-maggio 2015;
b) l’elenco dei 16 affidamenti che compongono il secondo campione selezionato per il periodo maggio-agosto 2015 secondo la medesima metodologia.
  1. Esiti dei controlli espletati sugli affidamenti rientranti nel primo campione selezionato per il periodo febbraio-maggio 2015

La verifica della documentazione pervenuta dalle stazioni appaltanti ha riguardato:

  • la presenza nei documenti di gara dell’effettivo richiamo all’art. 9 del d.l. 133/2014 relativamente al carattere di estrema urgenza dell’intervento;
  • il rispetto dei termini di cui all’art. 122, comma 6 del Codice (massimo 10 giorni), intercorrenti tra data della lettera di invito e data per la ricezione delle offerte;
  • il rispetto dei termini intercorrenti tra la data di stipula del contratto e la consegna dei lavori (massimo 45 giorni);
  • il numero delle imprese invitate a partecipare alla procedura (almeno 10 imprese per lavori di importo superiore a 500.000,00 € e almeno 5 imprese per lavori di importo inferiore a 500.000,00 €);
  • lo stato del procedimento relativamente allo stato di avanzamento dei lavori, alle varianti in corso d’opera, ad eventuali sospensioni dei lavori, ai collaudi ed alla data di conclusione dei lavori.

Dalle verifiche effettuate sui 16 (sedici) affidamenti monitorati, 14 (quattordici) procedure risultano essere identificate in modo coerente come procedure rientranti in quelle di cui all’art. 9 del d.l. 133/2014 per gli interventi di somma urgenza da effettuarsi in deroga ad alcune disposizioni del Codice dei contratti pubblici. 
Relativamente ai due affidamenti ritenuti non correttamente identificati come procedure di “estrema urgenza”, si evidenzia quanto segue:

  • il comune di Mignanego, relativamente ai lavori di ripristino e messa in sicurezza di via Oberdan, ha dichiarato espressamente di aver erroneamente richiamato il riferimento al citato art. 9 in fase di inserimento delle informazioni in banca dati;
  • i lavori di recupero e conservazione degli apparati decorativi pittorici e pavimentali della casa di Meleagro negli scavi di Pompei affidati dalla Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Napoli e Pompei sono stati ultimati nell’anno 2011, come peraltro si desume dalla documentazione pervenuta, ossia tre anni prima dell’entrata in vigore del d.l. 133/2014.  Tale circostanza può derivare da un’errata compilazione delle schede per la trasmissione dei dati all’Autorità ovvero da qualche disguido di carattere tecnico nei format previsti per la comunicazione dei dati.

Per quanto riguarda i 3 (tre) dei 14 (quattordici) appalti identificati in maniera coerente con le finalità del dettato normativo, è stato rilevato che gli affidamenti posti in essere dalle stazioni appaltanti non hanno rispettato la tempistica relativa alla procedura, vanificando l’efficacia delle disposizioni di semplificazione dei procedimenti di affidamento.
In particolare, si è riscontrato che:

  • La Città metropolitana di Messina ha affidato i lavori di consolidamento del piano viabile a monte della SP 19 con verbale di aggiudicazione del 7 maggio 2015. Attualmente è in corso la redazione del progetto esecutivo e, come comunicato dalla Stazione Appaltante, alla data 5/10/2015 era imminente l’avvio dei lavori, dei quali però non è stata fornita la relativa tempistica. Alla data delle verifica della documentazione i lavori non risultano ancora consegnati.
  • Il Comune di Cercepiccola, nell’iter procedurale relativo ai lavori di adeguamento alla normativa antisismica di un edificio scolastico a seguito dell’aggiudicazione definitiva avvenuta in data 5/5/2015, ha provveduto a consegnare i lavori soltanto in data 22/9/2015. I lavori sono attualmente in corso ma la tempistica appena specificata non risulta coerente con la motivazione di somma urgenza.
  • Il Provveditorato interregionale per la Sicilia e la Calabria (Ministero delle infrastrutture e dei trasporti - SIIT), nell’iter procedurale relativo ai lavori di prevenzione dell’ edificio scolastico I.C. “S. Agostino” nel comune di Naro, a seguito del verbale di gara redatto in data 25/5/2015, alla data di comunicazione delle informazioni richieste dall’Autorità non aveva ancora provveduto alla consegna dei lavori.
  1. Elenco dei 16 affidamenti che compongono il secondocampione selezionato per il periodo maggio-agosto 2015 secondo la medesima metodologia adottata per il primo campione e riportata nel Comunicato del 1° luglio 2015. Tabella formato pdf – 194 kb

Fonte: ANAC

La Direzione

(21 gennaio 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e, se possibile, link a pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

22 aprile 2016
Riforme | Comunicato congiunto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio e del Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffele Cantone.

 
 
Condividi la notizia

3 aprile 2016
Vigilanza e controllo | Firmato il Protocollo per monitorare le procedure di gara per prevenire tentativi di infiltrazione criminale.O

 
 
Condividi la notizia

12 febbraio 2015
Anticorruzione | Massimizzare la verifica della regolarità delle procedure di affidamento e l'economicità di esecuzione dei contratti pubblici.

 
 
Condividi la notizia

16 agosto 2016
Appalti | Pubblicati due comunicati del Presidente Cantone sulle tempistiche e le modalità operative

 
 
Condividi la notizia

10 febbraio 2015
Anticorruzione | Pubblicato il Comunicato del Presidente del 5 febbraio 2015 che fornisce indicazioni alla stazioni appaltanti in merito all'art. 9 del decreto legge 12 settembre 2014, n. 133, coordinato con la legge di conversione 11 novembre 2014, n. 164.

 
 
Condividi la notizia

23 dicembre 2015
Mercato Elettronico | I chiarimenti dell'Autorità Nazionale Anticorruzione nel comunicato del Presidente Cantone.

 
 
Condividi la notizia

17 maggio 2016
Riforma | I chiarimenti sugli affidamenti che soggiaciono alle precedente normativa, sull'acquisizione del CIG, sull'obbligo di comunicazione all'Osservatorio, questo ed altro nel comunicato del Presidente Cantone.

 
 
Condividi la notizia

4 luglio 2015
GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA | La "piena conoscenza degli atti di gara" nei principi richiamati dal TAR Potenza.

 
 
Condividi la notizia

17 maggio 2014
P.A. e trasparenza | Invocati poteri speciali dal Presidente Cantone.

 
 
Condividi la notizia

24 luglio 2015
Anac | Importanti interventi in tema di Trasparenza e Vigilanza. Pubblicati dall'Autorità il Regolamento ai sensi dell'art. 47 d.lgs n. 33/2013 ed il Comunicato sui controlli a campione per i lavori da realizzarsi con estrema urgenza.

 
 
Condividi la notizia

3 gennaio 2015
Giustizia amministrativa | Nessuna situazione di estrema urgenza. Rigettata dal TAR Lazio con decreto del 2 gennaio 2015 la richiesta di misure presidenziali provvisorie contro la delibera n. 145/14. Sulla domanda cautelare fissata udienza al 28 gennaio 2015.

 
 
Condividi la notizia

11 febbraio 2016
ANAC | Il Comunicato sull'attivazione delle nuove modalità informatiche per il Codice Identificativo Gara.

 
 
Condividi la notizia

11 giugno 2016
Codice Contratti | Predisposte apposite FAQ dall'ANAC sulle questioni interpretative relative all’applicazione delle disposizioni del d.lgs. 50/2016 nel periodo transitorio.

 
 
Condividi la notizia

6 ottobre 2015
Lavori pubblici | Monito sulla copertura finanziaria. Necessità di una verifica ex ante della sostenibilità economica degli interventi da realizzare. Niente spese senza impegno contabile. Al bando le clausole di stile sulla necessità del rispetto del patto di stabilità.

 
 
Condividi la notizia

5 maggio 2016
Regime transitorio | L'Anac ritorna sui suoi passi e tutela la buona fede delle stazioni appaltanti.

 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.