Condividi la notizia

Ambiente

Adattamento ai cambiamenti climatici, al via la consultazione pubblica

Il confronto tra cittadini e istituzioni sulla prima stesura del Piano Nazionale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici. C'è tempo fino al 15 ottobre 2017.

Il ministero dell’Ambiente, sul proprio sito istituzionale, rende noto che, in linea con i principi di trasparenza e partecipazione, chiama sul suo sito cittadini e istituzioni, mondo della ricerca, associazioni e in generale tutti i portatori d’interesse a confrontarsi sul testo del Piano, in vista dell’elaborazione della versione finale del documento. 

“Il Piano di Adattamento – spiega il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti – è uno strumento strategico irrinunciabile per un Paese come l’Italia che vive ogni giorno gli effetti dei mutamenti climatici. Adattare per tempo il nostro territorio non significa solo scongiurare costi umani e naturali molto pesanti, ma anche renderlo più resiliente e competitivo sotto il profilo economico. Per questo – conclude Galletti - il nostro è un Piano che si integra coerentemente con le altre strategie in campo: dalla SEN alla Strategia per lo Sviluppo Sostenibile, da quella sull’Economia circolare al Piano Clima-Energia. Tutte insieme – conclude il ministro - indicheranno un vero e proprio orizzonte eco-industriale per il Paese”.

Elaborato dal lavoro del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, il Piano costituisce il quadro aggiornato delle tendenze climatiche in atto a livello nazionale e sugli scenari climatici futuri, individuando possibili azioni di adattamento e relativi strumenti di monitoraggio e valutazione dell’efficacia.

Il testo analizza gli impatti e le vulnerabilità territoriali, evidenziando quali aree e settori siano maggiormente a rischio. Attraverso un set di indicatori, definisce le macro-regioni climatiche e le cosiddette “aree climatiche omogenee”: le prime vivono e hanno vissuto condizioni climatiche simili, le seconde sono caratterizzate da uguale condizione climatica attuale e da una stessa proiezione climatica di anomalia futura.

L’avvio di questa consultazione segue in ordine di tempo la prima raccolta di indicazioni sulla percezione degli impatti, delle vulnerabilità e sulle azioni di intervento già realizzata nei mesi di febbraio e marzo tramite un questionario online sul sito del Dicastero. 

Gli interessati possono partecipare alla consultazione inviando le proprie osservazioni e contributi all'indirizzo di posta elettronica 

pianonazionaleadattamento@minambiente.it 

attivo presso il Ministero dell'Ambiente.

La consultazione resterà aperto fino al 15 ottobre 2017

Fonte:Ministero dell'Ambiente, comunicato del 2 agosto 2017

Paolo Romani

(3 agosto 2017)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

20 novembre 2014
Cambiamenti climatici | Dal primo al 12 dicembre i leader mondiali si ritroveranno nella capitale del Perù per discutere le riduzioni di emissioni del post-Kyoto II.

 
 
Condividi la notizia

14 giugno 2016
Ministero Ambiente | Non una semplice vetrina di best practices, ma un repertorio cui attingere per l'utilizzo di soluzioni già testate e rapidamente utilizzabili.

 
 
Condividi la notizia

19 giugno 2015
Laudato si' | Secondo Gian Luca Galletti il richiamo del Pontefice sui temi ambientali è rivolto a tutto il pianeta.

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2014
Ministero dell'’ambiente | Scartata l’ipotesi di smaltire la Concordia all’estero. Il ministro Galletti, ora deciderà il Governo.

 
 
Condividi la notizia

3 giugno 2015
Metereologia | I 30 anni tra il 1983 e il 2012 sono stati probabilmente i più caldi degli ultimi 1400 anni.

 
 
Condividi la notizia

4 giugno 2014
Ambiente | Firmato Protocollo con il Ministero per minore impatto della caccia. Galletti: passo in avanti per la tutela di uno straordinario simbolo di biodiversità

 
 
Condividi la notizia

23 aprile 2015
Expo 2015 | Con i padiglioni del Biologico, sarà una delle grandi aree tematiche dell'Esposizione Universale 2015.

 
 
Condividi la notizia

17 luglio 2017
CIPE | L'accordo porterà ad una rete diffusa prevista dal Piano nazionale per la ricarica dei veicoli elettrici. 28,7 milioni di risorse dal Ministero Infrastrutture e Trasporti.

 
 
Condividi la notizia

25 giugno 2014
Mise | Prorogata al 15 ottobre 2014 la scadenza del libretto unico per clima e caldaie.

 
 
Condividi la notizia

19 giugno 2015
Fonti rinnovabili | Il Ministero dello Sviluppo Economico ha fornito chiarimenti ai vari quesiti proposti dagli operatori.

 
 
Condividi la notizia

9 luglio 2015
Giunta Regionale | L'assessore all'Ambiente Berlinguer ha esposto in conferenza stampa i contenuti dei provvedimenti che l'Esecutivo Regionale ha appena approvato.

 
 
Condividi la notizia

23 settembre 2015
Qualità dell'aria | Richieste informazioni sulle vetture vendute in Italia dalla casa automobilistica, dopo le indagini condotte in U.S.A. sulle difformità tra i valori emissivi dei veicoli diesel.

 
 
Condividi la notizia

10 giugno 2014
Edilizia | I giudici amministrativi, dinanzi al dilagare di roof garden “cabriolet”, hanno iniziato a mostrare una più marcata severità sotto il profilo della conformità alle norme edilizie.

 
 
Condividi la notizia

20 marzo 2016
Cambiamenti climatici | La facciata della Presidenza del Consiglio si è spenta dalle ore 20.30 di sabato 19 marzo.

 
 
Condividi la notizia

5 giugno 2015
Tutela della natura | Il Dipartimento Ambiente della Regione ha organizzato il convegno "Biodiversità e governance in Basilicata".

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.