Condividi la notizia

Digitalizzazione

Spid: ok del Garante privacy a nuove modalità per il rilascio dell'identità digitale

Riconoscimento da remoto senza la presenza contestuale di un operatore

Via libera del Garante per la protezione dei dati personali alle nuove modalità di rilascio delle identità digitali mediante il riconoscimento da remoto, grazie alle modifiche delle modalità attuative dello Spid (Sistema pubblico per la gestione dell'identità digitale di cittadini e imprese), proposte dall'Agid (Agenzia per l'Italia digitale).

La nuova procedura di riconoscimento da remoto introdotta dall'Agid non prevede più la presenza contestuale dell'operatore del gestore Spid e del richiedente, che dovrà però effettuare un bonifico dal suo conto corrente.

In sintesi, per ottenere Spid con la nuova modalità, il richiedente, dopo una prima registrazione sul sito del gestore, dovrà avviare una sessione automatica audio-video, durante la quale mostrerà il proprio documento di riconoscimento e il tesserino del codice fiscale o la tessera sanitaria. In più, per   evitare tentativi di furti di identità, la procedura è stata rafforzata con specifiche misure di sicurezza e verifiche incrociate: durante la sessione audio-video, infatti il richiedente dovrà leggere un codice ricevuto via sms o tramite un'apposita App installata sul cellulare personale.

È inoltre previsto che il richiedente effettui un bonifico da un conto corrente italiano a lui intestato o cointestato, indicando nella causale uno specifico codice precedentemente ricevuto. Tutte queste informazioni e la registrazione audio-video saranno in seguito verificate dall'operatore di back-office che procederà al rilascio dell'identità digitale.

Nel corso delle interlocuzioni per il rilascio del parere, come ulteriore misura di garanzia e per poter valutare l'affidabilità della procedura, il Garante per la privacy ha chiesto che il gestore dell'identità digitale sottoponga a ulteriori controlli a campione le richieste, facendo verificare nuovamente l'audio-video a un secondo operatore. Al termine di un periodo di test di sei mesi delle nuove procedure, l'Agid dovrà trasmettere al Garante un report con l'esito di queste verifiche, così da valutare l'efficacia del controllo di secondo livello.

L'Agid dovrà poi inviare al Garante i report settimanali, redatti dai gestori Spid, relativi alle richieste di rilascio respinte per profili critici connessi al trattamento dei dati personali e configurabili come tentativi fraudolenti. Tali riscontri potranno essere utili al Garante per svolgere eventuali accertamenti e valutare la necessità di individuare ulteriori misure tecniche e organizzative per rafforzare il procedimento di identificazione da remoto.

Fonte: comunicato del Garante Privacy

La Direzione

(5 ottobre 2020)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

29 luglio 2015
AgID | Impegno congiunto e collaborazione fra l'Agenzia ed il Garante per la Privacy anche per le fasi di sviluppo di SPID.

 
 
Condividi la notizia

29 dicembre 2015
AgID | Il punto sulle azioni. Anagrafe unica digitale, Pagamenti Elettronici, Sistema Pubblico di Identità fino ad arrivare ad Italia Login.

 
 
Condividi la notizia

17 settembre 2015
AGID | Le aziende che rispondono alle caratteristiche definite dall'AGID potranno richiedere l'accredito come Identity Provider, ovvero soggetti abilitati alla distribuzione e alla gestione di identità digitali.

 
 
Condividi la notizia

15 luglio 2015
Italia-login | Il Direttore Generale di AgID Antonio Samaritani ha illustrato il percorso che porterà al via il progetto cardine del 'Piano Crescita Digitale".

 
 
Condividi la notizia

8 marzo 2016
AGID | La soluzione per accedere a tutti i servizi online della P.A. e dei Privati con un'unica Identità Digitale illustrato con un video prodotto dall'Agenzia per l'Italia Digitale.

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2016
Consiglio dei Ministri | Approvato in esame definitivo il decreto legislativo per l’identità digitale da utilizzare per servizi on line ed il domicilio digitale (SPID).

 
 
Condividi la notizia

8 dicembre 2014
Linee guida in materia di trasparenza e pubblicità | Obbligo di anonimizzare i dati identificativi oscurandoli in tutti i documenti, anche negli allegati, pubblicati su internet.

 
 
Condividi la notizia

30 giugno 2014
Funzione pubblica | Trasmesso a Bruxelles lo schema per il codice digitale. Entro il 2015 tutti i cittadini avranno il loro Pin identificativo.

 
 
Condividi la notizia

20 dicembre 2015
AgID | Conclusa la procedura di accreditamento. InfoCert S.p.a, Poste Italiane S.p.a e Telecom Italia Trust Technologies Srl, sono le prime tre aziende accreditate come gestori.

 
 
Condividi la notizia

8 luglio 2014
Smartphone e social network | Vademecum del Garante per proteggere la privacy propria e altrui durante le vacanze estive.

 
 
Condividi la notizia

30 aprile 2016
Digitalizzazione | I cittadini possono autenticarsi anche con la nuova identità digitale.

 
 
Condividi la notizia

29 marzo 2016
Affidabilità del Sistema | Cassato il requisito del capitale sociale di 5 milioni di Euro. Non è con un Regolamento che questo genere di requisito può essere introdotto. I principi sanciti dalla Quarta Sezione nella sentenza del 24.3.2016 n. 1214.

 
 
Condividi la notizia

12 giugno 2015
Semplificazione | Si potrà accedere ai servizi on line delle P.A. con un solo codice, con la garanzia della massima sicurezza e semplicità.

 
 
Condividi la notizia

15 marzo 2016
digitalizzazione | I servizi al cittadino erogati dall'INPS accessibili utilizzando la nuova identità digitale unica.

 
 
Condividi la notizia

18 giugno 2014
9 luglio 2014 | Seminario di formazione promosso dal Garante privacy su protezione dei dati e trasparenza amministrativa.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.