Condividi la notizia

LAVORO

Sgravi del 50% sui contributi per chi assume donne disoccupate da almeno 6 mesi

L'inps ripristina l'incentivo assunzioni, varrà sia per contratti a tempo indeterminato sia per quelli a termine. E dall'Europa 40 milioni per sostenere materialmente gli indigenti

Incentivi all'occupazione, l’Inps annuncia di aver ripristinato l’incentivo per l’assunzione di donne disoccupate da almeno sei mesi, di qualunque età e residenti in aree svantaggiate il che significa sgravi per il 50 per cento dei contributi che il datore di lavoro deve versare.

L’agevolazione era stata momentaneamente sospesa, in via cautelativa, dopo il mancato rinnovo della Carta di aiuti a finalità regionale. Lo ha stabilito il Ministero del Lavoro, precisando che l’incentivo è riconosciuto per le assunzioni, per le proroghe e le trasformazioni effettuate dal primo luglio 2014. Il bonus – annuncia un comunicato della Cgia di Mestre - consiste in una riduzione al 50 per cento dei contributi a carico del datore di lavoro per la durata di 18 mesi, nel caso in cui abbia assunto l’addetta a tempo indeterminato. Nel caso in cui l’assunzione si a termine, il bonus ha validità per 12 mesi. Ha durata, infine, di 18 mesi in tutto, tra il primo e il secondo rapporto di lavoro, laddove una precedente assunzione a termine sia stata trasformata in tempo indeterminato.

L’Inps – a sua volta - fa sapere, inoltre, che la procedura di elaborazione automatica dei moduli 92-2012 verrà aggiornata per ammettere le relative domande. L’esito negativo attribuito alle istanze con la motivazione del mancato rinnovo della Carta sarà annullato automaticamente.

Parallelamente a ciò, dall'Europa arrivano 40 milioni di euro nell'ambito del Fondo Europeo di Aiuti agli Indigenti (FEAD) che “sostiene gli interventi promossi dai paesi dell'UE per fornire agli indigenti un'assistenza materiale, tra cui generi alimentari, abiti e altri articoli essenziali per uso personale, come scarpe, sapone e shampoo. L'assistenza – si legge sul sito web della Commissione europea - deve andare di pari passo con misure d'integrazione sociale, come iniziative di orientamento e sostegno per aiutare le persone a uscire dalla povertà. Le autorità nazionali possono sostenere anche l'assistenza non materiale agli indigenti per aiutarli a inserirsi meglio nella società.

Per ottenere i fondi ogni Paese europeo deve aver presentato un progetto e l'Italia è stata uno dei primi ad aver presentato un Programma Operativo sulla distribuzione materiale per l'approvazione da parte della Commissione.

“Esprimo grande soddisfazione per la riattivazione di uno strumento così importante di sostegno materiale alle persone più fragili, in un momento storico di notevole difficoltà per il paese - ha dichiarato il ministro Poletti sul sito web del Ministero del Lavoro -. Le vicende comunitarie che avevano portato alla chiusura del precedente programma di distribuzione alimentare agli indigenti ci hanno imposto un'accelerazione alla programmazione per i prossimi sette anni al fine di scongiurare un lungo periodo di interruzione. Il nuovo programma, oltre alla distribuzione di beni alimentari, permetterà varie azioni di sostegno materiale e di inclusione sociale – con un'attenzione particolare alla povertà educativa attraverso la fornitura di materiale scolastico ai bambini più poveri e l'apertura pomeridiana delle scuole in quartieri degradati da selezionare – oltre ad azioni a sostegno dei senza dimora e delle famiglie particolarmente bisognose. Il programma si inserirà in un più ampio Piano nazionale per la lotta alla povertà a cui intendiamo lavorare nel Programma dei Millegiorni”.  

Giuseppe Bianchi

(11 agosto 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e, se possibile, link a pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

9 novembre 2014
Ministero delle Politiche alimentari | Sgravi per le aziende che assumono ragazzi tra i 18 e i 35 di 1/3 della retribuzione lorda imponibile ai fini previdenziali, per un periodo complessivo di 18 mesi. Incentivo per contratti a tempo indeterminato e determinato di durata triennale.

 
 
Condividi la notizia

18 gennaio 2015
Lavoro | Italia Lavoro finanzia le imprese per assumere giovani a tempo pieno, con contratti di lavoro subordinato a tempo determinato per almeno 12 mesi o a tempo indeterminato. Scadenza 28.2.2015.

 
 
Condividi la notizia

29 novembre 2016
ANPAL | Decontribuzione totale per assunzioni con contratto a tempo indeterminato o in apprendistato effettuate nelle regioni del sud.

 
 
Condividi la notizia

2 febbraio 2015
Rilancio dell'occupazione | Pubblicata la circolare INPS sull'esonero contributivo previsto dalla Legge di di Stabilità 2015 per le assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato.

 
 
Condividi la notizia

29 novembre 2016
Corte di Cassazione | Confermato il divieto, per le pubbliche amministrazioni, di trasformare il contratto di lavoro da tempo determinato ad indeterminato. Stabilita la misura dell'indennità risarcitoria di diritto e la prova per i danni ulteriori.

 
 
Condividi la notizia

19 luglio 2016
Politiche sociali | Il Ministero del Lavoro presenta una infrastruttura sociale per contrastare la marginalità estrema.

 
 
Condividi la notizia

4 luglio 2016
Ministero del Lavoro | Pronti altri 20 milioni di euro. Già attivati 5.412 contratti di lavoro di cui 2.020 contratti a tempo indeterminato e 3.392 di apprendistato professionalizzante.

 
 
Condividi la notizia

11 novembre 2015
Osservatorio Precariato | Nei primi nove mesi del 2015 è cresciuto, rispetto al corrispondente periodo del 2014, il numero dei contratti 'full time' nel settore privato (+340.323: da 990.641 a 1.330.964).

 
 
Condividi la notizia

31 luglio 2015
Concorsi pubblici | Pubblicato dal Dipartimento della Funzione Pubblica il report del monitoraggio permanente aggiornato in tempo reale.

 
 
Condividi la notizia

31 luglio 2015
Occupazione | E' quanto emerge dal Rapporto Annuale sulle comunicazioni obbligatorie 2015.

 
 
Condividi la notizia

23 maggio 2016
Ministero del Lavoro | Dai contratti a termine alle attività stagionali, dagli incentivi ai giovani genitori agli esoneri contributivi per nuove assunzioni e tanto altro.

 
 
Condividi la notizia

23 maggio 2016
Opportunità | Obiettivo promuovere l'educazione allo sviluppo e sensibilizzare gli europei sulle politiche di cooperazione e sviluppo. Scadenza 1 giugno 2016.

 
 
Condividi la notizia

30 maggio 2014
INFANZIA A RISCHIO | L'allarme di Save the children: 27 milioni di piccoli rischiano l'esclusione sociale. Appello agli europarlamentari: servono politiche contro la povertà educativa

 
 
Condividi la notizia

6 settembre 2014
Mercato del Lavoro | L'Ufficio Studi della Cgia di Mestre ha analizzato i dati dell'indagine di Unioncamere-Ministero del Lavoro, in particolare sui c.d. "lavori introvabili".

 
 
Condividi la notizia

16 marzo 2017
Benefici | Il messaggio dell'Inps sul modello telematico per richiedere gli incentivi.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.