Condividi la notizia

IOR

Via Von Freyberg arriva De Franssu, ma cosa cambia davvero allo IOR?

Cambio al vertice dello IOR. La banca del Vaticano si disimpegna intanto dagli investimenti finanziari e c'è chi vede nell'operazione IOR una strategia per la progressiva dismissione delle proprietà della Santa Sede.

Lo IOR ha un nuovo presidente. Si tratta del francese Jean Baptise De Franssu, già membro del Consiglio Economico di laici voluto da Papa Francesco. De Franssu non è un banchiere, bensì un esperto di mergers & acquisitions, di asset management e di operazioni finanziarie che lavora per il Tages Group del finanziere italiano Panfilo Tarantelli. 

Via dunque Ernst Von Freyberg che aveva portato utili notevoli alla banca del Papa oggi praticamente annullati dall'operazione voluta da Papa Francesco e che ha visto la divisione delle attività strettamente bancarie dello IOR dalle operazioni finanziarie, oggi riservate solo all'APSA (Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica), il ministero guidato dal Card. Calcagno, già noto a Savona per l'increscioso caso del "vino del vescovo". Secondo quanto accertato, infatti, da una inchiesta della procura di Savona, Calcagno, quando era vescovo della città ligure, ottenne gratuitamente alcune bottiglie di vino adulterato e le rimise in vendita presso le librerie paoline con l'enfatica etichetta di "vino del vescovo". 

Vino a parte, ad essere adulterati sembrano proprio i conti dello IOR. Se nel 2012 la banca chiudeva i bilanci con un profitto netto di 86,6 milioni di euro, il profitto si riduce a soli 2,8 milioni. Ma la differenza non nasce da una cattiva gestione o da investimenti poco proficui, bensì dal costante disimpegno dello IOR dalle attività finanziarie nel corso del 2013. Solo 51 milioni di euro venivano nel 2012 dall'attività di trading effettuata dalla banca che nel 2012 deteneva 3,2 miliardi di euro di bonds (titoli di stato in massima parte). 

Con la riforma dello IOR - molto all'acqua di rose - voluta da Papa Francesco investimenti e gestione degli asset (in particolare dell'incredibilmente prestigioso patrimonio immobiliare) passano dallo IOR all'APSA, si sottraggono così ai controlli incrociati e ai sospetti di magistratura e istituti di controllo e vigilanza internazionale sulle operazioni bancarie. 

Il tutto in vista di un'operazione di cui in Vaticano non si parla molto ma che a parere degli esperti appare come l'unica strategia capace di giustificare lo spacchettamento dello IOR. Stiamo parlando della progressiva privatizzazione e "svendita" di larga parte del patrimonio vaticano. Il tutto a cura delle società di laici vicini alla Santa Sede, nominati nei vari consigli voluti da Papa Francesco e che più che portare equità, sobrietà e vigilanza, sembrerebbero alla ricerca di insperati profitti. Si aprono così nuovi scenari sulla possibile divisione della stessa APSA in due tronconi. Uno che gestirà solo l'amministrazione corrente e uno incaricato degli investimenti e affidato ai membri del Consiglio Economico, ossia lo stesso De Franssu, ma anche il maltese ex presidente della banca centrale e attivo nella fiscalità internazionale, Joseph Zahara.

Questi laici si troverebbero a gestire un patrimonio immobiliare e finanziario di svariati miliardi di euro. Un patrimonio che se gestito in nome del bene comune potrebbe costituire per la Chiesa una risorsa inestimabile per opere di carità e assistenza a livello globale. In nome di un malinteso pauperismo, tuttavia, si teme che questo patrimonio possa essere dismesso progressivamente, andando così a riempire le tasche della finanza internazionale e svuotando quelle di un Vaticano inteso sempre più come istituzione meramente morale e priva dei beni materiali utili a svolgere attività caritatevole, assistenza ospedaliera, e altre opere di solidarietà.

Finora, nonostante il Papa lanci i suoi strali contro il mondo dell'avidità finanziaria, sotto il pontificato di Francesco, la Santa Sede è diventata il luogo privilegiato delle multinazionali della consulenza economica e finanziaria: da KPMG a Ernst & Young, passando per McKinsey e il Promotory Financial Group. Ci si domanda dunque legittimamente che senso abbia per il Papa andare in giro in utilitaria quando poi la Santa Sede spende mensilmente centinaia di migliaia di euro per pagare le consulenze di gruppi il cui interesse non è certo spirituale, bensì coincide con il mero inseguimento del profitto. Evidentemente la cura che i Cardinali hanno imposto alla Chiesa con l'elezione di Bergoglio si limita esclusivamente ad un cambio di immagine. Una cura che finora sta dando risultati indubbiamente clamorosi.

 

Francesco Colafemmina

(7 luglio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

26 maggio 2014
Betlemme | Durante la messa domenicale a Betlemme, il Papa ha invitato i leader di Israele e Palestina a parlare di pace nella "sua casa".

 
 
Condividi la notizia

24 settembre 2014
LOTTA ALLA PEDOFILIA | Nel settembre 2013 lo scandalo a Santo Domingo, due giorni prima dell'apertura delle indagini penali l'arcivescovo venne richiamato a Roma (il Vaticano non contempla l'estradizione). Si trova ai domiciliari nel Collegio dei Penitenzieri.

 
 
Condividi la notizia

9 giugno 2014
Vaticano | Storico incontro in Vaticano fra i leader di Israele e Palestina per pregare assieme a Francesco per la pace in Medio Oriente.

 
 
Condividi la notizia

8 giugno 2014
Vaticano | Su invito del Pontefice oggi si ritroveranno in Vaticano il Presidente israeliano e quello palestinese. La politica non c'entra. Forse.

 
 
Condividi la notizia

28 maggio 2014
Vaticano | In una conferenza stampa improvvisata sul volo che lo riporta a Roma, Papa Francesco parla a ruota libera di pedofilia, scandali finanziari e conferma la possibilità che si dimetta quando le forze non lo sosterranno più.

 
 
Condividi la notizia

12 dicembre 2015
Mercato bancario | Il comunicato del MEF sulle procedure di risoluzione di quattro banche.

 
 
Condividi la notizia

10 aprile 2015
Consiglio dei Ministri | Su proposta del ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, approvato il documento previsto dalla legge di contabilita' e finanza pubblica.

 
 
Condividi la notizia

15 giugno 2014
Ultime dal Vaticano | Il Pontefice, intervistato da una rete spagnola, ha ribadito di prediligere il contatto diretto con la gente comune

 
 
Condividi la notizia

1 ottobre 2019
Consiglio dei Ministri | Approvata la nota che definisce il perimetro della finanza pubblica.

 
 
Condividi la notizia

28 maggio 2014
Fondi Unione Europea | Unire le banche dati per assicurare il corretto ed efficace utilizzo dei finanziamenti europei, e' questo l'obiettivo del Protocollo siglato tra Ragioneria generale dello Stato e la Guardia di Finanza

 
 
Condividi la notizia

25 ottobre 2014
Ministero dell'Interno | La collaborazione attiva tra Abi, banche e Polizia di Stato ha consentito negli ultimi mesi di bloccare il 98 per cento dei tentativi di frode. Report del Convegno internazionale Fighting Financial Cybercrime.

 
 
Condividi la notizia

1 maggio 2016
Disposizioni urgenti | Le misure per il rimborso degli investitori nelle quattro banche poste in risoluzione. Le misure a sostegno delle imprese e di accelerazione delle attività di recupero creditI.

 
 
Condividi la notizia

28 giugno 2014
Vaticano | Il cambio di programma ha scatenato una ridda di ipotesi sulle reali condizioni di salute del Pontefice

 
 
Condividi la notizia

13 luglio 2016
Mibact | In un tempo di 45 minuti i candidati dovranno rispondere agli 80 quesiti che saranno estratti dalle banche dati.

 
 
Condividi la notizia

20 maggio 2014
Chiesa | Papa Francesco apre l'assemblea generale della CEI. Bacchettate al carrierismo e alla vanità e tre priorità per i vescovi italiani.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.