Condividi la notizia

Procedura d'infrazione UE

Il Governo interviene sui debiti della P.A.

Replica del Ministero dell’Economia e delle Finanze alle dichiarazioni del Commissario UE Tajani

In merito alle recenti dichiarazioni del Commissario UE Tajani sulla possibile apertura di una procedura d'infrazione UE in materia di pagamento dei debiti commerciali delle pubbliche amministrazioni, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha diramato un'apposito comunicato con il quale fa il punto delle azioni messe in campo per accelerare il pagamento dei debiti arretrati.

Il MEF ricorda che il Governo italiano ha affrontato con grande determinazione il problema a partire dall’aprile 2013 con il decreto legge 35 e con successivi provvedimenti ed ha affrontato con urgenza il problema, varando nel decreto legge 66 del 24 aprile 2014 tutte le norme necessarie ad accelerare il pagamento dei debiti arretrati e a prevenire la formazione di un nuovo stock di debito.

La stima in 91 miliardi dello stock del debito effettuata dalla Banca d’Italia nel 2013, attraverso una indagine campionaria dal lato dei creditori, precisa il MEF, riguardava l’intero importo dei debiti potenziali, inclusi i debiti non ancora scaduti e quelli non esigibili in quanto oggetto di contenzioso o di verifiche tra le parti. Più recentemente, nel suo bollettino 2/2014 dello scorso aprile, la Banca d’Italia ha affermato che “si può valutare, con un certo grado di approssimazione, che poco più della metà dei debiti rilevati alla fine del 2012 fosse ‘esigibile’, ossia presentasse un ritardo nei pagamenti superiore agli accordi contrattuali”.

Tale stima è certamente plausibile, alla luce dell’impiego delle risorse finanziarie e degli altri strumenti messi a disposizione dai governi che si sono succeduti per incentivare il pagamento dei debiti arretrati da parte degli enti debitori.

Infatti tra luglio 2013 e marzo 2014 risultano effettivamente già pagati ai creditori debiti arretrati per 23,5 miliardi di euro; sommando a questo importo le richieste effettuate dalle amministrazioni debitrici per accedere alle ulteriori risorse finanziarie messe a disposizione dal Governo si ottiene una stima analoga a quella indicata nel bollettino di aprile della Banca d’Italia. I decreti legge 35 e 102 del 2013 nonché il decreto legge 66 del 2014 hanno stanziato complessivamente 60 miliardi di euro.

Il DL 66/2014 inoltre offre la garanzia dello Stato e la disponibilità della Cassa Depositi e Prestiti quale compratore di ultima istanza per favorire la cessione immediata di crediti agli intermediari finanziari, così da offrire a tutti i creditori in crisi di liquidità un’alternativa tempestiva ed efficace all’incasso diretto.

Sulla scorta del lavoro effettuato nel 2013, con il DL 66/2014 il Governo in carica è quindi intervenuto d’urgenza per completare il finanziamento delle pubbliche amministrazioni finalizzato al pagamento dello stock di debiti pregressi, e ha definito un quadro di norme che hanno il duplice scopo di impedire la formazione di un nuovo stock di debito e garantire ai creditori pagamenti entro i termini di legge.

Silvia Capovin

(13 maggio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

18 dicembre 2018
Intervista Video | Dal decreto concretezza alla necessità di una vera scuola della Pubblica Amministrazione - VIDEO.

 
 
Condividi la notizia

16 maggio 2014
Angelo Rughetti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, annuncia gli obiettivi della riforma per la P.A. | Ruolo unico della Dirigenza e carriera a termine | Licenziamento del Dirigente privo di incarico | Valutazione dei risultati non del singolo ma del gruppo | Retribuzione di risultato subordinata all’andamento dell’economia | Trasparenza e semplificazione attraverso gli open-data | Una sola scuola nazionale della Pubblica Amministrazione | Gestione manageriale dei poli museali | Le incompatibilità dei Giudici Amministrativi | Apertura del Governo all’ascolto di cittadini e dipendenti pubblici

 
 
Condividi la notizia

11 ottobre 2014
Spending review | Carburante, telefonia, energia, e tanto altro. Non sempre gli Enti pubblici rispettano la legge sull'acquisto centralizzato dei servizi. L'Autorità Anticorruzione pubblica i risultati dell'indagine effettuata con il Commissario Cottarelli.

 
 
Condividi la notizia

9 settembre 2017
Consiglio dei Ministri | Approvati in via preliminare tre decreti legislativi che introducono disposizioni integrative e correttive.

 
 
Condividi la notizia

21 aprile 2015
lavoro | I chiarimenti del Ministero del Lavoro sull'attuazione del Programma Garanzia Giovani su stage ed impossibilità di instaurare un "tirocinio" se tra il tirocinante e il titolare dell'impresa ospitante c'è vincolo di parentela.

 
 
Condividi la notizia

12 febbraio 2015
AgID | Un nuovo marchio distintivo. Più semplice per tutti riconoscere immediatamente dove poter utilizzare il sistema dei pagamenti della PA.

 
 
Condividi la notizia

21 febbraio 2016
Acquisti di beni e servizi | I dati della rilevazione effettuata dal MEF ed ISTAT nel 2015 sugli acquisti del 2014.

 
 
Condividi la notizia

15 gennaio 2015
Ministero dell'Interno | Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che disciplina il documento amministrativo informatico in attuazione del Codice dell'amministrazione digitale.

 
 
Condividi la notizia

10 luglio 2018
MISE | Approvato dal Ministero dello sviluppo economico e dal Ministero dell'ambiente il PREPAC 2017 di circa 39 milioni di euro.

 
 
Condividi la notizia

16 maggio 2018
Concorsi pubblici | All'interno dell'articolo tutti i link ai concorsi banditi dai comuni, asl, ministeri, università e tanto altro.

 
 
Condividi la notizia

22 ottobre 2016
Corte di Cassazione | La sentenza n. 20690/2016 sul valore (relativo) da attribuire al comportamento delle parti.

 
 
 
Condividi la notizia

1 maggio 2017
Occupazione | La rassegna delle opportunità di impiego nella Pubblica Amministrazione

 
 
Condividi la notizia

9 gennaio 2015
Legge di Stabilità 2015 | Le P.A. acquirenti di beni e servizi devono versare direttamente all'erario l’imposta sul valore aggiunto che è stata addebitata loro dai fornitori.

 
 
Condividi la notizia

8 maggio 2016
Corte Cassazione | Se l'autorità amministrativa si difende in giudizio senza avvocato, ma personalmente o con un proprio funzionario delegato, sono liquidabili solo le spese affrontate e indicate in apposita nota.

 
 
Condividi la notizia

20 luglio 2015
Riforma della P.A. | La Camera ha approvato in seconda lettura il d.d.l. presentato dal Governo. Il provvedimento torna ora all'esame del Senato.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.