Condividi la notizia

Ministero dell'Interno

Anagrafe nazionale della popolazione residente e identità digitale per semplificare la P.A.

Presentati al Forum P.A. due progetti per innovare e fare rete

Innovare e informatizzare. Sono i ‘tag’ principali della XXV edizione di Forum Pa, la mostra convegno dell’innovazione nella pubblica amministrazione.

Nella giornata di apertura  il ministero dell’Interno ha presentato il Sistema pubblico di identità digitale (Spid) e l’Anagrafe nazionale della popolazione residente (Anpr) cercando di delinearne prospettive, vantaggi e problemi di implementazione.

L’Anpr rappresenta uno dei progetti strategici dell’Agenda digitale italiana e si pone l’obiettivo di costituire un’anagrafe centralizzata della popolazione residente in Italia e della popolazione italiana residente all’estero per favorire il processo di digitalizzazione della PA ed il miglioramento dei servizi al cittadino.

Mentre, il Sistema pubblico di identificazione (Spid) è l'infrastruttura nazionale di autenticazione dei cittadini italiani, prevista dall’art. 64 del codice per l’amministrazione digitale (Cad), la cui realizzazione consentirà l'accesso a servizi online della pubblica amministrazione e delle imprese.
Tale sistema sarà realizzato a seguito dell’adozione di un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che definisce le caratteristiche tecniche dell’infrastruttura, i requisiti per l'accreditamento dei gestori dell'identità digitale e le modalità di adesione da parte di cittadini e imprese ai servizi erogati.

«Il convegno di oggi» ha detto il prefetto Torraco «si pone in una prospettiva coerente con la trasformazione progressiva e profonda della nostra amministrazione nel quadro dell’Agenda digitale. Una trasformazione che assume i tratti di una vera e propria metamorfosi. Ciò diventerà sempre più evidente nei rapporti tra il cittadino e le pubbliche amministrazioni che erogano servizi».

 «Fino ad oggi è stato un grande lavoro di squadra. Le amministrazioni coinvolte sono tantissime e si sono impegnate in un progetto che si è dimostrato di una complessità enorme».

La portata rivoluzionaria in termini di semplificazione e sicurezza inciderà profondamente nei rapporti tra il cittadino e l’apparato burocratico. «Il cittadino – afferma il direttore centrale - non sarà più un soggetto passivo ma acquisterà un ruolo da protagonista».

In tale contesto, l’Anagrafe nazionale rappresenta l’applicazione principale. Da questa partiranno gli altri progetti quali lo Spid, il censimento permanente, il documento digitale unificato, il domicilio digitale, l’automazione dei certificati di nascita e morte, l’anagrafe nazionale degli assistiti.

«Tutti questi progetti – aggiunge Torraco - si inseriscono nel quadro di un più articolato programma di semplificazione amministrativa finalizzato a rendere più trasparente i rapporti con il cittadino ed a ridurre i costi della burocrazia».

 

 

Claudia De Vincenzi

(28 maggio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

29 maggio 2014
Forum P.A. | Il Ministro dell'Economia interviene al Forum PA soffermandosi sui debiti della pubblica amministrazione e sulle strategie di riforma quale utile mezzo per stimolare la crescita

 
 
Condividi la notizia

12 giugno 2015
Semplificazione | Si potrà accedere ai servizi on line delle P.A. con un solo codice, con la garanzia della massima sicurezza e semplicità.

 
 
Condividi la notizia

30 giugno 2014
Funzione pubblica | Trasmesso a Bruxelles lo schema per il codice digitale. Entro il 2015 tutti i cittadini avranno il loro Pin identificativo.

 
 
Condividi la notizia

27 maggio 2015
Affari Regionali | Il Sottosegretario ha evidenziato la grande novità di Opencivitas, la banca dati su spesa storica e fabbisogni standard.

 
 
Condividi la notizia

25 giugno 2015
Innovazione PA | Ora gli utenti, singoli cittadini, imprese o PA, potranno disporre di un accesso "unico" on line.

 
 
Condividi la notizia

8 marzo 2016
AGID | La soluzione per accedere a tutti i servizi online della P.A. e dei Privati con un'unica Identità Digitale illustrato con un video prodotto dall'Agenzia per l'Italia Digitale.

 
 
Condividi la notizia

10 maggio 2014
Digitalizzazione P.A. | Dopo anni di attesa il futuro digitale del Paese si avvicina. Alla Funzione Pubblica il compito di pianificare e sorvegliare lo sviluppo.

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2016
Consiglio dei Ministri | Approvato in esame definitivo il decreto legislativo per l’identità digitale da utilizzare per servizi on line ed il domicilio digitale (SPID).

 
 
Condividi la notizia

18 dicembre 2018
Intervista Video | Dal decreto concretezza alla necessità di una vera scuola della Pubblica Amministrazione - VIDEO.

 
 
Condividi la notizia

27 dicembre 2017
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE | Chiarimenti e maggiori informazioni sui principali servizi che la P.A. mette a disposizione di tutti i cittadini, SPID FOIA e SCIA

 
 
Condividi la notizia

12 febbraio 2015
AgID | Un nuovo marchio distintivo. Più semplice per tutti riconoscere immediatamente dove poter utilizzare il sistema dei pagamenti della PA.

 
 
Condividi la notizia

23 marzo 2016
Viminale | Uno strumento di orientamento all’interno del complesso “contenitore” legislativo del decreto-legge 30 dicembre 2015 n. 210.

 
 
Condividi la notizia

20 dicembre 2015
AgID | Conclusa la procedura di accreditamento. InfoCert S.p.a, Poste Italiane S.p.a e Telecom Italia Trust Technologies Srl, sono le prime tre aziende accreditate come gestori.

 
 
Condividi la notizia

16 maggio 2014
Angelo Rughetti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, annuncia gli obiettivi della riforma per la P.A. | Ruolo unico della Dirigenza e carriera a termine | Licenziamento del Dirigente privo di incarico | Valutazione dei risultati non del singolo ma del gruppo | Retribuzione di risultato subordinata all’andamento dell’economia | Trasparenza e semplificazione attraverso gli open-data | Una sola scuola nazionale della Pubblica Amministrazione | Gestione manageriale dei poli museali | Le incompatibilità dei Giudici Amministrativi | Apertura del Governo all’ascolto di cittadini e dipendenti pubblici

 
 
Condividi la notizia

9 gennaio 2015
Legge di Stabilità 2015 | Le P.A. acquirenti di beni e servizi devono versare direttamente all'erario l’imposta sul valore aggiunto che è stata addebitata loro dai fornitori.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.