Condividi la notizia

tasse e tributi

IUC: il 16 giugno scadono le prime rate dell'’IMU e della TASI

Guida rapida ai pagamenti dell’'Imposta Unica Comunale nelle due città capoluogo della Regione.

La legge di stabilità 2014 (legge n.147 del 27 dicembre 2013) ha battezzato la IUC: l’imposta unica comunale che comprende i tre distinti tributi (IMU, TASI e TARI), tutti destinati unicamente al gettito comunale.

L’IMU è l'imposta municipale propria sugli immobili (fanno eccezione le abitazioni principali), sostitutiva della vecchia ICI. La TASI, invece, copre tutte le spese relative alle coperture dei costi indivisibili che i comuni forniscono (illuminazione pubblica, sicurezza stradale, gestione delle reti pubbliche etcc..). La TARI, infine, è la nuova tassa sui rifiuti.

La scadenza della prima rata di IMU e TASI è fissata per martedì 16 giugno 2015, mentre la seconda rata andrà saldata entro mercoledì 16 dicembre 2015.

In base a quanto previsto dalla legge n.147/2013, sono tenuti al pagamento dell’IMU i proprietari di fabbricati (case, negozi, capannoni industriali) o aree fabbricabili, nonché i titolari di diritto di usufrutto, uso abitazione, superficie ed enfiteusi. Il pagamento dell’IMU spetta anche ai locatari di contratti di leasing, ed ai soggetti in possesso di concessioni su aree demaniali. Sono esenti dal pagamento dell’IMU i nudi proprietari e gli affittuari. L’IMU viene applicata anche ai terreni agricoli. Dal 2014 l’IMU non si applica più alle abitazioni principali ed alle relative pertinenze, eccezion fatta per le unità immobiliari classificate nelle categorie catastali A1, A8 e A9.

Al pagamento della TASI è invece tenuto chiunque detenga o possegga, a qualsiasi titolo, un fabbricato, anche se adibito ad abitazione principale, o aree edificabili, così come definiti ai fini IMU. Non si applica ai terreni agricoli.

La base imponibile sulla quale applicare le aliquote stabilite dai Comuni per il pagamento sia dell’IMU che della TASI viene calcolata partendo dall’importo della rendita catastale del bene immobile, rivalutato del 5%, e moltiplicato per un coefficiente che varia a seconda della categoria catastale di appartenenza del bene. L’importo così ottenuto andrà moltiplicato per l’aliquota predisposta per la specifica fattispecie immobiliare di riferimento.

Qui di seguito le aliquote predisposte dai comuni di Potenza e Matera per il pagamento dell’IMU e della TASI.

 IMU

 Comune di Potenza:

  • 0,6% con detrazione di € 200,00 per le abitazioni principali non esenti dall’imposta e relative pertinenze (categorie catastali A1, A8 e A9);
  • 1,06% per gli immobili diversi dalle abitazioni principali e dalle relative pertinenze, ivi comprese le aree edificabili per le quali, con delibera di Giunta Comunale n. 115 del 15 maggio 2015, sono stati stabiliti i valori di mercato per il 2015.

 Comune di Matera:

  • 0,40% con detrazione di € 200,00 per le abitazioni principali non esenti dall’imposta e relative pertinenze (categorie catastali A1, A8 e A9);
  • 0,96% per tutti gli altri immobili (fabbricati ed aree edificabili);
  • 0,76% per i terreni agricoli sottoposti all’imposta.

 TASI

 Comune di Potenza:

  • 0,25% per le abitazioni principali e relative pertinenze (eccezion fatta per le categorie catastali A1, A8 e A9); per le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari così come definite per l’IMU; per la casa coniugale e relative pertinenze assegnate al coniuge, così come definite per l’IMU (è necessario in tal caso che tali assegnazioni siano frutto di un provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio).  Per queste voci sono previste delle detrazioni.
  • 0,25% per i fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali, unità immobiliari non assoggettate ad IMU fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali come definiti dalle vigenti disposizioni; per le unità immobiliari non assoggettate ad IMU possedute e non concesse in locazione dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e dal personale appartenente alla carriera prefettizia; per i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati;
  • 0,10% per i fabbricati rurali ad uso strumentale
  • 0,10% per tutti i fabbricati diversi da quelli sopra elencati e per le aree edificabili.

 Comune di Matera:

  • 0,10% per le abitazioni principali e relative pertinenze
  • 0,10% per tutti gli altri fabbricati.

I pagamenti possono essere effettuati tramite il modello di pagamento F24, oppure tramite bollettino di conto corrente postale n.1008857615 intestato alla voce “Pagamento IMU”, o al n. 1017381649 intestato alla voce “Pagamento TASI”, entrambi validi per tutti i comuni.

Per accedere a tutte le informazioni utili relative al comune di Potenza consulta le guide IMU e TASI 

Guida IMU

Guida TASI

Per accedere a tutte le informazioni utili relative al comune di Matera consulta la guida al versamento IMU+TASI:

Fonte: Comune di Potenza, Comune di Matera

Marialuisa Palermo

(8 giugno 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

1 luglio 2015
Dipartimento delle Finanze | Con la Risoluzione n. 6/DF approfondito il regime della tassazione locale dei cittadini iscritti all'AIRE.

 
 
Condividi la notizia

11 aprile 2016
Fiscalità | L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato l'aggiornamento della Tabella dei codici IMU, TASI, TARI, IMIS, Tosap, Tarsu, oblazione per condono edilizio, Imposta di scopo, Contributo di soggiorno.

 
 
Condividi la notizia

3 luglio 2014
Chiesa | Mentre mons. Galantino e il Papa fanno costanti appelli alla povertà nella Chiesa, sono migliaia gli enti, scuole e ospedali compresi a godere delle esenzioni governative da IMU e TASI.

 
 
Condividi la notizia

10 settembre 2014
Fisco | Ultimo giorno per trasmettere le aliquote ma non tutti i Comuni hanno deliberato. Cgia, la Tasi sarà più “leggera” dell’Imu in molti capoluoghi: in testa Siena con 374 euro

 
 
Condividi la notizia

16 giugno 2014
TASSE E TRIBUTI | Il calcolo della Cgia di Mestre. Tasi e Imu, poi Irpef e Iva, ma la più cara sarà l'Ires

 
 
Condividi la notizia

11 ottobre 2014
CGIA di Mestre | Il centro studi della Cgia ha esaminato le delibere relative alla tassa sui rifiuti, a quella sui servizi indivisibili e all'addizionale comunale Irpef.

 
 
Condividi la notizia

20 ottobre 2014
Fiscalità Locale | Aperti i canali telematici Entratel e Fisconline per la trasmissione dei dati delle dichiarazioni.

 
 
Condividi la notizia

6 aprile 2016
Legge di Stabilità 2016 | Stabilite le quote per 1.831 Comuni. Disponibile l'elenco delle attribuzioni al fine di agevolare gli enti ancora in fase di predisposizione del bilancio di previsione 2016.

 
 
Condividi la notizia

5 giugno 2015
Dipartimento delle Finanze | Con Circolare del 3 giugno sono stati circoscritti gli obblighi dichiarativi per la scadenza del 30 giugno prossimo.

 
 
Condividi la notizia

20 luglio 2014
CASA E TASSE | L'analisi della Cgia di Mestre che invoca un serio intervento di alleggerimento della pressione fiscale.

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2014
Fisco | Mentre circa un decimo dei Comuni italiani ha già stabilito aliquote e detrazioni per la Tasi in scadenza il 16 giugno, il Governo studia un rinvio del pagamento a settembre.

 
 
Condividi la notizia

18 febbraio 2015
Mef-Agenzia delle Entrate | On line il documento dati ed analisi sulla distribuzione della proprietà immobiliare sul territorio nazionale e sulla relativa struttura impositiva.

 
 
Condividi la notizia

17 luglio 2015
Dipartimento delle Finanze | Con la Risoluzione n. 7/DF forniti chiarimenti sugli immobili utilizzati da enti non commerciali per l'attività di ricerca scientifica.

 
 
Condividi la notizia

20 settembre 2014
Tasse sulla casa | Giornali, tv, centri studi, associazione di categoria offrono analisi e valutazioni comparative rispetto all'Imu; ma tutto dipende dalla delibera del comune.

 
 
Condividi la notizia

12 giugno 2015
Enti locali | L'Agenzia, con la Circolare n. 23E/2015, evidenzia l'ampliamento delle modalità e dei termini della sua applicazione.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.