Condividi la notizia

Legge Severino

Caso De Luca: l'Anticorruzione si dichiara incompetente

Il M5S aveva eccepito l'incandidabilità del presidente della regione Campania ed il conflitto di interessi del premier, che è anche segretario del PD. Le risposte di Cantone nella delibera n. 46/2015.

L’Autorità Nazionale Anticorruzione, presieduta da Raffaele Cantone, ha pubblicato la Delibera n. 46 del 17 giugno 2015, riguardante le “Modalità di applicazione del decreto legislativo 31 dicembre 2012, n. 235 e della legge 6 novembre 2012, n. 190 nei confronti del candidato Presidente della Regione Campania e ipotesi di conflitto di interessi del Presidente del Consiglio dei Ministri quale organo deputato all’applicazione della medesima normativa”.

Il Consiglio dell’A.N.AC., al riguardo, ha esaminato l’istanza dei parlamentari del Movimento Cinque Stelle, che avevano rappresentato all’Autorità «l’esigenza di una ricognizione speculare della problematica amministrativa e politica inerente al percorso elettorale del dott. Vincenzo De Luca candidato eletto, non ancora proclamato (n.d.r.: nel frattempo è stato proclamato), alla carica di presidente della Regione Campania alle ultime elezioni 31 maggio 2015».

In particolare, l’istanza era rivolta ad ottenere un parere in merito:

  • alla permanenza degli effetti della sospensione disposta dal Prefetto di Salerno con decreto n. 6940, del 23 gennaio 2015, nei confronti dell’allora Sindaco dott. Vincenzo De Luca;
  • al possibile conflitto di interessi nel quale si troverebbe il Presidente del Consiglio dei Ministri, in qualità di Segretario nazionale del partito democratico, quale organo competente ad adottare il provvedimento che accerta la sospensione dall’incarico, ai sensi dell’art. 8, comma 4, del decreto legislativo 31 dicembre 2012, n. 235.

A) Sussistenza di una perdurante operatività del provvedimento di sospensione dalla carica di Sindaco di Salerno adottato del Prefetto di Salerno in data 23 gennaio 2015.

Il Movimento 5 Stelle, sul punto, aveva evidenziato la carenza dei “requisiti soggettivi e politici“ del dott. De Luca, in quanto già destinatario di provvedimento di sospensione ex art. 11, comma 1, lett. a), d.lgs. 235/2012 ("legge Severino"), emesso dal Prefetto di Salerno in conseguenza dell’intervenuta sentenza di condanna, emessa dal Tribunale penale di Salerno, per il reato di cui agli artt. 110 e 323 c.p.

Il provvedimento di sospensione, in quanto ancora in vigore, precluderebbe al medesimo, a parere dei segnalanti, anche lo svolgimento delle funzioni di Presidente della Regione, determinando l’impossibilità di costituire il plenum del Consiglio regionale. Alla luce di tali considerazioni, la disposta sospensione, secondo i parlamentari pentastellati, si configurerebbe anche quale mancanza del requisito di candidabilità.

Sulla questione - rileva l’Autorità Anticorruzione nella Delibera in esame - si è già espresso il TAR Campania con la sentenza n. 2590/2015, che ha analizzato tutti i profili attinenti la sussistenza dei requisiti di eleggibilità e di candidabilità in capo al dott. De Luca. In presenza di una decisione del giudice amministrativo, non spetta all’Anac esprimere alcuna valutazione di merito.

B) Sussistenza di un conflitto di interessi del Presidente del Consiglio dei Ministri

In ordine alle problematiche sollevate dagli esponenti, relativamente alle presunte ipotesi di conflitto di interesse, l’A.N.AC. evidenzia che la disciplina dei conflitti di interesse dei titolari di cariche di governo è contenuta nella l. 215/2004 che individua, all’art. 2, comma 1, gli specifici casi di incompatibilità.

Ai sensi dell’art. 6 della stessa legge - secondo l'A.N.AC. - spetta all’Autorità garante della concorrenza e del mercato accertare la sussistenza delle situazioni di conflitti di interessi ivi individuate. 

Alla luce delle suesposte considerazioni, l’Autorità Anticorruzione ritiene che l’espressione di un proprio giudizio nel merito delle questioni sollevate costituirebbe un’indebita invasione delle competenze dell’AGCM (Antitrust).

C) Modalità di applicazione della legge c.d. Severino

I parlamentari del M5S hanno poi richiesto all’Autorità di esprimere proprie valutazioni circa la procedura da applicarsi ai fini dell’accertamento della esistenza di una causa di sospensione ai sensi dell’art. 8, comma 1, del d.lgs. 235/2012. La richiesta viene motivata anche sulla base dall’avvenuta emanazione, da parte dell’Autorità, del richiamato parere del 2 dicembre del 2014 sul c.d. “caso De Magistris”.

Anche in questo caso, l’Autorità deve segnalare la propria incompetenza in materia di applicazione delle misure di sospensione previste dal d.lgs. n. 235/2012. L’adozione di tali misure è, infatti, di competenza del Prefetto per gli amministratori locali e del Governo per le cariche regionali.

L’Antitrust ricorda che anche di recente, con la segnalazione al Parlamento e al Governo n. 4 del 10 giugno 2015, ha rappresentato al legislatore i profili di criticità dei decreti attuativi delle deleghe contenute nella l. 190/2012 in tema di anticorruzione, proponendo modifiche, correzioni ed integrazioni, al fine di coordinare la disciplina dell’incandidabilità e quella dell’inconferibilità degli incarichi.

Si è anche segnalato il diverso regime sanzionatorio vigente per i parlamentari nazionali e gli amministratori regionali e locali. Le proposte di recente avanzate, perseguendo la finalità di armonizzare la disciplina applicabile ai due istituti - a parere dell’A.N.AC. - vanno nella direzione di renderne più efficace l’applicazione, rafforzando i presidi di legalità all’interno delle amministrazioni. 

Per avere maggiori informazioni:  Delibera n. 46/2015

Fonte: A.N.AC.

Moreno Morando

(19 giugno 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

10 giugno 2014
TAV | L'uso delle "cesoie" per tagliare le recinzioni del cantiere della TAV all'origine di una pesante accusa per "istigazione a delinquere" ai danni di Erri De Luca.

 
 
Condividi la notizia

22 maggio 2015
Reati contro la P.A. | Modificata la legge Severino. Introdotti obblighi informativi a carico delle Stazioni appaltanti e dei giudici amministrativi.

 
 
Condividi la notizia

11 giugno 2015
Legge Severino | L'Anticorruzione guidata da Cantone ha deciso di effettuare una segnalazione contenente proposte di modifica alla normativa in materia di incarichi amministrativi.

 
 
Condividi la notizia

28 gennaio 2015
Antimafia | Nell'ambito della prevenzione anticorruzione e antimafia, il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, e il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, hanno firmato il 28 gennaio 2015, le seconde linee guida.

 
 
Condividi la notizia

29 gennaio 2015
Antimafia | Nell'ambito della prevenzione anticorruzione e antimafia, il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, e il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, hanno firmato il 28 gennaio 2015, le seconde linee guida.

 
 
Condividi la notizia

13 maggio 2015
Polizia di Stato | Ogni Squadra Mobile avrà la sua sezione Anticorruzione, per questo sarà avviato un corso specifico. Docente d'eccezione il presidente A.N.AC. Raffaele Cantone.

 
 
Condividi la notizia

18 febbraio 2017
Anac | La regolamentazione del procedimento di vigilanza in Consultazione on line dal 17 febbraio 2017. Invio contributi entro il 3 marzo 2017.

 
 
Condividi la notizia

26 settembre 2014
Choc a Napoli | Le legge Severino, applicata retroattivamente per Silvio Berlusconi, portera' alla sospensione dalle funzioni di Luigi De Magistris, nella foto con Roberto Vecchioni.

 
 
Condividi la notizia

14 gennaio 2015
ANAC | Il presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, ha inviato il 12 gennaio 2015 una lettera al dott. Stefano Lulli, segretario del sindacato Ospol, in merito alla rotazione territoriale degli agenti della Polizia di Roma Capitale.

 
 
Condividi la notizia

25 ottobre 2019
Nomine | Rientro ufficiale di Cantone nei ruoli della magistratura.

 
 
Condividi la notizia

9 maggio 2019
Trasparenza | Per agevolare l’Anac ad effettuare analisi qualitative e verificare inadempienze.

 
 
Condividi la notizia

21 maggio 2015
Anticorruzione | Nulli i contratti adottati in violazione del d.lgs. n. 39/2013. Blocco per tre mesi degli incarichi.

 
 
Condividi la notizia

9 ottobre 2019
Anticorruzione | Le violazioni può essere causa di illecito disciplinare e finanche di licenziamento.

 
 
Condividi la notizia

28 gennaio 2015
ANAC | Lettera del presidente Cantone ai presidenti di Camera e Senato e al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

 
 
Condividi la notizia

27 ottobre 2015
Istituto italo latino americano | Il Presidente dell'autorità nazionale anticorruzione ha visitato la sede, incontrando numerosi diplomatici e presentando le attività e le funzioni dell'ANAC.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.