Condividi la notizia

Giustizia

Appalti: con l'esclusione della prima classificata non è necessario formulare una nuova graduatoria

Nessuna norma impone di rifare il conteggio dei punti dell'offerta economica quando la procedura è ormai conclusa con l'aggiudicazione provvisoria della gara. La sentenza del TAR Basilicata del 21 luglio 2015 n. 430.

In materia di pubblici appalti, una volta formata la graduatoria, nel caso in cui la prima classificata venga esclusa per mancanza dei requisiti, la stazione appaltante non deve procedere alla formulazione di una nuova graduatoria dei punteggi, non tenendo conto dell’offerta esclusa, in quanto, ai sensi dell’art. 48 d.lgs. 12 aprile 2006 n. 163, in tale ipotesi legittimamente l’aggiudicazione avviene in capo alla seconda classificata.

Lo ha deciso il Tar Basilicata nella sentenza del 21 luglio 2015 n. 430 che ha, a tal fine, richiamato i principi sanciti dalla giurisprudenza a tenore dei quali nessuna norma impone di rifare il conteggio dei punti dell'offerta economica quando la procedura è ormai conclusa con l'aggiudicazione provvisoria della gara. 

È anzi previsto che la valutazione dell'efficacia di quella aggiudicazione sia subordinata a determinati accertamenti. In caso di esito negativo, la stazione appaltante è tenuta ad aggiudicare alla seconda classificata e ciò per un principio di economia degli atti e delle procedure, di concentrazione delle operazioni di gara, nonché per l'interesse pubblico alla sollecita conclusione delle procedure selettive. Soltanto ove sia il primo che il secondo classificato risultino carenti dei requisiti prescritti, da accertarsi nel momento conclusivo della gara, la stazione appaltante è tenuta a formare una nuova graduatoria con l'esclusione dei primi due. 

È questo il disposto dell'art. 48 del citato d.lgs. n. 163/2006, che non può essere ritenuto applicabile alla sola soglia di anomalia, ma riguarda il controllo sul possesso dei requisiti delle imprese partecipanti alla gara. 

Tale orientamento, conclude il Collegio, è in linea col favor recentemente manifestato dal legislatore per il regolare e rapido espletamento della procedura di gara. Infatti, l’ultimo periodo del comma 2bis dell’art. 38 del medesimo d.lgs. n. 163/2006, introdotto dall’art. 39, co. 1, d.l. n. 90/2014, dispone che: “ogni variazione che intervenga, anche in conseguenza di una pronuncia giurisdizionale, successivamente alla fase di ammissione, regolarizzazione o esclusione delle offerte non rileva ai fini del calcolo di medie nella procedura, né per l’individuazione della soglia di anomalia delle offerte”. 

Enrico Michetti

La Direzione

(26 luglio 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

4 luglio 2015
Anomalia dell'offerta | I principi sanciti dalla sentenza della Terza Sezione del Consiglio di Stato del 3 luglio 2015 n. 3329.

 
 
Condividi la notizia

4 luglio 2015
GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA | La "piena conoscenza degli atti di gara" nei principi richiamati dal TAR Potenza.

 
 
Condividi la notizia

16 agosto 2015
Giustizia amministrativa | Massima collaborazione tra l'Amministrazione appaltante e l'offerente nella sentenza del Tar Basilicata del 31.7.2015 n. 466.

 
 
Condividi la notizia

7 luglio 2017
Contratti pubblici | L'art. 80 del Codice dei contratti interpretato dal TAR della Valle d'Aosta.

 
 
Condividi la notizia

22 agosto 2015
Concorsi e Riparto di giurisdizione | Il Consiglio di Stato smentisce il TAR Lazio: la giurisdizione spetta al giudice amministrativo.

 
 
Condividi la notizia

10 dicembre 2017
Consiglio di Stato | Il carattere innovativo dell'art. 80 del D.Lgs n. 50/2016 rispetto al previgente Codice. La sentenza del 4 dicembre 2017.

 
 
Condividi la notizia

13 aprile 2015
Appalti | Si tratta di una misura autonoma ed ulteriore rispetto all'esclusione dalla gara ed alla segnalazione all’Autorità di vigilanza. La sentenza del TAR Lazio del 13.4.2015.

 
 
Condividi la notizia

17 febbraio 2015
Giustizia amministrativa | È necessario impugnare anche il provvedimento finale con il quale si definisce la procedura concorsuale. La sentenza del TAR Lazio, Sez. IV bis del 17 febbraio 2015.

 
 
Condividi la notizia

8 gennaio 2015
Giustizia Amministrativa | L'esclusione, anche se non è prevista dal bando, riguarda tutte le gare pubbliche e non solo le procedure finalizzate alla realizzazione di opere pubbliche. La sentenza del TAR Lazio dell'8.1.2015.

 
 
Condividi la notizia

6 febbraio 2015
Commissione di gara | Il principio sancito nella sentenza della III Sezione del Consiglio di Stato del 6 febbraio 2015.

 
 
Condividi la notizia

27 giugno 2015
Appalti pubblici | Due interessanti principi stabiliti dal Consiglio di Stato.

 
 
Condividi la notizia

23 aprile 2015
Stazioni appaltanti | Il professionista junior del raggruppamento (RTP) non deve rendere la dichiarazione di moralità. I principi sanciti dal Consiglio di Stato nella sentenza del 23.4.2015.

 
 
Condividi la notizia

26 luglio 2015
Gare | La custodia tra una seduta e l'altra, l'individuazione del luogo, del responsabile e delle misure di conservazione nella sentenza della Terza Sezione del 23.7.2015 n. 3649.

 
 
Condividi la notizia

24 marzo 2015
Contratti pubblici | Il rapporto tra la normativa generale in tema di accesso e quella particolare dettata in materia di contratti pubblici nei principi sanciti nella sentenza della Quinta Sezione del 24 marzo 2014.

 
 
Condividi la notizia

9 luglio 2015
Giustizia amministrativa | I principi sanciti dal TAR Emilia Romagna dell'8.7.2015 sulle modalità di recesso/revoca.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.