Condividi la notizia

Web e innovazione

Durc... dalla carta al web

Il documento unico sulla regolarità contributiva sarà disponibile online.

Tra le semplificazioni messe in campo dall'attuale vertice politico, grande risalto sta avendo quanto anticipato dal Ministro del Lavoro Giuliano Poletti circa una delle principali novità per la "semplificazione".

Il relativo decreto attuativo sarà in pubblicazione,probabilmente, il primo giugno p.v. e dopo trenta giorni entrerà definitivamente in vigore, ovvero, presumibilmente, dal 1' luglio 2015. Il passaggio alla dematerializzazione, supportata dal web, produrrà evidenti vantaggi, non solo temporali, oggi ci sono attese fino ad un mese, ma anche amministrativi, sarà presente quindi un solo Durc a fronte dei quattro attualmente rilasciati in cartaceo, dai vari enti interessati per diverse competenze. Sarà inoltre previsto un unico periodo di validità corrispondente a 120 giorni.

Il Durc innovato sarà emesso, in maniera pressoché contemporanea rispetto alla sua richiesta e sarà stampabile immediatamente in formato Pdf. Esso potrà richiedersi direttamente dall'impresa, o da un delegato dalla stessa. La richiesta si effettuerà su "corner telematici" esclusivamente gestiti da Inps e  Inail (con esclusione delle casse edili) che funzioneranno con una chiave informatica, corrispondente al codice fiscale dell'impresa, che permetterà l'interrogazione telematica delle banche dati INPS e INAIL. Risultando l'impresa in regola, con tutti i versamenti, viene rilasciato il Durc abbinato a un codice. Tale codice sarà destinato alla PA per verificare l'autenticità del Durc stesso esibito.

Le statistiche Inps del biennio 2013/2014 ci dicono che si è avuta una media di 5,5 milioni di richieste di Durc e nel solo primo trimestre 2015, circa 2 milioni di domande di certificazione Durc. A seguire la pubblicazione in GU, del nuovo modello Durc, verranno diffuse Circolari esplicative del Ministero, di INPS, INAIL e Casse Edili.

Nella presentazione delle nuove regole, fatta direttamente dal Ministro Giuliano Poletti, coadiuvato dai Presidenti di INPS INAIL e Casse Edili, è stato fatto anche cenno ad "eventuali falle" del sistema telematico che non dovranno produrre danni all'utenza. Al riguardo, sono stati garantiti interventi manuali che, in un arco temporale di 72 ore, serviranno agli enti in quanto segnaleranno le cause di irregolarità ostative al rilascio del "Durc regolare" permettendo, quindi, di sanare la posizione delle aziende, ed ottenere quindi il sospirato certificato.

Problemi diversi potranno riscontrarsi se a fare le richieste di Durc saranno direttamente le PP.AA. e, nel caso di Durc non regolare, inibire la sottoscrizione di contratti, con le Pubbliche Amministrazioni, senza offrire, da parte di queste, la chance di sanare eventuali posizioni debitorie contributive, prima di rifiutare la stipula di contratti possibili.

Stefano Olivieri Pennesi

(22 maggio 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

7 luglio 2015
Stazioni appaltanti | Testo congiunto emesso da Inps, Inail e CNCE a seguito degli errori commessi nelle richieste dal 1° luglio.

 
 
Condividi la notizia

27 novembre 2014
Benefici contributivi | Computo del termine per le regolarizzazioni. Mancato pagamento di sanzioni. Rinvio al mese di gennaio 2015 del riavvio delle operazioni di spedizione dei preavvisi di DURC interno negativo.

 
 
Condividi la notizia

15 aprile 2014
INPS | Dal 15 maggio sarà inviato il primo “preavviso di DURC interno negativo”. Saranno raggiunte solo le aziende con irregolarità che escludono i benefici.

 
 
Condividi la notizia

7 agosto 2015
INPS | Dal prossimo I ottobre 2015 l'Istituto Previdenziale impone nuove procedure rispetto ai modelli UniEmens Anomali e Provvisori.

 
 
Condividi la notizia

3 giugno 2014
PA digitale | Attraverso il Sistema di Interscambio gestito da Sogei, Consip e Inail si sono scambiate la prima fattura elettronica.

 
 
Condividi la notizia

29 gennaio 2016
INAIL | Registrato il dpcm contenente anche le iniziative congiunte di INAIL e PCM per la messa in sicurezza delle scuole italiane.

 
 
Condividi la notizia

7 agosto 2017
INPS | Dal settembre 2017 sarà avviata la nuova fase di verifica delle condizioni di regolarità del sistema per la fruizione dei benefici normativi e contributivi.

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2015
Inps | L'Istituto ha trattato il tema introdotto dal decreto interministeriale 30 gennaio 2015, riguardante il 'Documento Unico di Regolarità Contributiva'.

 
 
Condividi la notizia

5 novembre 2015
Ministero del Lavoro | Il Dicastero comunica che l'84,6% dei richiedenti ha ottenuto il rilascio in tempo reale del Documento Unico di regolarità Contributiva.

 
 
Condividi la notizia

25 febbraio 2016
Previdenza pubblica | Emanata circolare INPS sui contributi lavoratori pubblici iscritti nella gestione ex inpdap

 
 
Condividi la notizia

13 maggio 2014
Riduzione cuneo fiscale | L'Inps interviene a risolvere le difficoltà per alcune amministrazioni di operare in compensazione con il modello F24 prevedendo una modalità di recupero all'’interno della gestione contributiva INPS.

 
 
Condividi la notizia

2 febbraio 2015
Rilancio dell'occupazione | Pubblicata la circolare INPS sull'esonero contributivo previsto dalla Legge di di Stabilità 2015 per le assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato.

 
 
Condividi la notizia

25 gennaio 2015
INPS | On line la circolare n. 12/2015 nuove fasce di retribuzione su cui calcolare i contributi dovuti per l’anno 2015 per i lavoratori domestici.

 
 
Condividi la notizia

24 aprile 2015
Lavoro | Registrato dalla Corte dei Conti il Decreto interministeriale Lavoro-Economia.

 
 
Condividi la notizia

26 ottobre 2014
Corte di Cassazione | Rivoluzionaria sentenza della Cassazione. Per l'ammissibilità della domanda di condanna al pagamento dei contributi, oltre al datore di lavoro, è necessario citare anche l'Inps. È escluso il pagamento dei contributi in favore del lavoratore.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.