Condividi la notizia

Riforme

Codice penale: dal 2 aprile non saranno più punibili alcuni "reati lievi"

Il testo della norma appena pubblicata sulla G.U. prevede la non punibilità nei reati per i quali è prevista una pena non superiore a 5 anni, ma con importanti eccezioni.

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale  del 18 marzo, il decreto legislativo 16 marzo 2015, n. 28, che prevede la non punibilità per la particolare tenuità del fatto, a norma dell’art. 1, comma 1, lettera m), della legge 28 aprile 2014, n. 67. La nuova norma entrerà in vigore il prossimo 2 aprile e prevede modifiche al codice penale ed a quello di procedura penale.

In particolare, il nuovo art. 131 bis c.p. (“esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto”), al primo comma, prevede che “nei reati per i quali è prevista la pena detentiva non superiore nel massimo a cinque anni, ovvero la pena pecuniaria, sola o congiunta alla predetta pena, la punibilità è esclusa quando, per le modalità della condotta e per l’esiguità del danno o del pericolo, valutate ai sensi dell’art. 133, 1° comma, l’offesa è di particolare tenuità e il comportamento risulta non abituale”.

Il decreto legislativo, al successivo 2° comma dell’art. 131 bis c.p., specifica una serie di casi nei quali l’offesa non può comunque essere ritenuta di particolare tenuità e che, conseguentemente, non ricadono nella fattispecie prevista nel primo comma. Per la precisione, questo accade quando “l’autore ha agito per motivi abietti e futili, o con crudeltà, anche in danno di animali, o ha adoperato sevizie o, ancora, ha profittato delle condizioni di minorata difesa della vittima, anche in riferimento all’età della stessa ovvero quando la condotta ha cagionato o da essa sono derivate, quali conseguenze non volute, la morte o le lesioni gravissime di una persona”. In sostanza, assieme a tanti altri, continueranno ad essere puniti i reati di maltrattamenti in famiglia, la violazione degli obblighi di assistenza famigliare, il c.d. "stalking, il furto nelle abitazioni o quello con "lo strappo".

Il terzo ed il quarto comma si occupano, invece, rispettivamente di definire la nozione di “comportamento abituale” e delle “circostanze”, ai fini della determinazione della pena detentiva prevista nel primo comma. I successivi articoli 2 e 3 della nuova norma, specificano, invece, tutte le modifiche apportate al codice di rito, compreso l'obbligo per il pubblico ministero -in caso di richiesta di archiviazione per questa fattispecie- di darne avviso ala persona sottoposta alle indagini ed alla persona offesa, con possibilità di presentare opposizione. L’art. 4 del decreto legislativo tratta della serie di modifiche in materia di casellario giudiziale e anagrafe delle sanzioni amministrative, prevedendo l'iscrizione delle sentenze di proscioglimento ai sensi della nuova previsione dell'art. 131-bis del codice penale, come sopra descritta.

 provvedimento

 

Moreno Morando

(19 marzo 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

2 dicembre 2014
Depenalizzazione | Approvato dal Consiglio dei Ministri lo schema di decreto legislativo per la chiusura dei procedimenti con l'archiviazione o assoluzione dei soggetti che hanno commesso fatti di rilievo penale caratterizzati da una complessiva tenuità del fatto.

 
 
Condividi la notizia

18 luglio 2016
Corte di Cassazione | L'ordinanza della Suprema Corte n. 27276 del 4 luglio 2016 sull'applicazione dell'art. 131 bis del codice penale per tenuità del fatto.

 
 
Condividi la notizia

14 maggio 2015
Depenalizzazione | A distanza di un mese dall'entrata in vigore già tre questioni interpretative.

 
 
Condividi la notizia

28 dicembre 2014
Depenalizzazione | Nessuna applicazione a molti dei reati rientranti nella cornice edittale massima di 5 anni. Per esempio: maltrattamenti in famiglia, violazione degli obblighi di assistenza famigliare, Stalking, furto in abitazione e furto con strappo ecc..

 
 
Condividi la notizia

2 settembre 2015
Particolare tenuità del fatto | La Suprema Corte riconosce l'applicabilità della nuova figura deflattiva al reato ex art.186 del codice della strada.

 
 
Condividi la notizia

24 ottobre 2018
Giustizia | Il diritto di critica nell'esercizio del diritto di difesa. La causa di non punibilità di cui all'art. 598 codice penale.

 
 
Condividi la notizia

9 marzo 2016
Corte di Cassazione | La sentenza sulla nuova causa di esclusione della punibilità per “particolare tenuità del fatto”.

 
 
Condividi la notizia

28 aprile 2016
Graffitismo | La particolare tenuità del fatto nei principi sanciti nella sentenza dalla Sezione Seconda della Corte di Cassazione n. 16371/2016.

 
 
Condividi la notizia

3 maggio 2014
Riforma | Atti osceni, immigrazione clandestina, falsità in atti, danneggiamento e molti altri delitti diventeranno semplici illeciti amministrativi, in Gazzetta Ufficiale la legge per trasformare i reati in sanzioni e messa in prova degli imputati.

 
 
Condividi la notizia

17 aprile 2014
Codice Penale | Entra in vigore il 18 aprile il nuovo art. 416-ter del codice penale

 
 
Condividi la notizia

29 ottobre 2015
D.lgs n. 158/2015 | Il pagamento del debito tributario ed i suoi effetti estintivi. Le nuove cause di non punibilità.

 
 
Condividi la notizia

6 luglio 2016
Riforma | La Camera dei deputati ha approvato in via definitiva i nuovi delitti.

 
 
Condividi la notizia

1 maggio 2016
corte di Cassazione | L'applicabilita dell'art. 650 del codice penale. I principi sanciti nella sentenza n. 15993/2016.

 
 
Condividi la notizia

17 luglio 2016
Corte di Cassazione | La sentenza della Sesta Sezione della Suprema Corte n. 29618/2016.

 
 
Condividi la notizia

20 maggio 2015
Ecoreati | Il Senato ha approvato in via definitiva la norma che introduce nel codice penale il Titolo VI-bis sui delitti contro l'ambiente.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.