Condividi la notizia

Dibattito europeo

Disoccupazione: l'Italia propone un Fondo Salva-Lavoro per i Paesi dell'area euro

Il comunicato del MEF sulla proposta del Ministro Padoan per sviluppare maggiori capacità di resistenza per eventuali crisi future.

 

Il ministro dell'Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, ha lanciato all'attenzione del dibattito europeo una proposta per l'istituzione di un Fondo Salva-Lavoro. La proposta riassunta di seguito e descritta nel documento "European unemployment insurance scheme" è stata presentata con una lectio tenuta presso l'Università di Lussemburgo in occasione delle riunioni Eurogruppo ed Ecofin del 5 e 6 ottobre 2015, nonché con una intervista al Financial Times.

Fondo Salva-Lavoro

Il Governo italiano considera indispensabile affrontare i costi sociali della crisi attraverso iniziative comuni a livello europeo e in particolare nell'ambito dell'area euro. Iniziative in questa direzione sono urgenti anche per ricostituire la fiducia dei cittadini nel progetto europeo. 
Per massimizzare l'impatto e l'efficacia delle riforme in corso di realizzazione in numerosi paesi europei sarebbe particolarmente opportuna una misura comune di sollievo alle condizioni di disoccupazione, che costituirebbe anche un segnale chiaro di irreversibilità della moneta unica. L'intervento descritto nella proposta italiana può essere realizzato a Trattati costanti.
La proposta può essere descritta sinteticamente come un "fondo Salva-Lavoro" costituito con risorse degli Stati aderenti all'area euro, al quale attingere a fronte di shock esterni che colpiscono in modo asimmetrico i diversi paesi dell'unione monetaria.

Funzionamento e principali caratteristiche

La realizzazione del fondo deve essere graduale e mirata a sviluppare maggiori capacità di resistenza per eventuali crisi future. Il meccanismo deve essere costruito in modo da limitare comportamenti opportunistici e trasferimenti permanenti da alcuni paesi ad altri. Si possono ipotizzare le seguenti caratteristiche:
-  Attivazione – deve essere collegata a incrementi del tasso di disoccupazione di una certa rilevanza. In questo modo il fondo si attiva nel caso di fasi negative di una certa severità e sulla base di misure che non sono sotto la diretta influenza dei governi. Un intervento tempestivo sulla disoccupazione di breve termine, possibilmente accompagnato da misure di politica attiva del lavoro (p. es. formazione e aiuto all’inserimento), contribuisce a limitare la probabilità e la gravità di incrementi della disoccupazione strutturale.
-  Durata e ammontare del beneficio – la misura europea deve essere una misura di base, eventualmente incrementata da misure nazionali.
-  Accesso ai benefici – deve essere collegato a condizioni di attivazione/ricerca di lavoro, imprimendo così un'accelerazione all’armonizzazione dei servizi per l’impiego e al loro coordinamento europeo e ai progressi nella portabilità dei diritti sociali e delle qualifiche.
-  Gestione – deve essere amministrato da un unico soggetto (ad esempio la Commissione europea) in coordinamento con le autorità nazionali. Le parti sociali nazionali ed europee devono partecipare alla definizione delle caratteristiche e al monitoraggio.
-  Finanziamento: il Fondo Salva-Lavoro potrà essere inizialmente alimentato da risorse che si liberano mano a mano che i processi di aggiustamento del mercato del lavoro arrivano a compimento e l’occupazione riprende. Si può anche considerare il versamento di una piccola quota degli attuali contributi al Fondo comune. Il Fondo deve essere dotato di meccanismi correttivi per evitare la possibilità di trasferimenti troppo prolungati verso alcuni paesi. Nel futuro il Fondo potrà essere finanziato da nuove risorse proprie ed evolvere in un vero Fondo di stabilizzazione con possibilità di emissioni e funzioni più ampie.

Base legale

Il Fondo Salva Lavoro – amministrato dalla Commissione e posto in una linea separata del Bilancio UE – può essere realizzato senza necessità di modifiche dei Trattati con una procedura legislativa ordinaria, che coinvolgerebbe quindi anche il Parlamento europeo.
La sua attivazione si può basare sull’art. 136 (relativo al coordinamento delle politiche economiche dell’area dell’euro) e sull’articolo 175 (3) che prevede la possibilità di azioni specifiche, necessarie per coordinare le politiche economiche dei paesi membri (o parte di essi) al fine di perseguire gli obiettivi dell’Art. 174 (1) di sviluppo armonioso e il rafforzamento della coesione economica e sociale.

Per saperne di più

Fonte: comunicato del MEF

La Direzione

(6 ottobre 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

20 ottobre 2014
Legge di Stabilita' | Il Premier promette dal 2015 il bonus per i primi tre anni di vita dei figli, mentre il Ministro dell'Economia prevede che le misure creeranno nuovo lavoro.

 
 
Condividi la notizia

30 aprile 2014
Rimedi in tempi di crisi | L'esperimento attuato in Svezia preso ad esempio da alcuni economisti per combattere la disoccupazione sempre piu' alta nel nostro Paese

 
 
Condividi la notizia

3 giugno 2014
Istat | Senza lavoro 3,5 milioni di italiani . Disoccupazione ai massimi per i giovani e aumenta il numero degli “scoraggiati”.

 
 
Condividi la notizia

16 giugno 2014
Economia | Intervistato ieri da Lucia Annunziata il ministro Padoan spiega le ricette del governo per uscire dalla crisi economica.

 
 
Condividi la notizia

19 ottobre 2014
Legge di Stabilita' | Mentre continua il confronto tra il Premier ed i rappresentanti delle Regioni, il Ministro dell'Economia Padoan non nasconde il suo ottimismo.

 
 
Condividi la notizia

14 maggio 2014
Cuneo Fiscale | Con ulteriori chiarimenti l'Agenzia delle Entrate precisa che anche le indennità di cassa integrazione, mobilità e disoccupazione costituiscono proventi conseguiti in sostituzione di redditi di lavoro dipendente.

 
 
Condividi la notizia

17 luglio 2014
Crisi economica | Nel corso di un'informativa alla Camera, il responsabile dell'Economia ha precisato che "non ci sono scorciatoie per la crescita".

 
 
Condividi la notizia

20 luglio 2015
politiche sociali | Via libera definitivo della Giunta Regionale con un budget di oltre 7 milioni e mezzo di euro. Le domande a partire dal 29 luglio.

 
 
Condividi la notizia

29 agosto 2015
Previdenza e Assistenza | Emesso un comunicato stampa dall'Ente Previdenziale con precisazioni sulla Naspi.

 
 
Condividi la notizia

16 maggio 2014
Economia | Negativi i dati sulla crescita industriale nel primo trimestre del 2014. Il Ministro Padoan twitta: "Teniamo alta la guardia: testa alla crescita, occhi sui conti, cuore all'occupazione".

 
 
Condividi la notizia

26 novembre 2014
Corte di giustizia UE | Per la Corte di giustizia UE "la normativa italiana sui contratti di lavoro a tempo determinato nel settore della scuola è contraria al diritto dell’Unione".

 
 
Condividi la notizia

31 luglio 2014
istat | Sono 3 milioni e 153mila i disoccupati. Sale al 43,7% la percentuale dei giovani senza lavoro, record dal 1977.

 
 
Condividi la notizia

9 giugno 2015
Misure anticorruzione | Nel Provvedimento del Ministro Padoan disciplinati anche gli obblighi e le tutele per il dipendente che denuncia un illecito.

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2014
Governo | Secca replica di Padoan all'articolo "La battaglia anti burocrazia e il nodo dei doppi incarichi” pubblicato dal Corriere della Sera.

 
 
Condividi la notizia

3 settembre 2015
Funzione Pubblica | La Circolare n. 3/2015 si occupa della disciplina applicabile ai rapporti di lavoro a tempo determinato e dei limiti di durata.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.