Condividi la notizia

Ministero del lavoro

Ispettori del lavoro, aumentano i controlli e migliora l'attività di intelligence

Presentati i risultati dell'attività ispettiva 2015. Crescita del tasso di irregolarità. Si rafforza anche la lotta al caporalato.

Aumento del numero delle ispezioni, affinamento dell'attività di intelligence, crescita del tasso di irregolarità, rafforzamento della lotta al caporalato.

Sono queste le principali evidenze che emergono dai risultati dell'attività ispettiva 2015 del Ministero del Lavoro illustrati oggi dalla Direzione Generale per l'Attività Ispettiva nell'ambito della riunione della Commissione centrale di coordinamento dell'attività di vigilanza, presieduta dal Sottosegretario Luigi Bobba. 

Nel comunicato diramato in data 11 Febbraio 2015 il Ministero ha precisato che l'attività degli ispettori del lavoro nello scorso anno ha registrato risultati soddisfacenti, in termini sia quantitativi che qualitativi, aumentando considerevolmente il numero delle ispezioni (oltre 5.000 in più rispetto al 2014) e affinando ancor di più l'attività di intelligence.

Più in particolare, sotto il profilo quantitativo, il personale ispettivo del Ministero ha effettuato nel 2015 145.697 ispezioni, a fronte di 140.173 dell'anno precedente. Tale dato appare ancor più significativo se si considera la fisiologica diminuzione degli ispettori in forza presso gli Uffici territoriali (oltre 200 unità in meno rispetto al 2014).

A ciò va aggiunto anche lo svolgimento di 8.613 accertamenti in materia di Cassa Integrazione Guadagni, anche in deroga, di contratti di solidarietà e di patronati.

Su 142.618 accertamenti definiti nell'anno al 31 dicembre 2015 (a fronte di un numero complessivo di aziende ispezionate, come detto, pari a n. 145.697) in 85.981 casi sono stati contestati illeciti "sostanziali" in materia di lavoro e legislazione sociale o di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Pertanto, sul totale delle pratiche ispettive lavorate nel corso dell'anno, più del 60% è risultata irregolare. Tale percentuale risulta incrementata di oltre 7 punti percentuali rispetto al tasso di irregolarità riscontrato nel 2014 (pari a circa il 53% degli accertamenti definiti).

Anche il numero dei lavoratori irregolari accertati in occasione delle verifiche ispettive effettuate nel corso del 2015 è in aumento rispetto all'anno 2014. Si registrano infatti 78.298 lavoratori irregolari (a fronte di n. 73.508 nel 2014). Inoltre, i lavoratori trovati "in nero" rappresentano oltre il 53% di quelli irregolari.

Si tratta di risultati riconducibili a scelte organizzative che hanno tra l'altro consentito, in particolare nel periodo estivo, la programmazione e lo svolgimento di specifiche campagne "straordinarie" mediante la costituzione di task force a livello interprovinciale e interregionale.

In tale contesto si inserisce peraltro la lotta al caporalato. Nel corso del 2015, infatti, in agricoltura sono state effettuate 8.662 ispezioni a fronte dei 5.434 accertamenti del 2014 (+59,40%). All'esito di tali controlli sono stati riscontrati 6.153 lavoratori irregolari di cui 3.629 "in nero". Sono stati inoltre accertati 713 fenomeni riconducibili alla interposizione di manodopera e al caporalato.

Come evidenziato nel Rapporto annuale 2015 -di prossima pubblicazione- si registrano ottimi risultati anche in relazione allo svolgimento di particolari accertamenti in materia di esternalizzazioni fittizie, corretta qualificazione dei rapporti di lavoro, cooperative di lavoro, lavoratori "svantaggiati", disciplina dell'orario di lavoro.

Per quanto riguarda la vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro, nei limiti di competenza del Ministero del lavoro, nel 2015 si sono riscontrate 32.392 tra violazioni prevenzionistiche (27.253, con un incremento pari all'1% rispetto all'anno 2014, quando ne erano state accertate 26.998) e altre violazioni di carattere tecnico. A fronte della crescita del numero di violazioni di carattere prevenzionistico, si registra anche un lieve aumento del tasso di irregolarità, pari al 69% (rispetto al tasso di irregolarità riscontrato nel 2014 pari al 68%).

L'attività del personale di vigilanza INAIL, tenuto conto delle unità ispettive a disposizione, rimane quasi invariata in termini di risultati (20.835 aziende ispezionate a fronte delle 23.260 del 2014; 18.207 aziende irregolari a fronte delle 20.343 del 2014; 81.499.866 di euro di premi accertati come evasi a fronte di 91.296.473 del 2014), mentre quella dell'INPS registra un calo  relativo al numero delle ispezioni (39.548 aziende a fronte delle 58.043 del 2014), che si ripercuote sui risultati relativi al numero delle aziende irregolari (31.840 a fronte delle 47.044 del 2014) ed alla contribuzione accertata (1.105.539.357 euro di contributi non versati a fronte di 1.316.766.000 del 2014), ma non sulla produttività media per visita che, con riferimento all'accertato, si incrementa del 23%, a seguito dell'ulteriore sviluppo delle attività di intelligence e programmazione e nonostante la contrazione del numero degli ispettori di 80 addetti

In Commissione centrale è stato inoltre illustrato il Documento di programmazione della vigilanza 2016 del Ministero del lavoro e degli Istituti che, fra l'altro, pone particolare attenzione alla problematica relativa all'indebita percezione dell'esonero contributivo per le assunzioni a tempo indeterminato, al caporalato, al corretto utilizzo dei voucher e dei contratti di collaborazione coordinata e continuativa e partite IVA, in particolare nel settore dei call-center.

Fonte: comunicato del Ministero del Lavoro del 11.2.2016

 

La Direzione

(11 febbraio 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e, se possibile, link a pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

5 settembre 2015
Lotta al caporalato | L'intesa Tra il Ministero del Lavoro e l'Automobile Club d'Italia consentirà di accedere con immediatezza al Pubblico registro Automobilistico.

 
 
Condividi la notizia

4 settembre 2015
Attività di vigilanza | Accesso immediato al pubblico registro automobilistico con il Protocollo d'intesa tra il Dicastero e l'A.C.I.

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2015
Patronati | Il Ministero del Lavoro elabora il Documento "Vademecum" ad uso degli Ispettori del lavoro impiegati nella vigilanza degli Istituti di Patronato.

 
 
Condividi la notizia

31 agosto 2015
Agricoltura | Dal primo settembre è possibile presentare le istanze di adesione alla Rete del lavoro agricolo di qualità, di cui al D.L. 91/2014, tramite un apposito servizio telematico.

 
 
Condividi la notizia

29 giugno 2015
Ispettorato Lavoro | Attività ispettiva della Direzione territoriale del lavoro - Basilicata - report sul fenomeno Caporalato.

 
 
Condividi la notizia

10 febbraio 2016
Ministero del Lavoro e Inail | Disponibili finanziamenti per circa 14 milioni e mezzo di euro. Scadenza per la presentazione delle domande ore 13 del 19 aprile 2016.

 
 
Condividi la notizia

10 maggio 2016
Inps | Pubblicata la circolare n. 76/2016 con le istruzioni operative.

 
 
Condividi la notizia

14 ottobre 2015
Jobs Act | La circolare ministeriale sugli illeciti in materia di lavoro nero, di Libro unico del lavoro, di prospetti paga e di assegni per il nucleo familiare.

 
 
Condividi la notizia

12 giugno 2015
Formazione | Determinante e' aver fatto la formazione sulla sicurezza, non anche la effettiva regolarità degli organismi paritetici dispensatori della attività formativa.

 
 
Condividi la notizia

16 novembre 2014
Ministero del Lavoro | Presentato da Italia Lavoro il nuovo strumento di mappatura del rischio per il contrasto al lavoro sommerso.

 
 
Condividi la notizia

20 ottobre 2015
Prefettura di Matera | La manifestazione si svolgerà tra la "Città dei Sassi" e Policoro dal 21 al 23 ottobre.

 
 
Condividi la notizia

19 gennaio 2016
Piccole, medie e micro imprese | I fondi saranno assegnati a progetti realizzati in almeno quattro regioni, una per ciascuna delle macroaree nord, centro, sud e isole. I soggetti attuatori potranno presentare la domanda di finanziamento entro il 19 aprile

 
 
Condividi la notizia

21 dicembre 2014
Inail | Incentivi economici alle imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

 
 
Condividi la notizia

23 maggio 2016
Ministero del Lavoro | Dai contratti a termine alle attività stagionali, dagli incentivi ai giovani genitori agli esoneri contributivi per nuove assunzioni e tanto altro.

 
 
Condividi la notizia

23 febbraio 2016
FAQ | Sul sito istituzionale sono stati pubblicati gli aggiornamenti delle risposte alle domande piu comuni sull'Isee.

 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.