Condividi la notizia

Ambiente e trasporti

Convertire veicoli tradizionali in elettrici: in G.U. il regolamento per le procedure di riqualificazione

Dal prossimo 26 gennaio sarà possibile ridurre l'inquinamento con meno vincoli alla circolazione.

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti informa che sulla Gazzetta Ufficiale n. 7 dell’11 gennaio scorso è stato pubblicato il regolamento 1 dicembre 2015, n. 219 “Sistema di riqualificazione elettrica, destinato ad equipaggiare veicoli delle categorie M ed N1”, adottato a norma dell’articolo 75, comma 3-bis, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Codice della strada). 

Si tratta del regolamento che stabilisce le procedure tecniche e amministrative per l’omologazione di “sistemi di riqualificazione elettrica”, destinati ad equipaggiare autovetture, autobus e autocarri, dotati  in origine di motore tradizionale, consentendone la  conversione in trazione esclusiva elettrica. 

L’esigenza primaria del provvedimento è quella della ridurre le emissioni nocive nell’ambiente prodotte da veicoli stradali con motore tradizionale, perseguendo l’obiettivo principale della regolamentazione della riqualificazione dei  veicoli in circolazione sotto il profilo dell’impatto ambientale.

I benefici per i cittadini saranno molteplici. Innanzitutto, la possibilità di convertire il proprio veicolo in veicolo elettrico, perciò con meno vincoli alla circolazione e all’accesso alle zone a traffico limitato senza necessariamente acquistare un veicolo nuovo.

Per le imprese, considerando l’intera filiera indotta dal regolamento, i benefici sono diversi e riguardano:
- imprese produttrici dei componenti il sistema ( batterie , motori elettrici, sistemi elettronici);
- imprese  che si qualificheranno costruttori di sistemi e sull’intera catena di officine titolate ad eseguire materialmente la riqualificazione elettrica del singolo veicolo consistente nella rimozione del    motore termico e la successiva installazione del motore elettrico.
- imprese di autotrasporto, che potranno riqualificare il proprio parco veicolare soprattutto con riferimento ai veicoli utilizzati per la distribuzioni delle merci nelle città;
- aziende di trasporto pubblico, che potranno rinnovare il proprio parco veicolare attraverso operazioni di revamping con conseguenti risparmi rispetto all’acquisto di nuovi veicoli.
Per tutti, un minore inquinamento ambientale.

Si tratta di norme nazionali in quanto allo stato la materia non è oggetto di alcuna specifica prescrizione tecnica armonizzata a livello comunitario.

Autovetture, autobus e autocarri delle categorie internazionali M1, M1G, M2, M2G, M3, M3G, N1 e N1G, immatricolati originariamente con motore termico, potranno essere convertiti in veicoli a trazione esclusiva elettrica.

La domanda di omologazione del sistema di riqualificazione elettrica dovrà essere presentata presso un Serviziotecnico, come definito dal decreto del Ministro delle Infrastrutture e trasporti del 28 aprile 2008, con cui l'Italia ha recepito la direttiva Ue 2007/46, e dovrà essere corredata da una scheda informativa conforme al modello allegato al regolamento n. 219/2015.

Ogni sistema di riqualificazione elettrica verrà omologato, a seguito della verifica di idoneità, dalla Direzione generale per la motorizzazione, che rilascerà anche il certificato di omologazione con le eventuali estensioni.

Fonte: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Chiara Vari

(18 gennaio 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e, se possibile, link a pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

13 gennaio 2015
Lotta al terrorismo | Dopo l'attentato a Parigi i ministri dei Paesi Europei discutono di strategie per contrastare e prevenire attacchi terroristici. L'Italia rilancia: condividere di più e più informazioni.

 
 
Condividi la notizia

14 gennaio 2015
Tutela dell'ambiente | Accordo tra Marina Militare e Protezione Civile per l'utilizzo di un dispositivo che renderà più semplici operazioni di recupero di inquinanti e rifiuti dispersi in mare.

 
 
Condividi la notizia

23 dicembre 2015
Ministero Salute | I Ministeri della Salute e dell’Ambiente hanno messo a punto una serie di suggerimenti pratici per affrontare questa emergenza.

 
 
Condividi la notizia

2 febbraio 2015
Finanziamenti | Tecnologie verdi o soluzioni innovative, sviluppate da enti di ricerca, atenei o aziende con la partecipazione delle piccole e medie imprese. Scadenza 21 aprile 2015.

 
 
Condividi la notizia

4 marzo 2015
Unione Europea | È compatibile con il D iritto dell'Unione Europea non imporre misure di prevenzione e di riparazione a carico dei proprietari non responsabili dell'inquinamento dei loro terreni.

 
 
Condividi la notizia

28 ottobre 2014
Ulteriori chiarimenti | Le FAQ sui nuovi obblighi di aggiornamento delle carte di circolazione dei veicoli.

 
 
Condividi la notizia

26 ottobre 2014
MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE DEI TRASPORTI | Dal 3 novembre dovranno essere apportate modifiche sulle carte di circolazione. Le sanzioni sono salatissime da 705 a 3500 euro.

 
 
Condividi la notizia

15 novembre 2015
Fuoristrada da città | Disciplina limitativa della circolazione: a chi spetta l'emanazione? Il Consiglio di Stato dà ragione al Sindaco di Firenze.

 
 
Condividi la notizia

4 settembre 2014
Gestione dei rifiuti | Oltre ai provvedimenti in materia edilizia e di estrazione di petrolio e gas, lo "sblocca Italia" si occupa anche di smaltimento dei rifiuti.

 
 
Condividi la notizia

30 dicembre 2015
Ambiente | Individuate le misure urgenti per l'emergenza e la programmazione.

 
 
Condividi la notizia

10 novembre 2015
Corte Costituzionale | Il controvalore delle banconote in lire ancora in circolazione (complessivamente circa 1,2 mld di euro) è stato versato al bilancio dello Stato.

 
 
Condividi la notizia

29 aprile 2014
Automobili | In arrivo gli incentivi statali per l'acquisto di auto ecologiche. Stanziati 31,3 mln di euro, sconti fino a 5 mila euro

 
 
Condividi la notizia

17 dicembre 2014
CGIA di Mestre | Dal primo gennaio 2015 cambieranno le regole per gli operatori del settore. Stop alle frodi. Maggiore sicurezza. Monitoraggio in tempo reale delle motorizzazioni.

 
 
Condividi la notizia

1 giugno 2015
Gazzetta Ufficiale | La nuova legge è in vigore dal 29 maggio ed è composta da tre articoli.

 
 
Condividi la notizia

8 maggio 2014
Polizze assicurative | Sembra superato il divario di prezzo tra uomo e donna, mentre si conferma quello tra nord e sud del Paese. Premi ancora troppo elevati per i neopatentati.

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.