Condividi la notizia

Fuoristrada da città

I SUV espulsi dalla ZTL

Disciplina limitativa della circolazione: a chi spetta l'emanazione? Il Consiglio di Stato dà ragione al Sindaco di Firenze.

Con ordinanza del 27 dicembre 2004 il Sindaco di Firenze introduceva disposizioni limitative dell’accesso dei veicoli denominati S.U.V. (sport utility vehicle) nella zona cittadina a traffico limitato (Z.T.L.), con decorrenza dal 1° gennaio 2005. Veniva infatti disposto di non rinnovare alla scadenza, o di non rilasciare, i permessi per l’accesso alla Zona per le “autovetture” aventi diametro delle ruote superiore a 730 cm., e dunque in pratica per i detti S.U.V., pur con delle eccezioni (in particolare, per i residenti, nonché per le auto ricoverate in rimesse e aree private).

L’ordinanza concerneva i veicoli che l’atto sindacale riferisce essere “comunemente denominati “fuoristrada da città”, la cui caratteristica più saliente viene colta nel loro possedere “una massa e un diametro ruote notevolmente superiore alle comuni vetture da città”.

Le ragioni giustificative del provvedimento venivano rinvenute essenzialmente in due proposizioni (rispetto alle quali gli ulteriori elementi contenutivi risultano rivestire un ruolo solo secondario e complementare):

- le strade e i marciapiedi del centro cittadino, per la loro antichità, hanno “dimensioni particolarmente ridotte”, e come tali sono “assolutamente inidonei a sopportare il transito e la sosta” dei veicoli di cui si tratta;

- le grosse dimensioni dei pneumatici di questi veicoli faciliterebbero “manovre vietate e scorrette”, provocando “oltre al pericolo ed intralcio alla circolazione dei pedoni, anche danneggiamenti alla pavimentazione”.

Proponevano ricorso al TAR toscano una serie di industrie automobilistiche specializzate nella produzione di questi veicoli, ma i giudici di primo grado rigettavano l’impugnativa con sentenza n. 5219 del 2005.

I soccombenti proponevano allora appello.

Il Consiglio di Stato (Quinta Sezione), nel confermare nel merito con sentenza n. 5191 del 13 novembre 2015 la decisione di prime cure, si è premurato di affrontare, in particolare, i due distinti profili legati alla competenza all’emanazione del provvedimento.

I giudici di Palazzo Spada hanno, infatti, affermato in primo luogo che i provvedimenti limitativi della circolazione veicolare all’interno dei centri abitati, che possono essere adottati ai sensi dell’art. 7 del D.L.vo n. 285 del 1992, ineriscono alla competenza comunale e non anche a quella statale.

In secondo luogo, nell’affermare che le misure previste dall’art. 7 del Codice della Strada devono intendersi oggi, di norma, rimesse alla competenza della dirigenza comunale, il Consiglio di Stato ha però altresì rilevato come una deroga a tale principio valga, sulla scorta dei contenuti dello stesso art. 7, per le misure di maggiore impatto sull’intera collettività locale, per le quali lo stesso articolo del Codice prevede l’intervento di un organo politico. Quindi, in definitiva, spettava al Sindaco disciplinare la materia de qua e non all’apparato burocratico dell’Ente locale.

Rodolfo Murra

(15 novembre 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

23 luglio 2014
Antitrust | Per farsi pubblicità sponsorizzava un SUV ancora fuori commercio. Il Consiglio di Stato conferma sanzione dell’Antritrust per pratica commerciale scorretta.

 
 
Condividi la notizia

9 febbraio 2015
Appalti | Euro 343.455,51 di risarcimento del danno da mancata aggiudicazione e danno curriculare nella sentenza del Consiglio di Stato del 9 febbraio 2015.

 
 
Condividi la notizia

28 aprile 2015
Agcom | I principi sanciti nella sentenza del Consiglio di Stato del 27.4.2015, n. 2156.

 
 
Condividi la notizia

7 maggio 2016
Riforma | I punti principali evidenziati dal Consiglio di Stato, Commissione Speciale, nel parere del 3 maggio 2016 n. 1075.

 
 
Condividi la notizia

26 aprile 2015
Concorsi | La sentenza della Terza Sezione del Consiglio di Stato del 24.4.2015.

 
 
Condividi la notizia

20 aprile 2015
Pubblica amministrazione | Il giudizio di ottemperanza nei principi sanciti nella sentenza della Quinta Sezione del Consiglio di Stato del 20 aprile 2015, n. 2002.

 
 
Condividi la notizia

8 dicembre 2015
Tariffe di Sosta | Confermato l'annullamento dell'aumento delle tariffe‎ di Stallo in assenza delle altre misure previste per il miglioramento della viabilità.

 
 
Condividi la notizia

19 settembre 2014
Accordo salute-difesa | Via libera alla coltivazione e lavorazione delle piante nello stabilimento chimico militare di Firenze a scopo terapeutico. Lorenzin, obiettivo è abbattere costi e diventare autosufficienti.

 
 
Condividi la notizia

7 aprile 2014
Pedaggi autostradali | Il pedaggio non e' un'imposizione fiscale e deve essere assicurata la corrispondenza tra pagamento e fruizione

 
 
Condividi la notizia

5 agosto 2014
Attività di estetista | Per lettini abbronzanti e lampade UVA, anche se direttamente ed autonomamente utilizzati da soci di circoli privati, e' necessaria l'autorizzazione comunale.

 
 
Condividi la notizia

23 settembre 2014
Accesso agli atti | Il diritto di cronaca si piega davanti all'interesse ad accedere agli atti.

 
 
Condividi la notizia

27 agosto 2015
Concorsi | Il possesso dei requisiti psico-fisici dei candidati a posti nel pubblico impiego nella sentenza del 26 agosto 2015 n. 4017.

 
 
Condividi la notizia

23 aprile 2016
Riforma | I punti principali sullo schema del Testo Unico nel parere della Commissione Speciale n. 968 del 21.4.2016.

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2016
Riforma | Giudizio positivo, ma permangono alcuni rilievi sullo schema di decreto legislativo.

 
 
Condividi la notizia

16 ottobre 2016
Riforma | La sintesi con i punti principali e il testo per esteso del parere n. 2113 del 14.10.2016.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.