Condividi la notizia

AgiD

L'Italia prima in Europa a definire le competenze professionali ITC

Entro il 2020 l’Europa dovrà inserire quasi un milione di professionisti dell’informazione e della comunicazione nelle aziende per garantirne l’integrazione digitale.

L'Italia prima in Europa a definire le competenze professionali dell’ICT. Già nel 2013 il nostro paese ha elaborato e ottenuto il riconoscimento del modello e-CF 3.0 da parte di tutte le nazioni europee tramite norma tecnica. È quanto diramato dall'AgID che precisa come entro il 2020 l’Europa dovrà inserire quasi un milione di professionisti dell’informazione e della comunicazione nelle aziende per garantirne l’integrazione digitale, canale ormai indispensabile per qualsiasi tipo di attività. Per questo da tempo sono state avviate all’interno dei gruppi di lavoro dell’Unione, e in particolare nel Comitato Europeo di Normazione (CEN), numerose attività di supporto alla standardizzazione.

L’attività del nostro paese sulla catalogazione dei profili professionali ICT è stata all’avanguardia fin dal 2013 quando dopo aver recepito il modello CEN e-Competence Framework (e-CF), lo ha elaborato alla versione e-CF 3.0 ottenendone poi il riconoscimento come norma tecnica (UNI 11506:2013) da parte di tutte le nazioni europee. Ciò ha permesso di classificare le 40 competenze del framework in 5 aree di attività ICT collegate allo European Qualifications Framework (EQF). In questo modo è stato possibile identificare le competenze digitali specialistiche dei singoli soggetti catalogandole in modo univoco. Sempre in ambito europeo sono state identificate 6 famiglie di prima generazione, che hanno poi dato seguito 23 profili ICT di seconda generazione, prevedendo comunque successivi profili – definiti di terza generazione – per coprire tutte le eventuali specializzazioni.

Tutto questo ha portato alla produzione della norma tecnica multiparte UNI 11621 da parte di UNINFO, l’organismo delegato da UNI per la normazione tecnica in ambito informatico. Questa norma, la prima in Europa a definire specifiche competenze professionali nel settore ICT riguarda le “Attività professionali non regolamentate - Profili professionali per l’ICT” ed è suddivisa attualmente in quattro parti(link is external).

Il lavoro è frutto della commissione Attività Professionali Non Regolamentate (APNR) che opera all’interno dell’ente di normazione UNINFO e presieduta da AgID. Questa attività risulta importante per la strategia dell’agenda digitale italiana e per l’iniziativa di mappatura delle competenze all’interno dell’Agenzia.

AgID è attiva all’interno della commissione per lo sviluppo di ulteriori norme, in particolare per le figure professionali del settore ICT per le tematiche relative alla Privacy e alla definizione dei profili professionali relativi all’informazione geografica.

Maggiori informazioni

Fonte: AgiD  

La Direzione

(31 gennaio 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e, se possibile, link a pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

9 maggio 2015
Agenzia per l'Italia Digitale | Fino al prossimo 18 maggio sarà possibile inviare un'idea di progetto in sintonia con il "patto per le competenze digitali".

 
 
Condividi la notizia

17 gennaio 2016
AgID | In Italia per colmare il gap tra la cultura e le competenze digitali è necessaria una condivisione strategica tra mondo dell’istruzione e mondo del lavoro.

 
 
Condividi la notizia

31 agosto 2015
Innovazione | La collaborazione crea i presupposti per una migliore consapevolezza del Web e delle novità tecnologiche, come opportunità per la competitività globale delle aziende.

 
 
Condividi la notizia

14 aprile 2015
AgID | È operativo il nuovo strumento che permette la diffusione e il continuo monitoraggio dei progetti di alfabetizzazione digitale su tutto il territorio nazionale.

 
 
Condividi la notizia

13 novembre 2014
Agenzia per l'Italia Digitale | Crescita delle imprese e diffusione di competenze digitali fra i cittadini. Anagrafe unica per la popolazione residente che entrerà in esercizio a marzo 2016. Razionalizzazione e l’interoperabilità dei sistemi informativi di tutti i comuni italiani.

 
 
Condividi la notizia

22 febbraio 2016
MIBACT | Il credito d'imposta pari al 30% dei costi sostenuti per i progetti di digitalizzazione realizzati nelle strutture ricettive è rivolto agli operatori del settore turistico. Istanze dal 25 al 26 febbraio. Registrazione sulla piattaforma fino alle ore 16:00 del 24 febbraio.

 
 
Condividi la notizia

15 aprile 2014
Italia digitale | L'Agenzia per l'Italia Digitale diventa membro ufficiale del World Wide Web Consortium. Obiettivo è la promozione e la valorizzazione del patrimonio informatico pubblico, in Italia e all'estero

 
 
Condividi la notizia

27 ottobre 2015
Italia Digitale | L'Agenzia ha adottato le nuove versioni per i pagamenti elettronici a favore di pubbliche amministrazioni e gestori di pubblici servizi.

 
 
Condividi la notizia

9 dicembre 2015
ministero della Giustizia | Il Ministro Orlando: "Ulteriore salto di qualità del servizio".

 
 
Condividi la notizia

29 dicembre 2015
AgID | Il punto sulle azioni. Anagrafe unica digitale, Pagamenti Elettronici, Sistema Pubblico di Identità fino ad arrivare ad Italia Login.

 
 
Condividi la notizia

8 luglio 2015
I magnifici quattro del digitale | La competizione è organizzata e promossa, per l'Italia, da MIUR e AICA (Associazione Italiana per l'Informatica e il Calcolo Automatico).

 
 
Condividi la notizia

13 ottobre 2015
Italia Digitale | L'obbligo per le P.A. già partito dall'11 ottobre 2015. Nel provvedimento sono stabilite le regole tecniche, i criteri e le specifiche delle informazioni previste nelle operazioni.

 
 
Condividi la notizia

4 dicembre 2014
Transparency International | Sessantanovesimo posto assoluto, ultimo tra gli stati europei, l'Italia mantiene il livello di percezione della corruzione dello scorso anno.

 
 
Condividi la notizia

5 maggio 2015
Mise | Agevolazioni per i grandi progetti nei settori ITC ed industria sostenibile. A giugno le scadenze per la presentazione delle domande.

 
 
Condividi la notizia

4 gennaio 2016
Suprema Corte | La Corte di cassazione chiarisce le due fattispecie ex art. 640 ter c.p. ed art. 55 comma 9 d.lgs. 231/2007

 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.