Condividi la notizia

Fondo 2016

Università statali: in arrivo risorse per 6,9 miliardi

Al via anche la nuova programmazione triennale. Nuove modalità di ripartizione della quota premiale.

Al via l’iter per l’assegnazione alle università statali del Fondo di finanziamento ordinario (FFO) 2016 da 6,9 miliardi. Il decreto con i criteri di ripartizione è stato inviato alla Conferenza dei Rettori (CRUI), al Consiglio Universitario Nazionale (CUN), al Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari (CNSU) e all’Agenzia di valutazione del sistema universitario (ANVUR) per il previsto parere.

Insieme al decreto sul Fondo 2016 il Ministro Stefania Giannini ha inviato per i pareri di rito anche la nuova Programmazione triennale del sistema universitario - con le linee di indirizzo per il triennio 2016-2018 - che contiene tre importanti novità. La prima. Dal 2017 il 20% della quota premiale del Fondo per le università sarà ripartito in base a indicatori scelti dagli stessi atenei tra quelli forniti dal Miur, in modo che ciascuno di essi possa scommettere sulle proprie strategie di sviluppo. 

La seconda. Nel decreto sulla Programmazione triennale si rafforzano e si semplificano le possibilità di reclutamento dei vincitori di programmi ERC, che potranno essere chiamati dalle università sia come ricercatori che come professori universitari. La terza. Agli atenei viene concessa finalmente una maggiore flessibilità nella costruzione dei percorsi di laurea, dando loro la possibilità di rendere i corsi più innovativi e vicini al mondo del lavoro. 

“La valorizzazione dell’autonomia degli atenei, la maggiore flessibilità e la semplificazione della progettazione didattica, gli incentivi per la mobilità del personale e la promozione della ricerca sono al centro del piano di sviluppo delle università per il prossimo triennio. Piano che recepisce immediatamente, così come il decreto di ripartizione dei fondi statali agli atenei, gli obiettivi e le strategie del Programma Nazionale per la Ricerca che abbiamo presentato lunedì scorso”, sottolinea il Ministro Stefania Giannini. “Stiamo dando al sistema accademico strumenti innovativi per essere più competitivo e per rispondere meglio alle esigenze di chi studia”. 

Il Fondo di finanziamento 2016 
Con gli interventi previsti nella legge di stabilità, le risorse restano stabili, per un totale di 6,9 miliardi. Con il decreto FFO 2016 il Programma Nazionale per la Ricerca presentato lo scorso lunedì entra subito nel vivo. Rispetto al 2015, aumentano gli stanziamenti - da 122,9 milioni a oltre 135 - per i dottorati e le borse post lauream. In particolare, il 60% del budget dovrà essere utilizzato dagli atenei nel rispetto delle priorità del PNR. Così come, sempre in linea con il PNR, il 10% dei 59 milioni del Fondo Giovani dovrà servire ad incentivare la mobilità internazionale dei dottorandi. Sono confermati i 5 milioni per il bando Montalcini, destinato al rientro di studiosi dall'estero. Viene poi rinnovato un significativo cofinanziamento (10 milioni di euro) per chiamate dirette, nuovi ricercatori di tipo B e incentivi alla mobilità dei docenti. 

La Programmazione triennale 
Sono le Linee di sviluppo che consentono agli atenei di adottare un loro piano strategico sulla base degli obiettivi di sistema previsti per i prossimi tre anni. 

Fra le priorità, il miglioramento dei risultati conseguiti nella programmazione 2013-2015 su azioni come l’orientamento in ingresso e in itinere degli studenti e l’internazionalizzazione dell’offerta formativa. Ma anche la modernizzazione degli ambienti di studio e ricerca e l’innovazione delle metodologie didattiche. 

Altra novità è la combinazione tra specializzazione dell’ateneo e quota premiale del Fondo Ordinario. Ciascuna università potrà farsi valutare in relazione alla propria strategia di sviluppo: a partire dal 2017 il 20% della quota premiale dell’FFO verrà ripartita sulla base di indicatori individuati dalle stesse università, da scegliere in un paniere proposto dal Ministero che include indicatori per la ricerca, la didattica e l’internazionalizzazione. A ciascun ateneo sarà richiesto, entro la fine del 2016, di identificare i propri indicatori. Gli atenei saranno poi misurati sia sui risultati acquisiti in ciascun ambito strategico, sia sui miglioramenti ottenuti con cadenza annuale. 

Infine, per rafforzare la dimensione internazionale dell’offerta, l’occupabilità degli studenti e la sperimentazione didattica, il decreto rende più flessibile l’organizzazione dell’offerta formativa consentendo alle Università di caratterizzare maggiormente i percorsi di studio.

Fonte: Miur, comunicato del 7.5.2016

La Direzione

(8 maggio 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

22 giugno 2015
Università | Sono 265.500. Nella Pubblicazione del Miur c'è anche un approfondimento sui diplomati 2010 che hanno intrapreso un percorso universitario.

 
 
Condividi la notizia

12 giugno 2015
Università | Firmata la Convenzione tra Maeci, Miur e la Conferenza dei rettori delle Università italiane.

 
 
Condividi la notizia

4 dicembre 2016
Miur | Ogni progetto avrà una durata massima di 36 mesi e potrà essere finanziato fino a 300.000 Euro. Presentazione delle domande dalle ore 12.00 del 20 dicembre 2016 fino alle ore 12.00 del 15 febbraio 2017.

 
 
Condividi la notizia

29 marzo 2019
Made in Italy | Approvato il decreto per l'erogazione dei contributi a fondo perduto.

 
 
Condividi la notizia

14 ottobre 2015
Gazzetta Ufficiale | Pubblicato il Decreto sul riparto delle risorse tra le regioni e la definizione dei criteri per la costruzione.

 
 
Condividi la notizia

7 aprile 2015
Laurea Magistrale in Giurisprudenza | Il MIUR dovrà modificare il Decreto Ministeriale sulle attività formative indispensabili.

 
 
Condividi la notizia

16 luglio 2015
Erogazione contributi | Entro il 15 settembre 2015, dovranno essere presentate le richieste di finanziamento.

 
 
Condividi la notizia

25 gennaio 2015
INPS | On line la circolare n. 12/2015 nuove fasce di retribuzione su cui calcolare i contributi dovuti per l’anno 2015 per i lavoratori domestici.

 
 
Condividi la notizia

30 dicembre 2014
Opportunità | Nell'ambito delle misure di intervento previste dal programma FIxO “Scuola&Università” è stata prorogata la concessione di contributi alle imprese che assumono giovani con contratti di apprendistato di alta formazione e ricerca.

 
 
Condividi la notizia

19 aprile 2016
MIUR | Nasce eduopen.org per l'alta formazione on line, creato da 14 università italiane e supportato dal Ministero.

 
 
Condividi la notizia

12 agosto 2014
Corte dei Conti | Il Comune non deve versare i contributi al Sindaco in carica per i periodi nei quali ha svolto l'incarico di amministratore locale, se non prova di non aver esercitato la libera professione.

 
 
Condividi la notizia

26 ottobre 2014
Corte di Cassazione | Rivoluzionaria sentenza della Cassazione. Per l'ammissibilità della domanda di condanna al pagamento dei contributi, oltre al datore di lavoro, è necessario citare anche l'Inps. È escluso il pagamento dei contributi in favore del lavoratore.

 
 
Condividi la notizia

8 luglio 2015
I magnifici quattro del digitale | La competizione è organizzata e promossa, per l'Italia, da MIUR e AICA (Associazione Italiana per l'Informatica e il Calcolo Automatico).

 
 
Condividi la notizia

8 agosto 2015
Opportunità di lavoro | Segnaliamo due occasioni pubblicate sulla G.U. n. 60 del 7 agosto 2015. Le domande fino al 7 settembre prossimo.

 
 
Condividi la notizia

22 giugno 2015
EXPO | L'iniziativa permetterà agli studenti dell'Università della Basilicata di acquistare il biglietto dell'Esposizione Universale al costo di 10 euro.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.