Condividi la notizia

Legge di Bilancio 2017

Bonus per l'acquisto di strumenti musicali: i chiarimenti del fisco

Le indicazioni per gli studenti per ottenere lo sconto fino a 2.500,00 euro sul prezzo di vendita.

La Pulce e il Prof Locandina
Ascolta La Pulce e il Prof sull'argomento
La Musica Oltre le Parole - Puntata 092 - Stagione II
 

Pronte le indicazioni per gli studenti che intendono acquistare uno strumento musicale nuovo usufruendo del contributo previsto dalla Legge di bilancio 2017, sotto forma di sconto del prezzo di vendita praticato dal rivenditore o produttore. Con il provvedimento pubblicato oggi, l'Agenzia chiarisce chi può accedere al beneficio, come ottenere l'agevolazione e le modalità con cui i venditori, a loro volta, possono recuperare tramite credito d'imposta lo sconto riconosciuto agli acquirenti. Il contributo spetta per gli acquisti effettuati nel 2017 per un importo non superiore al 65 per cento del prezzo finale, per un massimo di 2.500 euro.

Chi può richiedere lo sconto - Il bonus è riservato agli studenti iscritti ai licei musicali, corsi preaccademici, corsi del precedente ordinamento e corsi di diploma di I e di II livello dei conservatori di musica, degli istituti superiori di studi musicali e delle istituzioni di formazione musicale e coreutica autorizzate a rilasciare titoli di alta formazione artistica, musicale e coreutica. Il provvedimento, che contiene l'elenco degli istituti riconosciuti ai fini dell'agevolazione, specifica che per accedere al bonus è necessario essere in regola con il pagamento delle tasse e dei contributi dovuti per l'iscrizione all'anno 2016-2017 o 2017-2018.

Che cosa deve fare lo studente - Il contributo è concesso per l'acquisto di uno strumento musicale nuovo, coerente con il corso di studi cui è iscritto lo studente, o considerato “affine” o “complementare”. Per accedere all'agevolazione occorre richiedere all'istituto un certificato di iscrizione che riporti alcuni dati principali (cognome, nome, codice fiscale, corso e anno di iscrizione, strumento musicale coerente con il corso di studi) da consegnare al rivenditore all'atto dell'acquisto. Il contributo spetta una tantum per gli acquisti effettuati nel 2017, per un importo non superiore al 65 per cento del prezzo finale, per un massimo di 2.500 euro. Agli studenti che hanno già beneficiato della agevolazione per l'acquisto di uno strumento musicale nel 2016, lo sconto spetta al netto del contributo già fruito.

Il credito d'imposta per il rivenditore o produttore - Lo sconto sul prezzo di vendita diventa un credito d'imposta per il rivenditore o produttore, fino a concorrenza dei 15 milioni di euro disponibili, che verranno assegnati in ordine cronologico. Prima di concludere la vendita, l'esercente deve comunicare all'Agenzia il proprio codice fiscale, quello dello studente e dell'istituto che ha rilasciato il certificato di iscrizione, lo strumento musicale, il prezzo di vendita comprensivo del contributo e dell'imposta sul valore aggiunto. Le comunicazioni devono essere effettuate a decorrere dal 20 aprile 2017 utilizzando i canali telematici Entratel o Fisconline, anche tramite intermediario. Il sistema telematico rilascerà apposita ricevuta attestante la fruibilità o meno del credito di imposta nel limite delle risorse stanziate, in ragione della correttezza dei dati e tenendo conto dell'eventuale contributo già utilizzato dallo studente nel 2016. A partire del secondo giorno lavorativo successivo alla data di rilascio della ricevuta, il credito d'imposta è utilizzabile in compensazione presentando il modello F24 esclusivamente tramite i servizi telematici Entratel o Fisconline e indicando il codice tributo 6865.

Fonte: Agenzia delle Entrate, comunicato del 15 marzo 2017

La Direzione

(16 marzo 2017)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

8 marzo 2016
Agenzia Entrate | L'Agenzia illustra come ottenere l'agevolazione e le modalità con cui i venditori possono recuperare con il credito d'imposta lo sconto riconosciuto agli acquirenti.

 
 
Condividi la notizia

28 aprile 2016
Agenzia delle Entrate | Nessuna imposta di bollo per certificati e richieste nella circolare n. 15/E del 27.4.2016.

 
 
Condividi la notizia

6 maggio 2016
Cultura | Concerti e iniziative in piazze, strade, musei, parchi archeologici, case circondariali, consolati, ambasciate e ospedali.

 
 
Condividi la notizia

28 dicembre 2015
MIBACT | Pubblicata una sintesi delle maggiori novità introdotte con la manovra economica recentemente approvata. Franceschini: "Rispetto al 2015, il bilancio del Mibact aumenta del 27% nel 2016, superando i 2 miliardi di €.

 
 
Condividi la notizia

26 agosto 2015
Cultura | Previste serate con musica e mostre di pittura. Torna "Un pianoforte nel Cortile" e "Musica nel vicolo".

 
 
Condividi la notizia

1 luglio 2015
MIBACT | Alle due città vincitrici verrà assegnato un contributo di un milione di euro e l'’esclusione delle risorse investite nella realizzazione del progetto dal vincolo del patto di stabilità.

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2014
Riforme | Approvata la legge che riconosce i professionisti della cultura. Franceschini, una legge importante e attesa da tempo nel mondo dei beni culturali.

 
 
Condividi la notizia

15 settembre 2016
Governo | Il nuovo sito per assegnare ai ragazzi del 1998 residenti in Italia 500 euro da spendere in cultura a partire da ottobre fino al 31 dicembre 2017.

 
 
Condividi la notizia

12 settembre 2014
Grandi Comuni | Il 93% dei Comuni investe meno di €100 a cittadino per la cultura. Sul podio troviamo Firenze, Trieste e Venezia, in fondo alla classifica Bari, Napoli e Messina.

 
 
Condividi la notizia

21 ottobre 2015
Educazione musicale | I gruppi scolastici ed i cori interessati possono iscriversi fino al 29 febbraio 2016, per ritrovarsi tutti insieme, a Napoli, il 9 aprile 2016 a Piazza Plebiscito.

 
 
Condividi la notizia

1 febbraio 2016
Agenzia delle Entrate | On line le indicazioni utili per richiedere correttamente il beneficio fiscale. Le modalità e gli adempimenti.

 
 
Condividi la notizia

3 giugno 2014
Andrea Marcucci, Presidente della Commissione Istruzione Pubblica, Beni Culturali del Senato | La defiscalizzazione dei contributi alla cultura consente di superare le difficoltà del passato | Facilità di appalti e concessione delle opere ma anche controlli ferrei | Turismo, valorizzare il rapporto pubblico e privato | Incentivi fiscali fino al 65% alle aziende e ai privati | Edilizia scolastica, dal Governo 3,5 miliardi di euro per la sicurezza dei ragazzi | L'Università del futuro faciliterà l'accesso al mondo del lavoro | Salvaguardare e valorizzare il patrimonio culturale con il turismo è una responsabilità etica e morale | Va innescato un circolo virtuoso di partecipazione collettiva alla salvaguardia del patrimonio culturale | Mai più esempi come Pompei

 
 
Condividi la notizia

21 dicembre 2014
Ministero dell'Economia e delle Finanze | Il ministro Padoan afferma che, grazie al ddl di stabilità approvato al Senato ed ora al vaglio della Camera, nel 2015 i conti pubblici miglioreranno.

 
 
Condividi la notizia

19 giugno 2014
Bellezze artistiche | La manifestazione e' alla terza edizione e prosegue l'iniziativa avviata nel 2012 con il "Manifesto della Cultura"

 
 
Condividi la notizia

7 ottobre 2015
Fiscalità | Pubblicato il Decreto contenente l'elenco dei Comuni che nel 2014 non hanno rispettato il patto di stabilità. Nell'Allegato al decreto sono indicate le sanzioni per ciacun Ente Locale.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.