Condividi la notizia

Inps

Disoccupazione agricola: 31 marzo ultimo giorno utile per la domanda

Non sono previste ulteriori proroghe e non saranno ritenute valide le domande presentate in data successiva.

Scade il 31 marzo 2018 il termine per presentare all’INPS la domanda di disoccupazione agricola. Per ottenere l’indennità di disoccupazione è necessario che il lavoratore agricolo, oltre a possedere i requisiti di legge, presenti la domanda online all’Istituto entro questa data. 

Il termine viene posticipato solo se coincide con una domenica o con un giorno festivo. Poiché il 31 marzo quest’anno cade di sabato, giorno considerato non festivo, è utile per la presentazione delle domande. Non sono previste, pertanto, ulteriori proroghe e non saranno ritenute valide le domande presentate in data successiva.

Le domande possono essere trasmesse online all’INPS tramite:

  • il servizio online accessibile direttamente al cittadino munito di SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) di livello 2, PIN o CNS (Carta Nazionale dei Servizi);
  • gli enti di patronato;
  • il Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile

Fonte: Inps

La Direzione

(28 marzo 2018)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

26 marzo 2015
INPS | La circolare 62/2015 sulla liquidazione anticipata in un'unica soluzione per i lavoratori che hanno diritto alla corresponsione dell'indennità di disoccupazione ASpI o mini ASpI.

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2014
Ispezioni del lavoro | Per le aziende agricole di qualità aderenti alla rete INPS stop alle ispezioni sul lavoro

 
 
Condividi la notizia

9 luglio 2016
Riforma | Semplificazione e controlli, ricambio generazionali, innovazione, queste ed altre le novità che in sintesi sono riportate nell'articolo.

 
 
Condividi la notizia

25 febbraio 2018
Inps | Dal 23 febbraio è in sperimentazione il servizio destinato a lavoratori dipendenti che hanno perduto involontariamente il lavoro.

 
 
Condividi la notizia

31 agosto 2015
Agricoltura | Dal primo settembre è possibile presentare le istanze di adesione alla Rete del lavoro agricolo di qualità, di cui al D.L. 91/2014, tramite un apposito servizio telematico.

 
 
Condividi la notizia

16 maggio 2016
Ministero del Lavoro | Calo percentuale del 27,3% rispetto allo stesso mese del 2015.

 
 
Condividi la notizia

21 ottobre 2015
Ammortizzatori sociali | Il Ministero del Lavoro consente ai dipendenti, le cui sospensioni siano intervenute prima del 24 settembre, di continuare a percepire il trattamento sino al 31.12.2015.

 
 
Condividi la notizia

12 luglio 2014
INPS e previdenza | Si concretizza la possibilità di poter comunicare ad ogni lavoratore il proprio status previdenziale.

 
 
Condividi la notizia

1 ottobre 2015
Sostegno al reddito | Questo a seguito dell'entrata in vigore del D. Lgs. n. 148/2015: riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro.

 
 
Condividi la notizia

23 ottobre 2015
INPS | Messaggio dell'Istituto Nazionale di Previdenza conseguente al parere emesso sul tema dal Ministero del Lavoro.

 
 
Condividi la notizia

28 aprile 2015
Ammortizzatori sociali | On line la circolare dell'INPS n. 83/2015 sugli aspetti operativi collegati alle nuove disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali.

 
 
Condividi la notizia

31 luglio 2015
Sostegno al reddito | L'Inps evidenzia che, a seguito della pubblicazione della circolare n.94 del 12 maggio 2015, si è reso necessario fornire istruzioni di carattere amministrativo-operativo.

 
 
Condividi la notizia

3 giugno 2014
Istat | Senza lavoro 3,5 milioni di italiani . Disoccupazione ai massimi per i giovani e aumenta il numero degli “scoraggiati”.

 
 
Condividi la notizia

14 maggio 2014
Cuneo Fiscale | Con ulteriori chiarimenti l'Agenzia delle Entrate precisa che anche le indennità di cassa integrazione, mobilità e disoccupazione costituiscono proventi conseguiti in sostituzione di redditi di lavoro dipendente.

 
 
Condividi la notizia

26 ottobre 2014
Corte di Cassazione | Rivoluzionaria sentenza della Cassazione. Per l'ammissibilità della domanda di condanna al pagamento dei contributi, oltre al datore di lavoro, è necessario citare anche l'Inps. È escluso il pagamento dei contributi in favore del lavoratore.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.