Condividi la notizia

Equitalia

Una guida ad hoc sulle semplificazioni per i contribuenti

Notifiche via PEC anche alle ditte individuali, rateizzazione, sospensione e compensazioni, un numero verde gratuito per evitare le file agli sportelli queste ed altre le news del nuovo vademecum.

Dopo le società di persone e di capitali (persone giuridiche), la notifica delle cartelle di pagamento attraverso la Posta Elettronica Certificata (PEC) si estende anche alle persone fisiche titolari di partita Iva (ditte individuali). Un’iniziativa che permette ai contribuenti di verificare in tempo reale i documenti inviati da Equitalia e di conoscere con esattezza giorno e ora della notifica.

L’utilizzo di questo sistema di notifica consente a Equitalia anche di efficientare i processi interni e di contribuire alla salvaguardia dell’ambiente riducendo notevolmente l’uso della carta.

Gli indirizzi PEC utilizzati sono quelli presenti negli elenchi previsti dalla legge, pertanto Equitalia consiglia di controllare la propria casella per rimanere sempre aggiornati.

Nel VADEMECUM DELLE SEMPLIFICAZIONI PER I CONTRIBUENTI vengono poi trattati i seguenti argomenti:

Rate, sospensioni e compensazioni. La rateizzazione è lo strumento principale che Equitalia mette a disposizione per agevolare i pagamenti dei contribuenti in difficoltà. Per debiti fino a 50 mila euro è sufficiente una semplice domanda senza aggiungere altri documenti. In presenza di particolari condizioni previste dalla legge si può ottenere un piano di pagamenti dilazionato fino a 10 anni, prorogare una rateizzazione già in corso o chiederne una successiva in caso di nuove cartelle. Per chi vanta dei crediti erariali o crediti commerciali nei confronti della pubblica amministrazione è possibile inoltre procedere alla compensazione rivolgendosi a Equitalia per tutta l'assistenza necessaria. È importante infine ricordare che il contribuente può chiedere direttamente a Equitalia la sospensione della riscossione se ritiene di non dover pagare le somme richieste dagli enti creditori. Equitalia si fa carico di inoltrare all'ente stesso la documentazione presentata, evitando così al cittadino la spola tra uffici pubblici.

Le tutele. La legge prevede numerose tutele per i contribuenti in debito con lo Stato e gli altri enti pubblici. Per garantire il credito da riscuotere, Equitalia può disporre il blocco dei veicoli intestati al debitore tramite iscrizione del fermo amministrativo. Tuttavia nessun fermo può essere iscritto se il debitore dimostra che il veicolo serve a svolgere il proprio lavoro. Equitalia inoltre può iscrivere ipoteca solo nei confronti di chi ha debiti complessivamente superiori a 20 mila euro, ma non può in alcun modo pignorare la prima casa di proprietà dove il contribuente risiede e può procedere sugli altri immobili solo per debiti elevati, superiori a 120 mila euro. In caso di azioni su stipendi o pensioni, la quota pignorabile procede per gradi (da un decimo a un quinto) per salvaguardare le necessità dei contribuenti con meno disponibilità economica. Nel caso di pignoramento di somme depositate sul conto corrente del debitore, non è comunque possibile includere l'ultimo stipendio o pensione affluiti sul conto, che resta nella piena disponibilità del contribuente.

Consulenza e Sportello Amico. Per avere assistenza e informazioni i cittadini possono rivolgersi agli sportelli sul territorio aperti al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8.15 alle 13.15. Per le situazioni più complesse e delicate è attivo in ogni capoluogo di Provincia lo “Sportello Amico”, un punto di ascolto attraverso cui Equitalia ha voluto rafforzare ancora di più la propensione al dialogo con i contribuenti e dove è possibile ricevere consulenza specifica. Gli imprenditori hanno a disposizione un punto di riferimento allo “Sportello Amico Imprese”, un canale dedicato al mondo produttivo pensato per dare assistenza mirata ad artigiani, commercianti e piccole imprese colpiti dalla crisi economica.

Dialogo continuo con Ordini e Associazioni. Al fine di semplificare le pratiche degli iscritti alle associazioni e agli ordini professionali, e dei contribuenti da loro assistiti, sono state siglate su tutto il territorio oltre 200 convenzioni e sono state individuate modalità di relazione con email dedicate, presenze di funzionari Equitalia in sede, appuntamenti e seminari formativi. Grazie a questi accordi Equitalia ha rafforzato ulteriormente la collaborazione con il mondo produttivo e professionale.

Servizi web e numero verde. Chi preferisce non andare allo sportello, o è impossibilitato a farlo, può consultare il sito istituzionale www.gruppoequitalia.it
e avere tutte le informazioni utili sempre a portata di mano. Direttamente da casa o da lavoro è possibile verificare la propria situazione debitoria attraverso il servizio Estratto conto, effettuare pagamenti con carta di credito, scrivere al Servizio contribuenti, simulare un piano di rateazione, inviare una richiesta di sospensione della riscossione e scaricare la modulistica. E per chi non ha dimestichezza con internet, è attivo 24 ore su 24 il numero verde 800.178.078 (gratuito da rete fissa) oppure il numero +39 02.3679.3679 (a pagamento da cellulare e estero) con servizio operatore dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle ore 18.

Comodità nei pagamenti. È possibile effettuare i pagamenti online sul sito www.gruppoequitalia.it, in tutti gli uffici postali, sportelli bancari, tabaccai convenzionati con banca ITB, le ricevitorie Sisal e Lottomatica, nonché attraverso le funzionalità di home banking messe a disposizione dagli istituti di credito e da Poste italiane.

La Direzione

(27 agosto 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

6 maggio 2015
In Evidenza | Accolta la tesi di Enrico Michetti, avvocato per il Comune di Ciampino. Gli Enti Locali possono agire direttamente contro Equitalia, grazie ad un Regio Decreto del 1933, per inadempienze nella riscossione dei tributi comunali.

 
 
Condividi la notizia

2 luglio 2016
Fisco | "Equitalia Servizi di riscossione SpA" dal 1 luglio ha sostituito Equitalia Nord, Sud e Centro.

 
 
Condividi la notizia

23 settembre 2015
Consiglio dei Ministri | La misura è contenuta nel Decreto Legislativo riguardante le 'misure per la semplificazione e razionalizzazione delle norme in materia di riscossione'.

 
 
Condividi la notizia

9 giugno 2015
Fisco | Prevista dal decreto milleproroghe, l'importo dilazionato finora concesso ammonta ad 1,2 miliardi.

 
 
Condividi la notizia

25 ottobre 2016
fiscalità | Arriva il nuovo ente "Agenzia delle Entrate - Riscossione". Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto legge n. 193/2016.

 
 
Condividi la notizia

29 giugno 2014
Equitalia | Dal 15 giugno é ripresa l'attivitá, scaduti i termini per la sanatoria. Nei prossimi mesi partiranno centinaia di avvisi e solleciti, ma Equitalia dovrà attenersi ai principi contenuti nella riforma dell'anno scorso.

 
 
Condividi la notizia

26 novembre 2014
CGIA di Mestre | Tra imposte, tributi, contributi e tasse, i contribuenti italiani nel 2013 hanno lavorato 158 giorni per onorare il fisco. Eguagliato il record storico del 2012. Peggio di noi solo francesi con 174 giorni, belgi con 172 e finlandesi con 161.

 
 
Condividi la notizia

3 dicembre 2017
Agenzia delle entrate | La nuova “marca servizi” funziona allo stesso modo della comune marca da bollo. Può essere utilizzata per i tributi relativi alle operazioni di visura, ispezione, rilascio di copie e certificazioni, volture catastali.

 
 
Condividi la notizia

3 ottobre 2016
Agenzia delle Entrate | Le nuove istruzioni per accedere al beneficio a seguito di definizione per acquiescenza all'avviso di accertamento oppure di adesione all'avviso di accertamento.

 
 
Condividi la notizia

11 aprile 2016
Fiscalità | L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato l'aggiornamento della Tabella dei codici IMU, TASI, TARI, IMIS, Tosap, Tarsu, oblazione per condono edilizio, Imposta di scopo, Contributo di soggiorno.

 
 
Condividi la notizia

9 febbraio 2016
Fisco | Con il pagamento della prima rata il debitore potrà recarsi negli uffici del Pra (Pubblico Registro Automobilistico) per effettuare l'annotazione della sospensione e riprendere a utilizzare il veicolo.

 
 
Condividi la notizia

1 febbraio 2018
Corte dei Conti | Confermata in appello la tesi del Prof. Enrico Michetti, difensore del comune. Gli Enti Locali possono agire direttamente contro Equitalia grazie ad un Regio Decreto del 1933.

 
 
Condividi la notizia

10 dicembre 2014
Nuovo portale | On line il nuovo sito internet per soddisfare le esigenze dei contribuenti anche attraverso la possibilità di richiedere online il piano di rateazione.

 
 
Condividi la notizia

12 luglio 2016
Corte di Cassazione | La prescrizione è decennale solo se c'è una sentenza passata in giudicato. I principi sanciti nell'ordinanza n. 12715/2016.

 
 
Condividi la notizia

13 novembre 2016
riscossione | L'avviso tramite sms o e-mail per i contribuenti che hanno un piano di rateizzazione attivo e/o che vogliono ricevere un promemoria in caso di un nuovo carico.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.