Condividi la notizia

Edilizia

Il permesso edilizio decade se non vengono iniziati i lavori entro un anno dal rilascio

E' il principio ribadito dal Consiglio di Stato che ha, inoltre, evidenziato come il titolo decada anche con l'entrata in vigore di contrastanti previsioni urbanistiche, salvo che i lavori siano già iniziati e vengano completati entro il termine di tre anni dalla data di inizio.

E' inutile contestare davanti al giudice amministrativo la legittimità del provvedimento di decadenza adottato dal Comune decorso un anno dal rilascio del permesso di costruire per mancato avvio dei lavori. La Sesta Sezione del Consiglio di Stato con la sentenza n. 4354 del 27 agosto ha, infatti, ribadito che in base all’art. 15 comma 2 del d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380 il termine per l'inizio dei lavori non può essere superiore ad un anno dal rilascio del titolo.

A ciò, peraltro, il Collegio ha aggiunto che l’art. 15 comma 4 del d.p.r n. 380 del 2001, come già l’art. 31 comma 11 della legge n. 1150 del 1942, dispone che il permesso decade con l'entrata in vigore di contrastanti previsioni urbanistiche, salvo che i lavori siano già iniziati e vengano completati entro il termine di tre anni dalla data di inizio.

Nella vicenda esaminata dal Collegio l’entrata in vigore di un piano regolatore ha, pertanto, determinato la decadenza della licenza in contrasto con le nuove norme urbanistiche, essendo stati sospesi i lavori per effetto della misura di salvaguardia. La ragione giuridica dell’applicazione della misura di salvaguardia è appunto quella di presidiare il nuovo assetto urbanistico ed edilizio del piano adottato, in attesa della sua definitiva approvazione, sicché la salvezza dei lavori in contrasto solo in virtù del loro inizio, postulata dai ricorrenti, si porrebbe in evidente ed insanabile conflitto con la ratio stessa dell’istituto.

La Direzione

(29 agosto 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

5 maggio 2015
Giustizia amministrativa | E' necessario il permesso di costruire nella sentenza del Consiglio di Stato del 4.5.2015.

 
 
Condividi la notizia

5 giugno 2019
TAR PUGLIA | Una interessante pronuncia risolve il caso.

 
 
Condividi la notizia

10 gennaio 2015
Lineaamica | Approvati i modelli unici semplificati per la comunicazione di inizio lavori (CIL) e la comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA) per gli interventi di edilizia libera.

 
 
Condividi la notizia

29 aprile 2014
Consiglio di Stato | Pensiline o tettoie appoggiate sull'edificio che ne modificano la sagoma e il prospetto sono abusive senza il permesso di costruire. Legittimo l’ordine di demolizione che ne disponga la rimozione.

 
 
Condividi la notizia

26 aprile 2015
Giustizia amministrativa | I nuovi strumenti di rilevamento non sono sufficienti per la decadenza dal permesso di costruire. La sentenza del TAR Campania del 24.4.2015.

 
 
Condividi la notizia

1 dicembre 2014
Consiglio di Stato | Non basta la reiterazione della presenza del manufatto di anno in anno nella sola buona stagione. La sentenza del Consiglio di Stato del 1 dicembre 2014.

 
 
Condividi la notizia

26 febbraio 2015
Consiglio di Stato | Il principio sancito dalla Quarta Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 26 febbraio 2015.

 
 
Condividi la notizia

3 aprile 2018
Consiglio di Stato | Un caso particolare di titolo edilizio formatosi per silentium.

 
 
Condividi la notizia

15 ottobre 2018
Edilizia | I giudici di Palazzo Spada danno ragione al Comune che aveva ordinato la demolizione.

 
 
Condividi la notizia

15 gennaio 2015
Sblocca Italia | Ministro Madia, Conferenza Regioni, Province autonome e Anci scrivono a sindaci e presidenti per l'adozione di moduli unificati e semplificati per la comunicazione di inizio lavori (CIL) e per la comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA).

 
 
Condividi la notizia

2 ottobre 2018
TAR BRESCIA | Ribaditi quali sono gli oneri di verifica in capo al Comune in presenza di contestazioni sulla proprietà dell'area.

 
 
Condividi la notizia

31 gennaio 2018
TAR LIGURIA | Per i giudici amministrativi si ravvisa un'ingerenza nel potere riservato al dirigente.

 
 
Condividi la notizia

4 maggio 2015
Giustizia amministrativa | I tre diversi orientamenti giurisprudenziali nella sentenza del TAR Molise del 4.5.2015, n. 181.

 
 
Condividi la notizia

4 settembre 2018
TAR CALABRIA | Il richiedente aveva trasformato i cornicioni condominiali in balconi ad uso esclusivo.

 
 
Condividi la notizia

29 settembre 2017
Permesso di costruire | Il Consiglio di Stato si pronuncia con sentenza del 25 settembre 2017.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.