Condividi la notizia

Consiglio dei Ministri

Renzi: "via libera allo sblocca Italia e rivoluzione nella Giustizia"

Nella consueta conferenza stampa dopo il CdM il Premier ha esposto le linee guida per lo sblocco delle grandi opere e per riformare la Giustizia civile e penale

Nelle ultime ore la vignetta sull’Economist -nella quale si vede una barca (l’Europa) che affonda, con Draghi che tenta disperatamente di buttare fuori un po’ d’acqua, Merkel ed Hollande preoccupati, mentre Renzi mangia un gelato- avrebbe potuto mettere il Premier, quantomeno, di cattivo umore; ma lui ha reagito organizzando una specie di "scenetta" nel cortile di Palazzo Chigi ed offrendo gelati agli astanti.

Nella tarda mattinata è poi arrivata dall’Istat la notizia che l’Italia, dopo 55 anni, è in deflazione, mentre cresce ancora la disoccupazione. Anche qui, tuttavia, il Presidente del Consiglio non si è fasciato la testa, dichiarando che “i consumi nell'ultimo periodo hanno un segno più,  ancorchè minimale” e che “gli 80 euro saranno confermati”.

Tuttavia, nonostante i dati negativi del Pil e sull’occupazione -e le tensioni in Europa- il Premier ha affermato con sicurezza che il Paese “è in condizione di uscire dalla crisi”; ne dà notizia l’agenzia asca.  L’importante, per Renzi, è procedere “passo dopo passo”, il suo nuovo “slogan”, annunciando per lunedì una conferenza stampa per presentare il percorso dei 1.000 giorni”.

A proposito di conferenza stampa, in quella tenuta dopo il Consiglio dei Ministri il Premier ha annunciato il via libera allo “sblocca Italia”, sottolineando  che sono stati sbloccati lavori cantierabili per 3,8 miliardi, ma nei prossimi 12 mesi saranno 10 i miliardi destinati a sbloccare le opere; come la Napoli-Bari e la Palermo-Messina, che partiranno nel 2015, anziché nel 2017.

Ha poi accennato al sostegno all’edilizia, con l’impegno a confermare l’ecobonus e altri incentivi e norme per snellire le procedure; e inoltre lo sblocco del gasdotto “Tap”, precisando che il 20 settembre sarà “a Baku per il via libera”. Da segnalare la legge delega per “semplificare” il codice degli appalti, per arrivare ad avere regole uguali a quelle degli altri Paesi europei, senza gli appesantimenti nostrani.

Sulla Giustizia, il Presidente del Consiglio ha annunciato una vera e propria “rivoluzione”,  a partire dal decreto per dimezzare entro i mille giorni l’arretrato del “civile”, arrivato ad oltre 5 milioni di cause pendenti.

Per quanto riguarda il penale, ci saranno nuove norme sul falso in bilancio e  sull’autoriciclaggio. Sulle intercettazioni, dove erano sorti problemi con il NCD, si procederà con una delega, ispirata al principio di consentirle, ma con grande attenzione per la privacy delle persone,  con riferimento particolare “a ciò che non riguarda l’oggetto del reato”.

Sulla questione della prescrizione, il Ministro della Giustizia Andrea Orlando ha spiegato che il CdM ha condiviso l’idea “di interromperla al primo grado di giudizio in caso di sentenza di condanna. Questo meccanismo”, ha continuato il responsabile di via Arenula, servirà da “disincentivo contro le condotte dilatorie”; ne dà notizia TMnews.

Orlando ha evidenziato la necessità di assicurare che gli appelli si esauriscano nel termine massimo di due anni, prevedendo che la prescrizione sia calcolata tenendo conto anche del tempo trascorso precedentemente, nel caso di assoluzione in secondo grado.

Da ultimo, il Ministro della Giustizia ha affrontato il tema scottante della responsabilità civile dei magistrati, spiegando che il Consiglio dei Ministri ha confermato che “resta indiretta”, nel senso che il cittadino potrà rivolgersi contro lo Stato e, nel caso sia accertata una forma di responsabilità del magistrato, ci sarà “una rivalsa che aumenta dal 30 al 50%”, secondo il principio , aveva sottolineato prima Renzi con uno dei suoi slogan, che “chi sbaglia paga”.

Si evidenzia che è già arrivata la “bocciatura dell’Associazione Nazionale Magistrati, che per bocca del suo segretario Maurizio Carbone ha parlato di una “riforma punitiva”, perché “si lancia il messaggio che la Giustizia va male per colpa dei magistrati che fanno errori e si dà via libera ad azioni strumentali contro i giudici”.

Per finire, si segnala che il Presidente del Consiglio ha smentito qualsiasi dissapore con i Ministri, in particolare con Stefania Giannini; precisando che la riforma della Scuola sarà esaminata dal Consiglio dei Ministri mercoledì prossimo e assicurando che è stata trovata la relativa copertura finanziaria.

Moreno Morando

(29 agosto 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

12 agosto 2014
Governo | C'è tempo fino al 31 agosto 2014 per partecipare alle consultazioni pubbliche sulle linee guida dello "Sblocca Italia" e della riforma della Giustizia.

 
 
Condividi la notizia

30 giugno 2014
Consiglio dei Ministri | Nella conferenza stampa organizzata dopo la riunione dell'Esecutivo, il Presidente del Consiglio ha parlato delle questioni scottanti delle intercettazioni e della responsabilita' civile dei magistrati. la Concordia sara' smantellata a Genova.

 
 
Condividi la notizia

29 agosto 2014
Crisi economica | L'Istituto di Statistica ha certificato una diminuzione del livello generale dei prezzi, che fa seguito all'entrata in "recessione tecnica"

 
 
Condividi la notizia

26 agosto 2014
Dati dell'OCSE | L'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (Ocse) ha comunicato i dati del secondo semestre e l'Italia e' la peggiore, fra le grandi economie (G7)

 
 
Condividi la notizia

28 agosto 2014
Consiglio dei Ministri | Il Premier portera' domani all'attenzione del CdM una serie di riforme per la cui attuazione ci sarebbero problemi di copertura finanziaria.

 
 
Condividi la notizia

30 agosto 2014
"Passo dopo passo" | All'insegna del nuovo slogan del Premier ("passo dopo passo"), una serie di aiuti per famiglie ed imprese. Ma le perplessita' aumentano fra i maggiori opinionisti italiani

 
 
Condividi la notizia

31 marzo 2015
Lavoro | Dopo la crescita di dicembre ed il dato stabile di gennaio, nel mese scorso diminuiscono gli occupati dello 0,2% (-44.000 unita').

 
 
Condividi la notizia

3 giugno 2014
Istat | Senza lavoro 3,5 milioni di italiani . Disoccupazione ai massimi per i giovani e aumenta il numero degli “scoraggiati”.

 
 
Condividi la notizia

28 giugno 2014
Governo | L'esecutivo convocato per lunedi' 30 giugno dovra' affrontare varie questioni, ma nell'elenco diramato dalla Presidenza del Consiglio non si fa cenno alla questione piu' delicata, sulla quale ha lavorato a lungo il ministro Orlando

 
 
Condividi la notizia

24 aprile 2015
Opere infrastrutturali | Verrà pubblicata il 28 aprile sulla Gazzetta Ufficiale la Convenzione Mit-Anci per i “Nuovi progetti di intervento” per i Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti.

 
 
Condividi la notizia

28 luglio 2014
Edilizia | Il prossimo Consiglio dei Ministri dovrebbe dare il via libera ad un "regolamento edilizio tipo", che sara' introdotto con un decreto ministeriale

 
 
Condividi la notizia

28 gennaio 2015
ANAC | Lettera del presidente Cantone ai presidenti di Camera e Senato e al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

 
 
Condividi la notizia

23 agosto 2014
Banche centrali a confronto | Nel forum annuale dei banchieri centrali del mondo in corso negli Stati Uniti, il Presidente della Bce ha esposto le sue "ricette" per risolvere la crisi.

 
 
Condividi la notizia

5 maggio 2014
Istat | Il Pil non supererà lo 0,6% , il tasso di disoccupazione è in aumento e i consumi in moderata ripresa. Sono queste le previsioni Istat per l'economia italiana nel 2014-2016

 
 
Condividi la notizia

12 giugno 2014
Istat | Tasso di inflazione, disoccupazione, Pil. L'’Istat intervista gli italiani per scoprire quanto ne sanno e se hanno fiducia delle statistiche ufficiali.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.