Condividi la notizia

Presidenza Commissione UE

Tra Schulz e Juncker spunta Christine Lagarde

Il presidente del FMI potrebbe essere il candidato a sorpresa - gradito alla Germania - alla presidenza della Commissione.

Nonostante negli ultimi mesi il dibattito si sia concentrato sui due candidati più papabili nella corsa alla presidenza della Commissione europea, il socialdemocratico Martin Schulz o il democristiano Jean-Claude Juncker, negli ultimi giorni crescono i rumors che indicano in Christine Lagarde (ex ministro dell'Economia francese e attuale presidente del FMI) la futura presidente della Commissione.

Ad aggiungersi oggi le rivelazioni di Reuters e Telegraph che riferiscono di una telefonata tra Angela Merkel e il presidente francese Francois Hollande nel corso della quale la Merkel avrebbe chiesto all'inquilino dell'Eliseo la disponibilità a supportare l'eventuale candidatura della Lagarde. Notizie smentite dal portavoce del governo tedesco ma in grado di offrire un interessante quadro delle strategie tedesche per imporre il "proprio" presidente della Commissione. 

La Lagarde, infatti, è una strenua apologeta delle politiche di austerity. Sotto la sua presidenza del FMI la Grecia è stata sottoposta a molteplici cure dimagranti, a Cipro è stato imposto un prelievo forzoso sui conti correnti per ripianare il debito pubblico, e anche Italia e Spagna sono state spesso oggetto del pressing della Lagarde in favore di politiche di austerity. Politiche alle quali viene da sempre affiancata nella mentalità dei burocrati del FMI una spinta neoliberista. Aumento delle imposte, liberalizzazione del mercato, deregulation del mercato del lavoro. Questi i tre cardini del Lagarde-pensiero. E se è vero che nel 2012 la Lagarde espresse una velata critica all'eccessiva attenzione posta dalla Germania verso i "conti in ordine", va tuttavia rilevato come il FMI nell'ambito della cosiddetta Troika (in unione dunque ad UE e BCE) si sia sempre trovato in piena sintonia con tali politiche. 

E desta anche qualche preoccupazione il ricordo del documento sulla fiscalità varato ad ottobre 2013 dal FMI. Documento nel quale, a pagina 49, in un piccolo box è scritto nero su bianco che "riportare il debito ai livelli di fine 2007 richiederebbe (per i 15 paesi dell'area euro) una tassazione di circa il 10% sui patrimoni con valore patrimoniale netto positivo". In pratica per il FMI basterebbe un prelievo forzoso del 10% sui conti correnti bancari dei cittadini europei per ripianare i debiti degli Stati, debiti cresciuti a dismisura dal 2008-2009 perché contratti nel salvataggio di istituti bancari e assicurazioni o ancora per collocare titoli di Stato su un mercato esposto a manipolazioni e fluttuazioni selvagge. 

Il sostegno alla Lagarde potrebbe giungere anche dal premier britannico Cameron che nei giorni scorsi ha fatto sapere di non avere alcuna intenzione di supportare i due candidati proposti dal parlamento europeo. In ogni caso sembra che i neo eletti parlamentari europei non abbiano alcuna intenzione di cedere sulle loro prerogative, sancite dal trattato di Lisbona, di presentare un proprio candidato, senza che lo stesso venga imposto dall'alto. Oggi intanto è previsto un nuovo giro di consultazioni fra i leader europei nel corso del G7 di Bruxelles.   

Francesco Colafemmina

(4 giugno 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

21 novembre 2014
Ministero dell'Economia e delle Finanze | Il MEF ha inviato una missiva al Vice-Presidente della Commissione Europea Valdis Dombrovskis e al Commissario agli affari economici e monetari Pierre Moscovici

 
 
Condividi la notizia

8 aprile 2016
Economia e Finanza | Dopo il passaggio parlamentare, il Programma di Stabilità e il PNR saranno inviati al Consiglio dell’Unione europea e alla Commissione europea entro il 30 aprile.

 
 
Condividi la notizia

12 luglio 2016
Opportunità | Otre 40 posizioni di Esperto Nazionale Distaccato (END) con scadenze tra il 18 Luglio e il 19 Settembre p.v..

 
 
Condividi la notizia

13 aprile 2017
Contabilità e Finanza | Dopo il passaggio parlamentare ed entro il 30 aprile il Programma di Stabilità e il Programma Nazionale di Riforma saranno inviati al Consiglio dell’Unione europea e alla Commissione europea.

 
 
Condividi la notizia

4 febbraio 2015
Unione Europea | Selezione di candidati per attività di ricerca, in particolare all'interno dei Joint Research Centre, il servizio di sostegno tecnico-scientifico alle politiche UE.

 
 
Condividi la notizia

10 dicembre 2017
Proposta di Juncker | Passo avanti per rafforzare la governance. Proposta in linea con le posizioni italiane.

 
 
Condividi la notizia

13 aprile 2016
DIRETTIVA COMUNITARIA | I nuovi strumenti normativi europei imposti agli Stati membri per prevenire e contrastare il riciclaggio ed il terrorismo.

 
 
Condividi la notizia

5 novembre 2015
MEF | Comunicato del Ministero dell'Economia e delle Finanze sulle previsioni autunnali sull'andamento dell'economia nella UE, nell'area euro e negli Stati membri.

 
 
Condividi la notizia

23 maggio 2016
Opportunità | Obiettivo promuovere l'educazione allo sviluppo e sensibilizzare gli europei sulle politiche di cooperazione e sviluppo. Scadenza 1 giugno 2016.

 
 
Condividi la notizia

17 marzo 2017
Nuova Agenzia anticorruzione a Parigi | Anche la Francia potrà contare sull'attività di un'agenzia nazionale anticorruzione sul modello dell'ANAC italiana.

 
 
Condividi la notizia

9 ottobre 2016
Ministero del Lavoro | Dall'avvio del programma ci sono 1,4 milioni di giovani disoccupati in meno e i NEET (giovani senza lavoro e non impegnati in corsi di istruzione o formazione) sono diminuiti di 700 mila unità.

 
 
Condividi la notizia

14 luglio 2014
Unione Europea | Il Parlamento di Strasburgo ratifichera'la sua indicazione da parte del Consiglio Europeo, proprio mentre il Financial Times lo attacca pesantemente sottolineando come, durante i suoi 18 anni alla guida del Governo lussemburghese, il Granducato sia diventato il piu' grande paradiso fiscale d'Europa"

 
 
Condividi la notizia

8 novembre 2014
Ufficio europeo di selezione del personale | I concorsi per lavorare nelle agenzie dell'Unione Europea mirano alla copertura di vari posti, con contratto permanente. Nell'articolo le posizioni ricercate.

 
 
Condividi la notizia

11 ottobre 2014
Programma europeo mobilità | La Commissione Europea ha pubblicato la Guida 2015 del programma Erasmus+ e l'Invito per la presentazione delle proposte.

 
 
Condividi la notizia

18 dicembre 2014
Opportunità di lavoro | L'Organizzazione Internazionale della Polizia Criminale offre la possibilità di uno stage fino a 11 mesi presso una delle sue sedi in Francia. Nell'articolo requisiti e modalità per partecipare.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.