Condividi la notizia

DIRETTIVA COMUNITARIA

Unione Europea a gamba tesa contro le organizzazioni criminali

I nuovi strumenti normativi europei imposti agli Stati membri per prevenire e contrastare il riciclaggio ed il terrorismo.

E’ in corso di recepimento la nuova Direttiva comunitaria (n. 2015/849) contro il riciclaggio e il finanziamento del terrorismo, che compromettono la stabilità e l’integrità del settore finanziario in tutta l’area europea.

Si tratta di fenomeni preoccupanti iscritti nelle prime righe dell’Agenzia europea. La ramificazione delle organizzazioni criminali, dedite al riciclaggio, ha indotto le Autorità europee a realizzare nuovi sistemi di prevenzione e contrasto, a mezzo di nuovi atti legislativi vincolanti per tutti gli Stati membri ai quali impongono il raggiungimento di obiettivi prefissati, capaci di assicurare una comune tutela.

Nella maggior parte degli Stati membri, si è constatata nell’ultimo decennio, la mancata esistenza di una legislazione efficace idonea a contrastare il fenomeno del riciclaggio.

La nuova Direttiva antiriciclaggio ha il dichiarato scopo di rafforzare la lotta contro i crimini fiscali per il finanziamento del terrorismo. Essa mira soprattutto ad adattare l’attuale sistema preventivo all’evoluzione tecnologica delle tecniche di reimpiego del denaro sporco, utilizzate dalla criminalità. I reati fiscali connessi alle imposte dirette e indirette rientrano ora nell’ampia definizione di “attività criminosa”.

La Direttiva si applica oltre che agli Enti creditizi e agli istituti finanziari anche agli altri soggetti che negoziano beni, quando il pagamento è effettuato in contanti per un importo superiore a diecimila euro.
La Direttiva prevede che il rischio di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo, in quanto muta rapidamente, sia aggiornato ogni due anni o, se del caso, più frequentemente.

Gli intermediari finanziari, i quali operano in un privilegiato osservatorio, dovranno necessariamente intensificare i controlli e compiere adeguate verifiche perfino a soggetti che negoziano beni, in contanti, di importo superiore a diecimila euro.
Il nostro ordinamento è già allineato a tale prescrizione dettata dalla norma.

La Direttiva obbliga gli Stati membri a prestare particolare attenzione alle persone che ricoprono o hanno ricoperto funzioni pubbliche di rilievo a livello nazionale o all’estero e nei confronti di alti funzionari in organizzazioni internazionali e di coloro che svolgono o hanno svolto funzioni politiche all’interno del Paese.
La Direttiva obbliga, altresì, ad installare un “Registro centralizzato di informazioni” per rintracciare criminali che potrebbero altrimenti occultare la propria identità dietro strutture societarie. Le informazioni raccolte da una Banca dati centrale, circa la titolarità effettiva, devono essere accessibili, senza restrizioni, alle Autorità competenti ed a qualunque od organizzazione che possa dimostrare un legittimo interesse.

L’attuazione di tale Registro, in Italia, potrà essere ostacolata dalla nostra normativa sula “privacy” che è molto più restrittiva rispetto ad altri ordinamenti europei. La Direttiva obbliga, per almeno cinque anni, le informazioni ottenute registrate.

L’ultima parte della Direttiva è più delicata perché riguarda le sanzioni e le misure amministrative mirate a combattere il riciclaggio ed il finanziamento del terrorismo.

Le sanzioni, che vanno sempre pubblicate, possono concretizzarsi in revoca o sospensione dell’autorizzazione, in interdizione temporanea dall’esercizio di funzioni dirigenziali e in sanzioni pecuniarie massime pari almeno ad un milione di euro, per gli enti creditizi ed istituti finanziari.

Giovanni Tartaglia Polcini e Franco Bianchi
(Magistrati)

La Direzione

(13 aprile 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

23 aprile 2014
Sicurezza Nazionale | I Garanti europei della privacy, riunitisi a Bruxelles, chiedono ai Governi maggiore trasparenza

 
 
Condividi la notizia

16 luglio 2014
Unione Europea | Il vertice straordinario del Consiglio Europeo per dirimere l'intricata questione delle nomine e' fallito. Tutto rinviato a fine agosto .

 
 
Condividi la notizia

14 luglio 2014
Unione Europea | Il Parlamento di Strasburgo ratifichera'la sua indicazione da parte del Consiglio Europeo, proprio mentre il Financial Times lo attacca pesantemente sottolineando come, durante i suoi 18 anni alla guida del Governo lussemburghese, il Granducato sia diventato il piu' grande paradiso fiscale d'Europa"

 
 
Condividi la notizia

27 giugno 2014
UE: via libera a Juncker | Chiarimento tra il Premier italiano ed Angela Merkel dopo il duro confronto del primo giorno di vertice. Juncker designato a maggioranza alla Presidenza della Commissione Europea, con il voto contrario del britannico David Cameron.

 
 
Condividi la notizia

15 giugno 2016
UE | Dietro le quinte degli incontri del Consiglio europeo fra i capi di Stato e di governo, fra veti e compromessi sulle politiche e le tematiche europee.

 
 
Condividi la notizia

21 novembre 2014
Ministero dell'Economia e delle Finanze | Il MEF ha inviato una missiva al Vice-Presidente della Commissione Europea Valdis Dombrovskis e al Commissario agli affari economici e monetari Pierre Moscovici

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2015
Quarta direttiva | Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea la nuova direttiva in materia di contrasto al riciclaggio.

 
 
Condividi la notizia

8 aprile 2016
Economia e Finanza | Dopo il passaggio parlamentare, il Programma di Stabilità e il PNR saranno inviati al Consiglio dell’Unione europea e alla Commissione europea entro il 30 aprile.

 
 
Condividi la notizia

25 febbraio 2015
MEF | On line la relazione del Dipartimento del Tesoro predisposta dal Comitato di sicurezza finanziaria.

 
 
Condividi la notizia

23 giugno 2014
Unione Europea in tempi di cambiamento | Il Governo Renzi ha consegnato un documento indicando le sue priorita' al Presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy, che sta preparando il "programma" della nuova Commissione UE

 
 
Condividi la notizia

25 marzo 2015
Protezione dati personali | Il Presidente Soro paventa il pericolo che possa venir meno "l'equilibrio tra privacy e sicurezza".

 
 
Condividi la notizia

13 aprile 2017
Contabilità e Finanza | Dopo il passaggio parlamentare ed entro il 30 aprile il Programma di Stabilità e il Programma Nazionale di Riforma saranno inviati al Consiglio dell’Unione europea e alla Commissione europea.

 
 
Condividi la notizia

4 luglio 2014
Unione Europea | Nell'incontro svoltosi oggi a Villa Madama, il Presidente della Commissione Europea, nella sostanza, ha ribadito i vecchi concetti legati strettamente alla lettera dei Trattati

 
 
Condividi la notizia

4 febbraio 2015
Unione Europea | Selezione di candidati per attività di ricerca, in particolare all'interno dei Joint Research Centre, il servizio di sostegno tecnico-scientifico alle politiche UE.

 
 
Condividi la notizia

24 ottobre 2014
Opportunità di lavoro in Europa | C’è tempo fino al 15 novembre per candidarsi a uno dei programmi di tirocinio a Lussemburgo.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.