Condividi la notizia

ADDIO GIORGIO

Giorgio Faletti è morto questa mattina a Torino

Da qualche mese lottava contro il tumore, aveva 63 anni. Una vita tra televisione, scrittura, teatro e cinema. I messaggi di addio degli amici

“Ho sempre sostituito la paura di non farcela con la speranza di farcela di nuovo”. Le parole di Giorgio Faletti continuano a scuotere le anime di chi ne apprezzava il talento di scrittore e anche se amava dire che “andare a caccia di ricordi non è un bell'affare” ciò che lui lascia in chi lo ha seguito sin dagli inizi e dal successo di Drive In fino alle sue ultime pubblicazioni, sono davvero bei ricordi. Talentuoso e poliedrico, Faletti è morto oggi presso l'ospedale “Le Molinette” di Torino dove era ricoverato. I funerali saranno celebrati martedì 8 luglio alle 15 presso la Collegiata di San Secondo ad Asti dove era nato il 25 novembre del 1950 (camera ardente da lunedì presso l'ospedale torinese). La malattia con cui combatteva da qualche mese lo aveva costretto ad interrompere gli spettacoli che erano in programma e l'annuncio lo ha fatto lo stesso artista con un messaggio: “Cari amici, purtroppo a volte l’età, portatrice di acciacchi, è nemica della gioia. Ho dovuto a malincuore rinunciare alla pur breve tournée per motivi di salute legati principalmente alle condizioni precarie della mia schiena, che mi impedisce di sostenere la durata dello spettacolo. Mi piange davvero il cuore perché incontrare degli amici come voi è ogni volta un piccolo prodigio che si ripete e che ogni volta mi inorgoglisce e mi commuove. Un abbraccio di cuore”.

Il ricordo dell’amico Teo Teocoli: “E’ un dispiacere enorme, la sua perdita fa male al cuore perché la nostra era una grande amicizia. Giorgio è stato un compagno d’avventura quando fare cabaret era davvero un’avventura! Nel tempo, ci ha sorpresi per la sua poliedricità: attore, cantautore eppoi scrittore di grande successo. Viene a mancare un amico carissimo con cui ho condiviso gli anni più belli della carriera e della vita. E non sono frasi di circostanza”.

Roberto Vecchioni: “Te ne sei andato così, in silenzio, Giorgio. Senza dirci niente. Hai preso in giro noi e la morte: ti vorremo bene sempre".

"Un grande saluto di sogni all’amico Giorgio. Spirito libero e intenso" scrive Alberto Fortis.

Il “grazie” di Simone Cristicchi: “I soldi, il successo… non valgono nulla. Vale solo ciò che lasci nel cuore della gente. Per sempre. Ciao Giorgio Faletti. Grazie di tutto”.
E quello di Kaspar Capparoni: “Che tristezza apprendere della scomparsa di un grande uomo ed artista come Giorgio. Oggi mi sento un po’ più povero. Grazie di cuore per tutto quello che ci hai donato. Fai buon viaggio e arrivederci".

Sempre da Facebook l'addio di Margherita Fumero: “Devo salutare un altro grande amico, un amico di una vita, un grande artista: attore, cabarettista, musicista, cantante, scrittore! Sempre modesto, il successo non lo aveva cambiato, era rimasto il ragazzo che avevo conosciuto tanti anni fa.Ti voglio bene!”.

“Un altro amico ci ha lasciato... Un abbraccio grande, Ciao Giorgio, salutaci le Stelle” è il ricordo sul profilo Fb dei Nomadi.

“Non riesco a smettere di piangere. Non voglio crederci” scrive invece il giovane attore Nicolas Vaporidis.

“Non posso dire che fossimo amici stretti ma l’avevo incontrato diverse volte, cenato insieme, parlato - scrive Eugenio Finardi - Era una bella testa pensante che ha saputo esprimersi e realizzarsi in campi diversi e non facili. Mi dispiace molto".

“Dalle risate al cabaret, alla scrittura impegnata: grazie Giorgio per quello che ci hai lasciato e che resterà vivo con noi” è il messaggio di Eros Ramazzotti.

Angelo Branduardi invece pubblica una foto con Faletti che lo scorso anno ad Asti durante il festival Passepartout lo aveva accompagnato durante l'incontro col pubblico.

Sentite anche le parole spese dal sindaco di Asti Frabrizio Brignolo: “La Città di Asti si stringe attorno a Roberta e a tutti i congiunti di Giorgio Faletti. A nome degli astigiani esprimo il rammarico per la perdita di una persona che con la sua arte ha dato tanto, gioia, divertimento, sensazioni forti, con il teatro, la musica e la letteratura, agli italiani e ai lettori che in tutto il mondo hanno acquistato milioni dei suoi libri. La Città ha avuto molto da Giorgio e negli ultimi anni, da quando ha accettato la carica di presidente della Biblioteca, aveva stretto ancora di più il legame con la sua comunità, dando molto a una istituzione che come tutto il sistema pubblico della cultura attraversa momenti di difficoltà. Molto ha fatto in questi due anni e sappiamo quante altre iniziative e progetti avrebbe inventato con la sua vulcanica fantasia e condotto con il suo travolgente entusiasmo. Il modo migliore di ricordarlo sarà quello di continuare a lavorare per la cultura, la letteratura e l’arte, i servizi rivolti soprattutto ai giovani, come la Biblioteca Civica di Asti fa per propria vocazione. Dedicheremo uno spazio pubblico adeguato alla sua memoria, affinché il nome di Giorgio rimanga nel quotidiano degli astigiani, in modo da poter restituire almeno un briciolo dei sentimenti, delle sensazioni e del bene che ci ha regalato”.

Giuseppe Bianchi

(4 luglio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

20 aprile 2015
Finanziamenti | Pubblicata sul Bur n.87 del 20 aprile 2015 la deliberazione della Giunta Regionale per il sostegno alle attività in materia di spettacolo. Scadenza 19.5.2015.

 
 
Condividi la notizia

18 settembre 2016
PCM | Il comunicato della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2014
Riforme | Approvata la legge che riconosce i professionisti della cultura. Franceschini, una legge importante e attesa da tempo nel mondo dei beni culturali.

 
 
Condividi la notizia

15 settembre 2016
Governo | Il nuovo sito per assegnare ai ragazzi del 1998 residenti in Italia 500 euro da spendere in cultura a partire da ottobre fino al 31 dicembre 2017.

 
 
Condividi la notizia

12 settembre 2014
Grandi Comuni | Il 93% dei Comuni investe meno di €100 a cittadino per la cultura. Sul podio troviamo Firenze, Trieste e Venezia, in fondo alla classifica Bari, Napoli e Messina.

 
 
Condividi la notizia

3 giugno 2014
Andrea Marcucci, Presidente della Commissione Istruzione Pubblica, Beni Culturali del Senato | La defiscalizzazione dei contributi alla cultura consente di superare le difficoltà del passato | Facilità di appalti e concessione delle opere ma anche controlli ferrei | Turismo, valorizzare il rapporto pubblico e privato | Incentivi fiscali fino al 65% alle aziende e ai privati | Edilizia scolastica, dal Governo 3,5 miliardi di euro per la sicurezza dei ragazzi | L'Università del futuro faciliterà l'accesso al mondo del lavoro | Salvaguardare e valorizzare il patrimonio culturale con il turismo è una responsabilità etica e morale | Va innescato un circolo virtuoso di partecipazione collettiva alla salvaguardia del patrimonio culturale | Mai più esempi come Pompei

 
 
Condividi la notizia

19 giugno 2014
Bellezze artistiche | La manifestazione e' alla terza edizione e prosegue l'iniziativa avviata nel 2012 con il "Manifesto della Cultura"

 
 
Condividi la notizia

29 aprile 2015
INPS | La circolare n. 84/2015 sulle indicazioni operative per i ricorsi ex-ENPALS.

 
 
Condividi la notizia

22 giugno 2014
Solstizio d'estate nel Duomo di Firenze | Il fenomeno si ripete dal 1475 grazie allo "gnomone", uno strumento astronomico" che consente ai raggi che entrano dalla Cupola del Brunelleschi di formare l'immagine del sole

 
 
Condividi la notizia

25 giugno 2018
Corte di cassazione | I giudici di legittimità  alle prese con il moderno concetto di "spettacolo".

 
 
Condividi la notizia

18 agosto 2015
Inps | Con il messaggio n. 5327 del 14.8.2015 si forniscono chiarimenti riguardanti le modalità di applicazione.

 
 
Condividi la notizia

25 novembre 2015
Cessione Quinto Pensione | Lo ha comunicato l'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale con il Messaggio n. 7116 del 23 novembre 2015.

 
 
Condividi la notizia

9 ottobre 2016
Corte di Cassazione | La sentenza della Terza Sezione n. 19993 del 6.10.2016.

 
 
Condividi la notizia

3 giugno 2015
Vivere sano | Seguire a dieta mediterranea consigli, novità e cultura

 
 
Condividi la notizia

28 ottobre 2015
Mibact | L'iniziativa è volta a sostenere, incoraggiare e valorizzare la autonoma capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo culturale.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.