Condividi la notizia

IMMIGRAZIONE

La mappa delle presenze degli immigrati: 61.536 nelle varie strutture di accoglienza

Da nord a sud la mappa del Ministero dell'Interno: guidano la classifica Trapani e Milano, poi Roma e Napoli. Da ieri via al riconoscimento dei corpi senza vita recuperati intorno a Lampedusa dopo le stragi di ottobre scorso.

Al 30 settembre, in Italia, erano presenti e quindi registrati, 61.536 immigrati. Persone ospiti dei vari Centri di primo soccorso e accoglienza (CPSA), Centri di accoglienza (CDA) e Centri di accoglienza per richiedenti asilo (CARA), Centri di identificazione ed espulsione (CIE).
Si tratta di strutture sparse in tutta l'Italia che permettono di tenere sotto controllo i flussi migratori. Sul sito del Ministero dell'Interno sono appena stati pubblicati i dati e le mappe delle presenze ( Clicca qui per il link ). La parte del leone la fa la Sicilia con 14.719 immigrati censiti. Si scende alla metà nel Lazio (7.822) e a 6004 in Puglia. Seguono Lombardia (5.653) e Calabria (4.558).

In coda la Valle d'Aosta con 59 immigrati ospiti di strutture temporanee, il Trentino Alto Adige con 461 immigrati e l'Abruzzo con 740.

Nella sezione dedicata alle presenze per provincia guida la classifica Trapani con 2.215 presenze, segue al secondo posto Milano con 1.950 e quindi Roma con 1.701 e Napoli con 956.

Molti di questi immigrati sono parte di quella folla umana che approda a Lampedusa, in Sicilia e in Calabria al termine di viaggi impossibili in condizioni disperate che, troppo spesso, si concludono tragicamente. E nel giorno in cui il Ministero ha pubblicato i dati, il Commissario straordinario del Governo per le persone scomparse, il prefetto Vittorio Piscitelli, in sinergia con il Gabinetto del Ministro dell’Interno, ha sottoscritto un Protocollo d’intesa con il Rettore dell’Università degli Studi di Milano, il professor Gianluca Vago e il Capo Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione, il prefetto Mario Morcone, per favorire il riconoscimento e l'identificazione dei corpi senza identità delle vittime dei naufragi di Lampedusa del 3 e 11 ottobre 2013. Nel primo naufragio morirono almeno 330 immigrati provenienti dall'Eritrea, nel secondo le vittime furono 268 tra cui almeno 60 bambini su 480 “passeggeri” di un barcone che ha iniziato ad imbarcare acqua ed è affondato.

I familiari – si legge in una nota del Ministero dell'Interno - contattati dal Comitato 3 ottobre e dall’Associazione Borderline-europe-de e provenienti in massima parte da Paesi del nord e centro Europa, saranno accolti dal 1° ottobre p.v. per svolgere i colloqui alla presenza di medici legali dell’Università degli Studi di Milano, con l’ausilio di operatori di polizia scientifica, di mediatori culturali e psicologi dell’Associazione “Psicologi per i Popoli-Federazione”.

La procedura utilizzata prevede la visione, da parte dei familiari, del materiale documentale con i dati post mortem delle salme, già allestito in un archivio, da confrontare con gli eventuali dati ante mortem acquisiti dagli stessi. Nel caso il confronto porti ad un “sospetto di identità” saranno effettuati appositi riscontri con metodologia scientifica, individuata caso per caso. Metodologie illustrate dal prefetto Piscitelli a Repubblica.it: “C'è un book fotografico con scatti eseguiti a suo tempo dalla Scientifica. Le foto sono state organizzate dagli esperti dell'Istituto Labanof di Milano in modo da poter arrivare a un sospetto di identificazione. Con metodologie scientifiche appropriate applicate ai diversi casi - attraverso l'analisi di segni, impronte dentali ma a volte anche tatuaggi - si procede a un sospetto di identità. Si approfondisce quindi il caso con altre metodologie e ricerche, fino al tampone boccale e al Dna”.

Giuseppe Bianchi

(2 ottobre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

17 giugno 2014
Emilia Romagna | E' emergenza posti in Emilia Romagna, i luoghi di accoglienza sono tutti occupati e la Regione pensa di riaprire il Cie.

 
 
Condividi la notizia

17 giugno 2014
Caos immigrazione | E' emergenza posti in Emilia Romagna, i luoghi di accoglienza sono tutti occupati e la Regione pensa di riaprire il Cie.

 
 
Condividi la notizia

3 agosto 2014
Emergenza immigrazione | Ovviamente dopo aver salvato le persone a bordo; lo prevede la bozza del "D.L. immigrazione" che il Ministro Alfano porterá nel prossimo C.d.M.

 
 
Condividi la notizia

20 novembre 2014
Camera dei deputati | Approvata dalla Camera la proposta di istituzione di una Commissione monocamerale di inchiesta sui centri di trattenimento e di accoglienza per gli immigrati.

 
 
Condividi la notizia

20 novembre 2014
Temi della Camera dei Deputati | La procedura di espulsione dello straniero irregolare con le novità della legge europea 2013-bis (L. n. 161/2014) e tutte le tipologie dei Centri per gli immigrati.

 
 
Condividi la notizia

25 maggio 2015
Ministero dell'Interno | Il lavoro del Commissario Straordinario del Governo italiano per le vittime del del 3.10.2013 è stato definito una "best practice".

 
 
Condividi la notizia

26 settembre 2014
Immigrazione | La paradossale storia che riapre le polemiche sull'operazione Mare Nostrum: a Cipro una nave da crociera mette in salvo 345 immigrati che, giunti nel porto di Limassol, non vogliono sbarcare. La loro meta è l'Italia, il paese di Bengodi.

 
 
Condividi la notizia

29 maggio 2014
Lavoro | Crescono gli italiani che lasciano il Paese alla ricerca di nuove opportunità di lavoro. I dati della Caritas Migrantes disegnano una Nazione dove gli emigranti superano per la prima volta negli anni recenti gli immigrati.

 
 
Condividi la notizia

14 agosto 2014
Inps | In diminuzione le ore di Cassa integrazione ordinaria ed in deroga. In rialzo le ore di Cassa integrazione straordinaria. In calo le domande di disoccupazione e mobilità.

 
 
Condividi la notizia

17 dicembre 2014
INPS | A novembre il numero di ore di Cassa integrazione guadagni complessivamente autorizzate è stato di 85 milioni, contro i 116,3 di novembre 2013, con una diminuzione pari al 26,9%.

 
 
Condividi la notizia

18 dicembre 2015
Inps | I dati si riferiscono alle ore autorizzate per trattamenti di integrazione salariale ordinari, straordinari e in deroga a favore di operai e impiegati.

 
 
Condividi la notizia

3 dicembre 2015
Ammortizzatori sociali | Una circolare ad hoc con le prime indicazioni sui trattamenti di integrazione salariale

 
 
Condividi la notizia

29 maggio 2014
Lavoro | Allarme lanciato dall'ILO durante la prima giornata, della sessione annuale, che si è svolta recentemente a Ginevra dove è stato presentato il Rapporto: "il lavoro nel mondo 2014: l'occupazione al centro dello sviluppo"

 
 
Condividi la notizia

27 luglio 2015
immigrazione | Scade il prossimo 31 agosto il bando di gara per selezionare gli aggiudicatari dell’affidamento del servizio di accoglienza degli stranieri presenti nel territorio di Matera e provincia.

 
 
Condividi la notizia

21 ottobre 2014
Politiche dell'immigrazione | Il Premier, nella foto con Oprah Winfrey, propone lo "ius soli temperato" per rivoluzionare l'attuale sistema che concede la cittadinanza a chi nasce da italiani.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.