Condividi la notizia

Corte di cassazione

Niente IVA sulle convenzioni di lottizzazione

La pronuncia della Suprema Corte: per un privato cedere beni ed effettuare opere di urbabizzazione al posto del pagamento in denaro per il rilascio di provvedimenti comunali non è considerata "operazione permutativa" soggetta al pagamento dell'IVA.

Lo scambio reciproco di prestazioni e servizi, nel rapporto tra privati ed imprese, rappresenta da sempre l’alternativa al pagamento in denaro.

Lo stesso vale per gli enti locali che, invece di oneri monetari per aver concesso lotti di terreno, possono accordarsi e sostituire al denaro, come corrispettivo per la concessione, la cessione gratuita di palazzi storici privati o la costruzione di scuole e strade pubbliche.

Tali scambi, dice oggi la Cassazione, non sono soggetti ad IVA: è solo un modo alternativo di pagamento degli oneri di urbanizzazione e dei contributi comunali, i quali hanno caratteristiche di un rapporto pubblicistico.

Questa in breve la vicenda che parte dal lontano 1988 quando la società SAIS stipulava una convenzione di lottizzazione con il Comune di Scanzano Jonico. Tutto regolare e come prevede la legge: Comune e società si erano accordati affinché quest’ultima, invece di pagare gli oneri di urbanizzazione, e come “prezzo” per il rilascio delle concessioni edilizie, si sarebbe impegnata ad eseguire opere di urbanizzazione primaria (illuminazione pubblica, spazi di verde attrezzato, cimiteri) e secondaria (scuole, impianti sportivi).

A questo si aggiungeva la cessione gratuita al Comune del grande palazzo storico baronale (“il palazzaccio”).

Il tutto avveniva senza fatturazione del valori corrispondenti.

Senonché nel 1994 l’Agenzia delle Entrate ha pensato bene che forse non tutto fosse corretto ai fini fiscali, decidendo così che l’operazione dovesse essere soggetta ad imposta sul valore aggiunto ed emettendo l’avviso di rettifica che ha scatenato un lunghissimo contenzioso.

Scambiarsi diritti e obblighi attraverso lo scambio di una prestazione con una controprestazione. Questa in sostanza, secondo l’ente impositore e secondo una certa interpretazione della normativa, l’essenza di quello scambio, che riguardando l’esercizio di attività professionale, non era esonerato dell’imposizione dell’IVA.

Diversa la conclusione della Suprema Corte che, con sentenza n. 15660 del 29 luglio, ha stabilito che “la convenzione di lottizzazione costituisce un negozio concluso in condizioni di disparità”.

L’alternativa tra pagare in denaro o adempiere in diverso modo (trasferimento gratuito di immobili o obbligo a svolgere una prestazione) non rileva: “il rapporto che si instaura tra Comune ed il destinatario delle autorizzazioni e concessioni urbanistiche non ha natura sinallagmatica, dovendosi in esso riconoscere quelle innegabili caratteristiche di generalità tipiche del rapporto impositivo”. Il poche parole, la natura pubblicistica dell’operazione non varia, e ne discende che non conta ai fini dell’IVA.

Dice il giudice, è solo lo scambio “in senso civilistico” quello che rileva a mente dell’art. 11 del decreto IVA.

Continua la Corte affermando che tale disposizione (l’art 11) disciplina delle situazioni simili al caso esaminato ma al contempo diverse, cioè quelle in cui il corrispettivo di una cessione di beni o di una prestazione di servizi, non sia una somma di denaro, bensì la fornitura di un bene o di servizio e dove sussiste “un nesso d’interdipendenza tra le obbligazioni assunte dalle parti”; “invece, (continua) la convenzione di lottizzazione non costituisce un vero e proprio contratto a prestazioni corrispettive”.

È del tutto ammissibile e valido l’accordo con il quale il privato si obblighi nei confronti del Comune, a scomputo totale o parziale degli oneri monetari di urbanizzazione, a provvedere direttamente, oltre che alla realizzazione delle opere di urbanizzazione, anche alla cessione al comune di aree e immobili, atteso che la formulazione delle leggi statali non esclude la legittimità di accordi solutori di diverso contenuto la formulazione regionale”.

Nessun pagamento dell’IVA se lo scambio vantaggioso (per entrambi) è attuazione di oneri di natura pubblica.

Fonte: Corte di Cassazione

 

Luca Tosto

(3 settembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

26 marzo 2021
Decreto sostegni | Tutte le misure nelle FAQ dell’Agenzia delle Entrate riscossioni.

 
 
Condividi la notizia

24 ottobre 2019
Commercio al minuto | Obbligo per tutti a decorrere dal 1 gennaio 2020.

 
 
Condividi la notizia

20 marzo 2016
Abolitio criminis | I principi sanciti dalla Corte di Cassazione nelle sentenze n. 11368, 11370 del 2016.

 
 
Condividi la notizia

18 gennaio 2015
Agenzia delle Entrate | Con i provvedimenti del 15 gennaio 2015 sono stati approvati i modelli e le istruzioni del 730, dell’Iva, del 770 Ordinario e Semplificato e della Certificazione unica.

 
 
Condividi la notizia

18 aprile 2018
OPPORTUNITA’ DI LAVORO | Diverse le posizioni ricercate su tutto il territorio Nazionale, all’interno dell’articolo il bando, tutti i dettagli e i termini di scadenza per l’invio telematico delle domande

 
 
Condividi la notizia

2 dicembre 2019
Fisco | Fino al 30 aprile 2020 interrogazioni tramite codice fiscali o dati anagrafici.

 
 
Condividi la notizia

14 ottobre 2014
dipartimento delle finanze | I dati dell'Osservatorio sulle partite Iva aggiornati ad agosto 2014

 
 
Condividi la notizia

16 settembre 2014
Reati contro l'ordine pubblico | La Prima Sezione della Corte di Cassazione ha affermato che il “saluto romano” e l'intimazione del coro "presente" effettuato durante una manifestazione pubblica integrano condotte idonee a determinare il pericolo di riorganizzazione del partito fascista.

 
 
Condividi la notizia

14 aprile 2015
Fisco | Il meccanismo della scissione dei pagamenti Iva trova nuovi chiarimenti nella circolare n. 15/E.

 
 
Condividi la notizia

30 ottobre 2018
Fisco | Pronti anche due video tutorial ed una sezione dedicata del sito dell’Agenzia delle Entrate.

 
 
Condividi la notizia

21 dicembre 2015
Fisco | Scaricando l'applicazione tutti i cittadini potranno evitare le coda con il web-ticket, vedere i tempi di attesa del proprio turno, chiedere l'abilitazione e il Pin per Fisconline ed Entratel, consultare il cassetto fiscale.

 
 
Condividi la notizia

1 febbraio 2015
Fisco e calcio | Il direttore dell'Agenzia delle Entrate ed il presidente della FIGC hanno firmato un protocollo d'intesa per lo scambio delle informazioni necessarie a verificare l'equilibrio finanziario delle società sportive.

 
 
Condividi la notizia

27 febbraio 2015
Agenzia delle Entrate | Non è sufficiente che l'avviso indichi i presupposti normativi del nuovo classamento. Il principio di diritto sancito dalla Corte di Cassazione nella sentenza del 23 febbraio 2015

 
 
Condividi la notizia

6 ottobre 2015
Opportunità | La presentazione delle domande entro il 10 ottobre 2015, nell'articolo tutte le informazioni per partecipare.

 
 
Condividi la notizia

3 aprile 2016
Vigilanza e controllo | Firmato il Protocollo per monitorare le procedure di gara per prevenire tentativi di infiltrazione criminale.O

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.