Condividi la notizia

Alcol e gravidanza

70 milioni i feti danneggiati nel grembo materno

L'’istituto Superiore di Sanità, in occasione della giornata sulla sindrome feto-alcolica, torna ad illustrare le conseguenze dell’alcol sul feto, tra cui aborti, problemi cognitivi e comportamentali.

Circa 70 milioni di individui in tutto il mondo - l’1% della popolazione mondiale - soffre delle conseguenze dell’esposizione all’alcol subìta prima di nascere, ossia ancora nel grembo materno.

Conseguenze - difetti alla nascita, disturbi dell’apprendimento, problemi comportamentali, malattie mentali - che vanno sotto il nome di Spettro dei Disordini Feto-alcolici di cui risultano affetti circa l’1% dei bambini negli Stati Uniti, almeno il 2% in Europa e un numero più alto in alcune aree quali il Sud Africa.

A lanciare l’allarme sono i ricercatori e i medici di tutto il mondo in occasione della Giornata Mondiale di Sensibilizzazione sulla Sindrome Feto-Alcolica, che si è svolta nella giornata di ieri, giunta quest’anno alla 15ma edizione.

Per l’occasione, la European FASD Alliance presenta “Too Young To Drink”, una campagna di comunicazione, messa a punto da Fabrica, il centro di ricerca per la comunicazione del gruppo Benetton che ha sede in Italia, mirata a promuovere la consapevolezza sui rischi della FASD.

Campagna a cui partecipano oltre 40 organizzazione in 20 Paesi, esponendo, a partire dalle 9.09, ora locale banner e poster rappresentanti un neonato in una bottiglia, immerso cioè in differenti tipi di bevande alcoliche (vino, birra, rum, vodka, whiskey, brandy), a rappresentare ciascuna un Paese o un’area del mondo, con spot video e cortometraggi in cui a parlare dei rischi sono i genitori di bimbi affetti da tali disturbi.

Anche l’Italia fa la sua parte e, rappresentata dall’Istituto Superiore di Sanità, promuove, insieme al centro di alcologia del Policlinico Umberto I, il terzo convegno europeo sulla Sindrome feto alcolica, in programma a Roma il prossimo 20 ottobre. 

"Ancora sconosciute in Italia e, perciò, difficilmente diagnosticate - dichiara Simona Pichini, ricercatrice dell’ISS, da anni in prima linea nella ricerca e nell’informazione su queste patologie - la Sindrome Feto- le donne sui rischi del consumo di alcol in gravidanza. Poiché ad oggi non si conosce la quantità di alcol che si può consumare in gravidanza senza alcun rischio per il nascituro, il consiglio obbligato per le donne incinta e per quelle che cercano di avere un bambino è di non bere alcol".

 

Claudia De Vincenzi

(10 settembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

12 febbraio 2017
Sanità | Le FAQ predisposte dal Ministero della Salute, Istituto superiore di sanità (ISS) e Agenzia italiana del farmaco (AIFA).

 
 
Condividi la notizia

17 dicembre 2017
Salute | Già prodotti prototipi di test simili a quelli di gravidanza che saranno disponibili rapidamente.

 
 
Condividi la notizia

19 ottobre 2014
ABORTO | Presentata al Parlamento dal ministro della Salute Lorenzin la relazione sull'attuazione della legge 194 del 1978.

 
 
Condividi la notizia

12 maggio 2014
Istituto Superiore di Sanità | In aumento l'impatto del consumo dannoso. Giovani, anziani, maschi sono i più a rischio.

 
 
Condividi la notizia

11 aprile 2018
Ministero della Salute | Il documento è relativo ai dati epidemiologici sul consumo di bevande alcoliche nella popolazione italiana nel corso del 2016 e le azioni di prevenzione del 2017.

 
 
Condividi la notizia

16 ottobre 2015
Ministero della Salute | Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto Legislativo in materia, in recepimento della Direttiva UE.

 
 
Condividi la notizia

28 febbraio 2016
Alimentazione e Salute | Su richiesta del Ministero elaborato un parere sulle conseguenze per la salute dell'utilizzo dell'olio di palma come ingrediente alimentare.

 
 
Condividi la notizia

11 gennaio 2016
Ministero della Salute | Le traduzioni sono state curate dal Centro Collaboratore per la Ricerca e la Formazione in salute mentale - Dipartimento di Salute Mentale dell’AAS 1 Triestina

 
 
Condividi la notizia

9 dicembre 2015
AIFA | Aggiornate le schede alla più recente letteratura medica.

 
 
Condividi la notizia

12 luglio 2014
Servizio Sanitario Nazionale | Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha illustrato con grande soddisfazione i "pilastri fondanti" del nuovo Patto per il Servizio Sanitario Nazionale.

 
 
Condividi la notizia

13 settembre 2014
Sanita' e spending review | Beatrice Lorenzin ha puntato il dito contro i cattivi "manager, direttori generali, direttori sanitari, primari, assessori regionali alla salute".

 
 
Condividi la notizia

2 agosto 2015
Garante Privacy | L'Autorità ha espresso il suo parere su uno schema di decreto interministeriale elaborato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

 
 
Condividi la notizia

23 maggio 2014
ECONOMIA ED EUROPA | Anche l'Italia si adegua ai parametri giá  in vigore in altri Stati europei. Ricerca e sviluppo non più costi ma investimenti.

 
 
Condividi la notizia

23 maggio 2016
Ministero della Salute | Il primo progetto al mondo che intende coinvolgere il coach anche nell'educazione a corretti stili di vita degli adolescenti.

 
 
Condividi la notizia

21 luglio 2014
Salute | Sono tre le prime coppie italiane, tutte a Roma, che hanno ottenuto una gravidanza con la fecondazione eterologa.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.