Condividi la notizia

Diritti reali

Servitù di parcheggio: uno studio ad hoc del Notariato

Il C.N.N. ha analizzato i contenuti della sentenza n. 23704/2014 della Suprema Corte di Cassazione.

Nell’articolo pubblicato il 12 novembre 2014 sul QPA, avevamo attenzionato la sentenza n. 23708 del 6.11.14, con la quale la Corte di Cassazione aveva annullato, senza rinvio, la decisione della Corte d’Appello di Firenze, che aveva a suo tempo riconosciuto la configurabilità di una servitù di parcheggio.

Nel caso specifico, una signora aveva chiamato in giudizio la società alla quale il padre aveva, a suo tempo, venduto un piccolo appezzamento di terreno. La Sig.ra chiedeva che venisse accertato che su tale appezzamento godeva di servitù di parcheggio.

Nei due giudizi di merito i giudici avevano accertato l’esistenza di questo diritto, così come da contratto stipulato tra il proprietario del suolo e la società convenuta in giudizio dall’attrice.

La società soccombente, tuttavia, aveva proposto ricorso per Cassazione, ritenendo non configurabile “secondo la costante giurisprudenza di questa Suprema Corte” il diritto ad una servitù di parcheggio.

La Cassazione aveva accolto il ricorso, "affermando la nullità per impossibilità dell’oggetto dell’atto di riconoscimento o di costituzione di servitù".

Il Consiglio Nazionale del Notariato (C.N.N.) ha approfondito l’interessante questione, che indubbiamente incide sulle posizioni di svariate migliaia di soggetti che si trovano nella stessa situazione.

Lo studio in esame è stato approvato dal Consiglio Nazionale nella seduta del 6-8 maggio scorso e pubblicato pochi giorni fa sul sito del C.N.N..

In sostanza, dall’analisi sul tema in questione, emerge come “la posizione della Cassazione sintetizzata nella sentenza 23708/2014 incide in modo diretto sull’attività del Notaio e, in generale, sul giurista che intenda dar vita ad un contratto che costituisca una servitù di parcheggio (ma non solo di parcheggio)”.

“La pronuncia”, evidenzia il Consiglio Nazionale del Notariato, “è stata immediatamente oggetto di commenti negativi”. La Cassazione, secondo alcuni commenti, avrebbe statuito che il parcheggio di autovetture non può mai essere posto a contenuto di un diritto di servitù, in quanto fa ad esso difetto la “realità” cioè la riferibilità dell’utilità al fondo dominante”.

Il Consiglio Nazionale del Notariato, al contrario, ha inteso dimostrare che “la Cassazione non ha affatto sancito una vera e propria inconfigurabilità della servitù di parcheggio come tale ovvero la nullità in generale di ogni e qualsiasi contratto che costituisca una servitù di parcheggio, ma soltanto la nullità delle clausole portate alla sua attenzione e delle servitù con esse costituite.

In altre parole, sostiene il C.N.N., “la servitù di parcheggio può essere oggetto di valida costituzione, purché siano osservate regole precise, che tengano conto della struttura del diritto reale di servitù”.

Dall’esame della giurisprudenza, evidenzia il Consiglio Nazionale del Notariato, “si ottiene una linea di demarcazione fondamentale per capire quando ed in che modo la convenzione relativa ad una servitù di parcheggio (e non solo di questo tipo) possa assurgere a valida costituzione di un diritto reale su cosa altrui”.

Per saperne di più:

vai allo Studio del C.N.N.

Fonte: Consiglio Nazionale del Notariato

 

Moreno Morando

(22 agosto 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

12 novembre 2014
Corte di Cassazione | Inseriscono nell'atto di vendita il riconoscimento della servitù di parcheggio, ma gli eredi restano senza posto auto.

 
 
Condividi la notizia

12 giugno 2016
Corte di cassazione | Quando l'abuso della propria area di parcheggio può costituire turbativa del possesso altrui.

 
 
Condividi la notizia

16 settembre 2014
Reati contro l'ordine pubblico | La Prima Sezione della Corte di Cassazione ha affermato che il “saluto romano” e l'intimazione del coro "presente" effettuato durante una manifestazione pubblica integrano condotte idonee a determinare il pericolo di riorganizzazione del partito fascista.

 
 
Condividi la notizia

8 settembre 2014
Reati contro la Pubblica Amministrazione | Corte di Cassazione: reato di peculato per il dipendente di una società concessionaria della gestione di un parcheggio comunale o di altro ente pubblico che si appropria delle somme versate dai conducenti di automezzi fruitori del parcheggio.

 
 
Condividi la notizia

30 giugno 2014
Diritto alla riservatezza | E' illecito l'invio di fax promozionali a numeri estratti dalle "Pagine Gialle" senza il consenso dell'interessato.

 
 
Condividi la notizia

19 luglio 2016
Corte di Cassazione | La sentenza della Seconda Sezione n. 13659 del 5 luglio 2016.

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2016
Abrogatio cum abolitio | Orientamenti diversi sugli effetti in ordine alle statuizioni civili. L'eco di una disputa giuridica di grande attualità caratterizzata da un fascino antico.

 
 
Condividi la notizia

11 dicembre 2016
Fiscalità Locale | L'ordinanza della Corte di Cassazione del 7 dicembre 2016.

 
 
Condividi la notizia

14 dicembre 2014
Edilizia | Interventi ulteriori, anche di frazionamento o accorpamento, su immobili abusivi ripetono le caratteristiche di illegittimità dall'opera principale alla quale ineriscono strutturalmente. Il principio espresso dalla Terza Sezione Penale nella sentenza dell'11.12.2014.

 
 
Condividi la notizia

6 giugno 2015
Datore di lavoro pubblico | L'individuazione del responsabile antinfortunistica negli enti locali nei principi sanciti dalla Corte di Cassazione.

 
 
Condividi la notizia

19 febbraio 2016
Borse taroccate | I principi sanciti dalla Corte di Cassazione nella sentenza n. 1108/2016.

 
 
Condividi la notizia

20 marzo 2016
Abolitio criminis | I principi sanciti dalla Corte di Cassazione nelle sentenze n. 11368, 11370 del 2016.

 
 
Condividi la notizia

17 maggio 2016
Giurisdizione | La Corte di Cassazione ritorna sui criteri di riparto nelle procedure selettive bandite dalle ASL.

 
 
Condividi la notizia

5 ottobre 2016
Fiscalità Enti Locali | I principi sanciti nella sentenza della Quinta Sezione della Corte di Cassazione n. 18057/2016.

 
 
Condividi la notizia

17 novembre 2016
Giustizia | I principi sanciti nella sentenza della Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione del 16.11.2016.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.