Condividi la notizia

Corte di Cassazione

Non esiste la servitù di parcheggio

Inseriscono nell'atto di vendita il riconoscimento della servitù di parcheggio, ma gli eredi restano senza posto auto.

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 23708 del 06 novembre 2014, ha cassato, senza rinvio, la sentenza della Corte d'appello di Firenze che aveva riconosciuto la configurabilità di una servitù di parcheggio. 

Vediamo nel merito cosa è successo.

La Sig.ra A. C., in qualità di erede, chiamava in giudizio davanti al Tribunale di Livorno la società alla quale il padre aveva, a suo tempo, venduto un piccolo appezzamento di terreno. La Sig.ra  chiedeva che venisse accertato che su tale appezzamento godeva di servitù di parcheggio.

In primo e secondo grado i giudici di merito accertavano questo diritto, si dava atto, così come da contratto stipulato tra il proprietario del suolo e la società in questione, “che il terreno, compravenduto è gravato da servitù di parcheggio limitatamente a due auto" a favore del Sig. B.C. (padre della odierna attrice, ormai defunto).

Dinnanzi a queste pronunce, la società soccombente proponeva ricorso per Cassazione, con il quale riteneva non configurabile “secondo la costante giurisprudenza di questa Suprema Corte” il diritto ad una servitù di parcheggio.

La giurisprudenza infatti ha affermato più volte che “ il parcheggio di autovetture costituisce manifestazione di un possesso a titolo di proprietà del suolo, non anche estrinsecazione di un potere di fatto riconducibile al contenuto di un diritto di servitù, del quale difetta la realitas, intesa come inerenza al fondo dominante dell’utilità, così come al fondo servente del peso (Cass. sent. 7 marzo 2013, n. 5760), mentre la mera commoditas di parcheggiare l’auto per specifiche persone che accedano al fondo (anche numericamente limitate) non può in alcun modo integrare gli estremi della utilità inerente al fondo stesso, risolvendosi, viceversa, in un vantaggio affatto personale dei proprietari (Cass. sent. 28 aprile 2004 n. 8137)” .

In tal senso, la Suprema Corte ha concluso "affermando la nullità per impossibilità dell’oggetto dell’atto di riconoscimento o di costituzione di servitù". 

Fonte: Corte di Cassazione

Gianmarco Sadutto

(12 novembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

22 agosto 2015
Diritti reali | Il C.N.N. ha analizzato i contenuti della sentenza n. 23704/2014 della Suprema Corte di Cassazione.

 
 
Condividi la notizia

3 dicembre 2017
Giustizia | La sentenza della Corte di Cassazione del 30 novembre 2017.

 
 
Condividi la notizia

19 luglio 2016
Corte di Cassazione | La sentenza della Seconda Sezione n. 13659 del 5 luglio 2016.

 
 
Condividi la notizia

12 giugno 2016
Corte di cassazione | Quando l'abuso della propria area di parcheggio può costituire turbativa del possesso altrui.

 
 
Condividi la notizia

16 settembre 2014
Reati contro l'ordine pubblico | La Prima Sezione della Corte di Cassazione ha affermato che il “saluto romano” e l'intimazione del coro "presente" effettuato durante una manifestazione pubblica integrano condotte idonee a determinare il pericolo di riorganizzazione del partito fascista.

 
 
Condividi la notizia

27 novembre 2018
Concessionario riscossione | La sentenza della Corte di Cassazione del 21 novembre 2018.

 
 
Condividi la notizia

14 dicembre 2014
Edilizia | Interventi ulteriori, anche di frazionamento o accorpamento, su immobili abusivi ripetono le caratteristiche di illegittimità dall'opera principale alla quale ineriscono strutturalmente. Il principio espresso dalla Terza Sezione Penale nella sentenza dell'11.12.2014.

 
 
Condividi la notizia

19 febbraio 2016
Borse taroccate | I principi sanciti dalla Corte di Cassazione nella sentenza n. 1108/2016.

 
 
Condividi la notizia

25 luglio 2017
Enti Locali | La sentenza depositata in data 20 luglio 2017 dalla Sezione Sesta Penale della Corte di Cassazione.

 
 
Condividi la notizia

17 novembre 2016
Giustizia | I principi sanciti nella sentenza della Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione del 16.11.2016.

 
 
Condividi la notizia

5 ottobre 2016
Fiscalità Enti Locali | I principi sanciti nella sentenza della Quinta Sezione della Corte di Cassazione n. 18057/2016.

 
 
Condividi la notizia

8 settembre 2014
Reati contro la Pubblica Amministrazione | Corte di Cassazione: reato di peculato per il dipendente di una società concessionaria della gestione di un parcheggio comunale o di altro ente pubblico che si appropria delle somme versate dai conducenti di automezzi fruitori del parcheggio.

 
 
Condividi la notizia

1 febbraio 2015
Lavoro pubblico | I principi sanciti dalla Corte di Cassazione Quarta Sezione Lavoro sentenza n. 27481 del 30.12.2014.

 
 
Condividi la notizia

16 novembre 2016
Fiscalità | I principi sanciti dalla Quinta Sezione della Corte di Cassazione nella sentenza del 9 novembre 2016.

 
 
Condividi la notizia

18 novembre 2018
Giustizia | I principi sanciti dalla Corte di Cassazione nella sentenza del 15 novembre 2018.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.