Condividi la notizia

Gare pubbliche

Le date dei rinvii delle sedute possono essere diffuse anche solo tramite sito internet

TAR Sardegna: non è necessaria la comunicazione individuale se il portale funziona.

Un Comune sardo bandisce una gara per l’affidamento di lavori relativi ad un ambizioso progetto di riqualificazione urbana. Il bando si conclude con una clausola siffatta: “Eventuali rinvii del giorno della gara e successive sedute di gara, saranno comunicate esclusivamente mediante pubblicazione di avviso sul profilo internet del committente - Sezione Bandi di Gara/Lavori. È onere delle ditte concorrenti verificare sul sito la presenza di eventuali comunicazioni".

Ha ritenuto illegittima la previsione una ditta concorrente la quale dinanzi al TAR locale ha sostenuto che tale clausola dovesse interpretarsi con riferimento ai soli rinvii da seduta pubblica e non anche da seduta riservata, contestandosi poi la sufficienza della pubblicazione dei rinvii sul solo sito internet comunale.

Ha dissipato i dubbi il TAR Sardegna con sentenza n. 464 del 25 marzo 2015. Posto che la pubblicazione sul solo sito internet della stazione appaltante dei chiarimenti da fornire ai concorrenti costituisce strumento di comunicazione considerato sia in generale (art. 50 e 54, Codice dell'amministrazione digitale approvato con D.L.vo 7 marzo 2005 n. 82), sia nello specifico (art. 70 e 71, D.L.vo 12 aprile 2006 n. 163) idoneo ad informare gli interessati, trattandosi di forma idonea di “pubblicità notizia”, secondo il TAR si deve ritenere equiparabile la fattispecie sopra menzionata, dei "chiarimenti da fornire ai concorrenti" a quella della "notizia in ordine ai rinvii del giorno della gare e successive sedute di gara", trattandosi in entrambi i casi di questioni (oggetto di pubblicità notizia) di interesse generale per la totalità dei partecipanti alla gara, senza che debba ritenersi necessaria la comunicazione individuale all'interessato.

Non può pertanto ritenersi sussistente alcuna violazione né dei principi di pubblicità e trasparenza delle procedure di gara, di pubblicità delle sedute di gara, di correttezza, libera concorrenza, non discriminazione, né della normativa comunitaria, dovendosi al contrario ritenere l'idoneità e legittimità del sistema di comunicazione delle successive sedute di gara mediante pubblicazione dell'avviso sul solo sito Internet del comune, al fine di garantire la necessaria pubblicità e trasparenza delle operazioni di gara medesime.

Rodolfo Murra

(3 aprile 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

4 luglio 2015
GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA | La "piena conoscenza degli atti di gara" nei principi richiamati dal TAR Potenza.

 
 
Condividi la notizia

8 gennaio 2015
Giustizia Amministrativa | L'esclusione, anche se non è prevista dal bando, riguarda tutte le gare pubbliche e non solo le procedure finalizzate alla realizzazione di opere pubbliche. La sentenza del TAR Lazio dell'8.1.2015.

 
 
Condividi la notizia

9 aprile 2014
Trasparenza | L'Autorità Nazionale AntiCorruzione ha chiarito che ogni qualvolta l'amministrazione per l'affidamento di lavori, servizi e forniture proceda in assenza di gara pubblica, è tenuta a pubblicare la delibera a contrarre in quanto atto sostitutivo del bando di gara.

 
 
Condividi la notizia

15 gennaio 2015
Concorsi | Quattro prove scritte ed una orale, facoltativa la lingua straniera. Le domande dovranno pervenire entro 60 giorni dalla pubblicazione del bando.

 
 
Condividi la notizia

26 febbraio 2015
giustizia amministrativa | Con la sentenza della Sezione II del TAR Lazio del 23 febbraio 2015 viene definito ed "ampliato" il concetto di atto amministrativo ai fini dell'accesso ai documenti.

 
 
Condividi la notizia

29 dicembre 2016
Pubblica amministrazione | La determinazione n. 1310 del 28.12.2016 sui nuovi obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni contenute nel d.lgs. 33/2013 come modificato dal d.lgs. 97/2016.

 
 
Condividi la notizia

5 maggio 2016
Regime transitorio | L'Anac ritorna sui suoi passi e tutela la buona fede delle stazioni appaltanti.

 
 
Condividi la notizia

26 luglio 2015
Giustizia | Nessuna norma impone di rifare il conteggio dei punti dell'offerta economica quando la procedura è ormai conclusa con l'aggiudicazione provvisoria della gara. La sentenza del TAR Basilicata del 21 luglio 2015 n. 430.

 
 
Condividi la notizia

17 aprile 2016
Riforma | Le novità in sintesi. Si passa dagli oltre 2.000 articoli del vecchio codice a poco più di 200. Rafforzato il ruolo dell'ANAC. Introdotta la revoca per motivi di pubblica utilità e il Documento di gara unico europeo. Trasparenza e dematerializzazione. Modifiche al contenzioso amministrativo.

 
 
Condividi la notizia

7 luglio 2017
Contratti pubblici | L'art. 80 del Codice dei contratti interpretato dal TAR della Valle d'Aosta.

 
 
Condividi la notizia

16 agosto 2015
Giustizia amministrativa | Massima collaborazione tra l'Amministrazione appaltante e l'offerente nella sentenza del Tar Basilicata del 31.7.2015 n. 466.

 
 
Condividi la notizia

22 maggio 2015
#italiasicura | Firmato a Palazzo Chigi il Protocollo d'intesa. Disponibile la mappa aggiornata degli interventi nei 1772 cantieri.

 
 
Condividi la notizia

1 febbraio 2016
Polizia di Stato | Sotto l'egida dell'Europol, raccoglie tutte le informazioni dei ricercati più pericolosi in UE. Tra le funzionalità c'è la segnalazione anche in forma anonima.

 
 
Condividi la notizia

14 dicembre 2017
Appalti | Le stazioni appaltanti e gli operatori economici sono invitati a segnalare eventuali problemi e criticità.

 
 
Condividi la notizia

8 dicembre 2014
Appalti pubblici | Soddisfare l’'interesse pubblico alla trasparenza ed imparzialità nel rispetto dei principi di tutela della par condicio, nella sentenza del Consiglio di Stato del 5 dicembre 2014.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.