Condividi la notizia

Agcom

Calcio, il Consiglio di Stato sulle sanzioni per la diffusione di immagini senza diritti sportivi

I principi sanciti nella sentenza del Consiglio di Stato del 27.4.2015, n. 2156.

I diritti degli incontri del campionato di calcio (e più in generale dei campionati, coppe e tornei degli sport professionistici a squadre) sono oggetto di sfruttamento economico secondo le regole che sono state dettate dal d.lgs. 9 gennaio 2008 n. 9 e dal Regolamento per l'esercizio del diritto di cronaca audiovisiva allegato alla delibera dell'Autorita per le Garanzie nelle Comunicazioni (di seguito AGCOM) n. 405/09/CONS del 17 luglio 2009.

Tali disposizioni normative prevedono i limiti entro i quali i soggetti che non sono risultati assegnatari dei diritti audiovisivi sportivi possono, per esercitare il diritto di cronaca, utilizzare le immagini degli eventi sportivi.

 In particolare, l’art. 5, comma 3, del d.lgs. n. 9 del 2008, consente alle emittenti televisive nazionali e locali la trasmissione delle immagini relative alle competizioni sportive i cui diritti sono stati oggetto di commercializzazione, purché si tratti di «immagini salienti e correlate» e sempre che la trasmissione sia fatta nei «telegiornali» anche sportivi, nel rispetto di determinati limiti temporali (durata non superiore a otto minuti complessivi per giornata e comunque non superiore a quattro minuti per ciascun giorno solare, con un limite massimo di tre minuti per singolo evento), decorso un breve lasso di tempo dalla conclusione dell'evento, comunque non inferiore alle tre ore, e fino alle quarantotto ore successive alla conclusione dell'evento.

Il regolamento per l’esercizio del diritto di cronaca audiovisiva, allegato alla delibera n. 405/09/Cons dell’AGCOM ha poi previsto all’art. 3, comma 2 che «ai fini dell’esercizio audiovisivo del diritto di cronaca, gli operatori della comunicazione possono utilizzare le immagini salienti e correlate, come definite dall’art. 2, comma 1, lettere l) ed m), del decreto, decorso un periodo temporale non inferiore alle 3 ore dalla conclusione dell’evento e fino alle 48 ore successive alla conclusione dell’evento secondo le modalità di cui al presente articolo» e al comma 3 che «le immagini salienti e correlate, nei limiti temporali di cui al comma 2, possono essere utilizzate dalle emittenti e dai fornitori di contenuti in chiaro o a pagamento, compresa la concessionaria del servizio pubblico generale radiotelevisivo, esclusivamente nei telegiornali e nei telegiornali sportivi nazionali o locali», con la precisazione che «nel caso di turni della competizione disputati su due giorni solari consecutivi il limite di 48 ore di cui al comma precedente decorre per tutti gli eventi del turno dalla conclusione dell’ultima partita disputata nel turno». 

Al di fuori di tali limiti non è consentito ai soggetti che non sono assegnatari dei diritti audiovisivi sportivi e che non hanno, quindi, acquisito il diritto oneroso di sfruttamento economico degli eventi sportivi, trasmettere le immagini riguardanti quegli eventi.

Inoltre anche l’art. 5, comma 2, del d.lgs. n. 9 del 2008 e dal comma 8 del citato art. 3 del Regolamento per l’esercizio del diritto di cronaca audiovisiva, stabilisce che non pregiudica lo sfruttamento normale dei diritti audiovisivi la comunicazione al pubblico, scritta o sonora, anche in tempo reale, della sola notizia del risultato sportivo. 

È inciampata in tale normativa un'emittente televisiva R.O., sanzionata dall’AGCOM per tre episodi, verificatisi nel mese di marzo 2011, e, in particolare, per aver trasmesso:

a) durante il telegiornale sportivo “TGR News Sport”, andato in onda il 4 marzo 2011, a partire dalle 19.30, immagini di alcuni incontri di calcio disputatisi fra la S.S. Lazio e altre squadre del Campionato di Serie A, in violazione del divieto di trasmissione una volta decorse 48 ore dalla conclusione dell’evento;

b) nell’ambito del programma di approfondimento sportivo “Casa Roma”, nella medesima giornata del 4 marzo 2011, immagini salienti e correlate della squadra di calcio della Roma;

c) nell’ambito del programma di approfondimento sportivo “Casa Lazio” del 7 marzo 2011, immagini salienti e correlate relative all’incontro Lazio-Palermo disputatosi il giorno precedente.

Il Consiglio di Stato, Sezione III, con la sentenza del 27.4.2015 n. 2156 - chiamata a valutare la legittimità della sanzione confermata dal TAR - ha ritenuto che sia pacifico che l'emittente televisiva R.O. ha trasmesso immagini degli incontri di calcio oggetto di sfruttamento economico, per l’avvenuta cessione dei diritti sportivi televisivi, in programmi diversi dai telegiornali e con il superamento dei limiti temporali consentiti, in conseguenza, correttamente l’AGCOM ha sanzionato le irregolarità riscontrate.

La società appellante ha, peraltro, sostenuto in giudizio che le immagini non costituivano l’oggetto diretto della trasmissione, ma ne costituivano solo il contorno e lo sfondo per le discussioni e i dibattiti che si tenevano nello studio fra i vari ospiti.

Sul punto si legge nella sentenza che tale circostanza non può costituire una esimente all’applicazione della sanzione in quanto le richiamate disposizioni che regolano le trasmissioni degli eventi sportivi oggetto di sfruttamento economico non consentono tale possibilità che, peraltro, non può essere inclusa nemmeno nel diritto di cronaca che le indicate disposizioni regolano.

Di qui il rigetto dell'appello e la conferma della sanzione di € 30.987,42 oltre alla condanna ad Euro 3.000 di spese processuali per il grado di appello.

Valentina Romani

La Direzione

(28 aprile 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

21 aprile 2016
Antitrust | Condannate Sky, Mediaset Premium, Lega Calcio e Infront. Alterata la gara per i diritti sul Campionato di A per il triennio 2015-2018, del giugno 2014.

 
 
Condividi la notizia

18 giugno 2015
Calcio e sicurezza | Il presidente della Federazione calcio Tavecchio ha illustrato al Ministro Alfano le misure adottate per avvicinare allo sport giovani e famiglie.

 
 
Condividi la notizia

20 maggio 2015
Antitrust | Il procedimento riguarda la Lega di Serie A, Infront Italy s.r.l, Sky Italia s.r.l., R.T.I S.p.A. e Mediaset Premium S.P.A.

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2014
3 MAGGIO DI FOLLIA | Disposta l'autopsia sul tifoso del Napoli ferito il 3 maggio, prima di Juve-Napoli. Si temono ritorsioni alla ripresa del Campionato. Cordoglio unanime.

 
 
Condividi la notizia

26 maggio 2014
Gazzetta Ufficiale | Per far coincidere le iniziative programmate per il 9 e 10 giugno di celebrazione dei 100 anni di costituzione del Coni in via eccezionale la Giornata dello Sport e' stata posticipata all'8 giugno.

 
 
Condividi la notizia

9 novembre 2017
Pubblica utilità | I finanziamenti sono destinati alla costruzione o al completamento di impianti sportivi che si trovano nelle aree periferiche delle città.

 
 
Condividi la notizia

12 maggio 2014
Sport velici | Competizione estrema e spettacolare e' il Campionato Mondiale Youth & Master della classe Formula Kite che dal 12 al 18 maggio si terrà a Cagliari. Presenti atleti da tutto il mondo.

 
 
Condividi la notizia

18 novembre 2014
Corte di Cassazione | Entrare sul terreno di gioco è reato anche dopo il fischio finale dell'arbitro. Il principio espresso dalla Suprema Corte nella sentenza del 17 novembre 2014 in materia di manifestazioni sportive.

 
 
Condividi la notizia

13 agosto 2014
Tutela dei Consumatori | L'Autoritá ha avviato una verifica sui servizi a pagamento "LoSai" e "ChiamaOra" di TIM e "Chiamami" e "Recall" di Vodafone.

 
 
Condividi la notizia

15 dicembre 2014
Autorità Nazionale Anticorruzione | Vigilanza collaborativa e sanzioni alle stazioni appaltanti che non provvedono a fornire tempestivamente le informazioni richieste. Queste ed altre le novità in arrivo.

 
 
Condividi la notizia

3 agosto 2014
Agcom | Nuove regole e sanzioni per Poste italiane. Comuni e isole minori tutelati dai nuovi criteri adottati dall'Autorità per le Comunicazioni.

 
 
Condividi la notizia

27 novembre 2017
Etere | Disponibile la piattaforma telematica per la presentazione delle domande entro il 21 dicembre 2017, leggi l’articolo per tutti i dettagli.

 
 
Condividi la notizia

20 marzo 2016
Ministero dello sviluppo economico | Il Comitato Media e Minori ha inviato una lettera a tutte le emittenti sollecitando il rispetto di tale obblico.

 
 
Condividi la notizia

7 agosto 2014
Seconda Guerra Fredda | In un crescendo le cui ragioni restano ancora più o meno oscure, la Russia risponde con un divieto di importazione dei prodotti alimentari alle sanzioni decise dal Consiglio Europeo, senza la consultazione del Parlamento.

 
 
Condividi la notizia

22 settembre 2017
Ministero dell'Interno | Riportiamo l'interrogazione a risposta immediata sulle modalità di utilizzo da parte degli enti locali dei proventi delle sanzioni relative ad infrazioni del codice della strada.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.