Condividi la notizia

Consiglio di Stato

Abusi edilizi, la prova di ultimazione dei lavori entro la data utile per la sanatoria grava sul richiedente

La sentenza del 5 gennaio 2015 sull'insufficienza della dichiarazione sostitutiva di atto notorietà.

Siamo nel Comune di Minturno dove il proprietario di un immobile ad uso abitativo ha presentato nel 2004 istanza al fine di sanare un ampliamento, asseritamente realizzato ‘al grezzo’ prima del 31 marzo 2003, di un piccolo fabbricato che sarebbe stato edificato prima del 1940.

L’appellante rappresenta di avere successivamente eseguito semplici lavori di rifinitura estesi al rifacimento della copertura dell’immobile stante l’inidoneità, accertata durante detti lavori, del tetto preesistente a garantire l’immobile da possibili infiltrazioni d’acqua.

A seguito di accertamenti, il Comune di Minturno adottava un’ordinanza con la quale, premesso che le opere per cui era stata presentata l’istanza di sanatoria risultavano ancora in corso di realizzazione successimanente alla data della presentazione dell'istanza in sanatoria, disponeva il rigetto dell’istanza e la demolizione di quanto abusivamente realizzato.

Al riguardo la Sesta Sezione del Consiglio di Stato, con sentenza del 5 gennaio 2015 - in mancanza di prove sulla data di ultimazione dei lavori - ha rigettato l'appello richiamando il consolidato orientamento secondo cui in materia di abusivismo edilizio l’onere della prova circa l'ultimazione dei lavori entro la data utile per ottenere la sanatoria grava in capo al richiedente. Ciò perché, solo colui che richiede la sanatoria può fornire qualche documentazione da cui si desuma che l'abuso sia stato effettivamente realizzato entro la data predetta, non potendosi ritenere sufficiente, la sola allegazione della dichiarazione sostitutiva di atto notorietà.

Enrico Michetti

Per acquisire gratuitamente il testo integrale della sentenza richiederla via email a info@gazzettaamminsitrativa.it

La Direzione

(6 gennaio 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

22 agosto 2015
condono | Il Consiglio di Stato ribalta la sentenza del TAR campano.

 
 
Condividi la notizia

6 febbraio 2018
Consiglio di Stato | Secondo i giudici di Palazzo Spada non è neppure necessario acquisire il parere della Soprintendenza.

 
 
Condividi la notizia

7 aprile 2017
Rimessione all'Adunanza Plenaria | Il contrasto giurisprudenziale investe gli abusi edilizi repressi a notevole distanza di tempo.

 
 
Condividi la notizia

1 settembre 2015
Giustizia amministrativa | I principi sanciti dal TAR Basilicata, Sezione I, nella sentenza del 21 agosto 2015 n. 546.

 
 
Condividi la notizia

8 settembre 2015
Giustizia amministrativa | Le condizioni che evitano l'acquisizione gratuita al patrimonio comunale nei principi sanciti dal Consiglio di Stato.

 
 
Condividi la notizia

19 luglio 2015
Giustizia amministrativa | Le conseguenze dell'inottemperanza all'ordine di demolizione nei principi sanciti dal Consiglio di Stato nella sentenza del 16 luglio 2015, n. 3555.

 
 
Condividi la notizia

18 maggio 2015
Consiglio di Stato | Inutile la comunicazione di avvio del procedimento per annullare il nulla osta paesaggistico.

 
 
Condividi la notizia

18 maggio 2015
Abusi edilizi | Il Consiglio di Stato ribalta la decisione del TAR e dà  ragione alla Soprintendenza che aveva negato il condono.

 
 
Condividi la notizia

7 ottobre 2014
Consiglio di Stato | I Giudici di Palazzo Spada confermano che il provvedimento di demolizione di abusi edilizi é un atto vincolato per il quale non occorre alcun avviso di avvio del procedimento.

 
 
Condividi la notizia

14 dicembre 2014
Edilizia | Interventi ulteriori, anche di frazionamento o accorpamento, su immobili abusivi ripetono le caratteristiche di illegittimità dall'opera principale alla quale ineriscono strutturalmente. Il principio espresso dalla Terza Sezione Penale nella sentenza dell'11.12.2014.

 
 
Condividi la notizia

9 febbraio 2015
Appalti | Euro 343.455,51 di risarcimento del danno da mancata aggiudicazione e danno curriculare nella sentenza del Consiglio di Stato del 9 febbraio 2015.

 
 
Condividi la notizia

27 settembre 2014
Scandalo cimiteriale | Si può dire tutto di Napoli, tranne che manca l’inventiva per far soldi. Vendevano le cappelle e lucravano sui manufatti costruiti sul terreno demaniale.

 
 
Condividi la notizia

30 aprile 2014
Abusi edilizi | Il Comune non e' obbligato a rispondere alla segnalazione del confinante che denuncia il vicino per abusi edilizi se lo stesso e' un abusivista.

 
 
Condividi la notizia

28 aprile 2015
Agcom | I principi sanciti nella sentenza del Consiglio di Stato del 27.4.2015, n. 2156.

 
 
Condividi la notizia

7 maggio 2016
Riforma | I punti principali evidenziati dal Consiglio di Stato, Commissione Speciale, nel parere del 3 maggio 2016 n. 1075.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.