Condividi la notizia

Cassazione

Trasporto illecito di rifiuti, sì alla confisca del veicolo di proprietà del terzo estraneo al reato

La prova della diligenza e della buona fede nei principi sanciti dalla Suprema Corte.

La Suprema Corte torna sulla questione del terzo in buona fede estraneo al reato di trasporto illecito di rifiuti con alcune precisazioni in grado di indirizzare la giurisprudenza e l'operato della polizia giudiziaria fin dalle prime battute di un'indagine.

Secondo gli ermellini, difatti, è legittimo il sequestro preventivo di un veicolo utilizzato per il trasporto illecito di rifiuti, in quanto il detto mezzo è suscettibile di confisca obbligatoria ai sensi dell'art. 6 D.L. n. 172 del 2008, conv. in legge n, 2010 del 2008.

In detto caso, dunque, la revoca del sequestro preventivo è possibile soltanto nell'ipotesi nella quale vengano a mancare gli elementi costituenti il "fumus commissi delicti" e non per il venire meno delle esigenze cautelari, atteso che in tali ipotesi la pericolosità della "res" non è suscettibile di valutazioni discrezionali, ma è presunta dalla legge.

La confisca del veicolo di cui all’art. 6 D.L. n. 172 del 2008, conv. in legge n, 2010 del 2008 integra una confisca obbligatoria atipica, non completamente sovrapponibile alla confisca obbligatoria di cui al secondo comma dell'art. 240 cod. pen., in quanto la norma prevede espressamente che, per tutte le fattispecie penali tipizzate nell'art. 6 legge 210 del 2008, (solo) "alla sentenza di condanna consegue la confisca del veicolo"(ovvero alla sentenza di "patteggiamento"): ne consegue che non è possibile disporre la confisca senza che si pervenga  ad una pronuncia di affermazione della responsabilità penale e dunque di irrogazione o applicazione di una pena.

 Il terzo estraneo, individuabile in colui che non ha partecipato alla commissione dell'illecito ovvero ai profitti che ne sono derivati, che invochi la restituzione del veicolo sequestrato, qualificandosi come proprietario o titolare di altro diritto reale sul bene medesimo, è tenuto a provare i fatti costitutivi della sua pretesa e, in particolare, oltre alla titolarità del diritto vantato, anche l'estraneità al reato e la buona fede, intesa come assenza di condizioni in grado di configurare a suo carico un qualsivoglia addebito di negligenza da cui sia derivata la possibilità dell'uso illecito del bene.

 Sez. III^, sentenza 16 gennaio – 5 maggio 2015, n. 18515 - Presidente Teresi – Relatore Di Nicola.

Giovanni Tartaglia Polcini

(14 maggio 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

12 dicembre 2018
Ambiente | Il nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti sarà 2.0 e interamente gestito dal Ministero dell’Ambiente

 
 
Condividi la notizia

15 ottobre 2014
Ambiente | L'aria predisposta al raccoglimento di rifiuti ingombranti è uno "stabilimento pubblico". Si deve procedere anche in assenza di querela.

 
 
Condividi la notizia

3 dicembre 2017
Giustizia | La sentenza della Corte di Cassazione del 30 novembre 2017.

 
 
Condividi la notizia

29 novembre 2015
Reati contro il patrimonio | I principi sanciti dalla Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione nell'esportazione abusiva di beni culturali.

 
 
Condividi la notizia

31 luglio 2015
Polizia Postale | La Polizia di Stato ha concluso una attività di indagine contro la pedopornografia in rete che ha portato al sequestro di moneta virtuale.

 
 
Condividi la notizia

20 agosto 2015
Corte di Cassazione | L'ultimazione dei lavori non fa venir meno il perdurare delle esigenze cautelari.

 
 
Condividi la notizia

28 aprile 2015
Detassazione | I chiarimenti sull’esatto contenuto delle previsioni regolamentari cui è rimessa l'attuazione delle disposizioni normative relative ai rifiuti speciali.

 
 
Condividi la notizia

13 dicembre 2015
Rifiuti | I principi sanciti dalla Quinta Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 11.12.2015 n. 5649

 
 
Condividi la notizia

18 luglio 2015
Giustizia | Per l'inesatta applicazione della direttiva 'rifiuti' in Campania, sanzione forfettaria di 20 milioni di euro ed una penalità di 120 mila euro per ciascun giorno di ritardo.

 
 
Condividi la notizia

20 novembre 2018
CORTE DI CASSAZIONE | Il caso di un Sindaco condannato per scorretta gestione di un centro di raccolta dei rifiuti.

 
 
Condividi la notizia

13 dicembre 2015
Piano paesistico regionale | Il Consiglio di Stato declina il concetto di "strumento urbanistico".

 
 
Condividi la notizia

18 settembre 2014
Ucraina | E' accaduto a Kiev, davanti al Parlamento. Un deputato contestato dalla folla che continua a protestare a Piazza Maidan è stato preso e con grande gentilezza... adagiato in un cassonetto dei rifiuti.

 
 
Condividi la notizia

17 giugno 2014
Accordo strategico | Sottoscritto nella sede di Legacoop a Bologna un accordo con il quale vengono riconosciuti i punti vendita come luoghi strategici per il recupero e prevenzione nella gestione dei rifiuti.

 
 
Condividi la notizia

4 settembre 2014
Gestione dei rifiuti | Oltre ai provvedimenti in materia edilizia e di estrazione di petrolio e gas, lo "sblocca Italia" si occupa anche di smaltimento dei rifiuti.

 
 
Condividi la notizia

9 dicembre 2014
Ministero dell'Economia e delle Finanze | I chiarimenti del Dipartimento delle Finanze nella circolare n. 47505 del 9.12.2014 sulle novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2014 alla disciplina dei rifiuti speciali.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.