Condividi la notizia

Corte di Giustizia UE

Appalti: l'aggiudicazione può essere subordinata al pagamento di un salario minimo

Il diritto dell'Unione non osta all'esclusione di un offerente che si rifiuti di pagare una retribuzione minima prefissata al personale impiegato.

Nel luglio 2013 la città di Landau (Renania-Palatinato, Germania) ha escluso l’impresa tedesca RegioPost dalla partecipazione ad una procedura di appalto pubblico riguardante i servizi postali della città, in quanto l’impresa aveva omesso di dichiarare, contrariamente alle disposizioni del bando di gara e nonostante una lettera di sollecito, che si impegnava, in caso di aggiudicazione dell’appalto, a versare un salario minimo al personale assegnato all’esecuzione delle prestazioni.

In effetti, tanto il bando di gara quanto il capitolato degli oneri si riferivano ad una legge della Renania-Palatinato a norma della quale gli appalti pubblici possono essere aggiudicati in tale Land solo ad imprese (e ai loro subappaltatori) che, al momento del deposito dell’offerta, si impegnino a versare al personale assegnato all’esecuzione delle prestazioni un salario orario minimo lordo di EUR 8,70 (tariffa salariale applicabile all’epoca dei fatti).

All’epoca dei fatti in Germania non esisteva un contratto collettivo che fissasse il salario minimo obbligatorio per il settore dei servizi postali. Un salario minimo generale è stato introdotto solo in data successiva.

Su ricorso della RegioPost, l’Oberlandesgericht Koblenz (Tribunale regionale superiore di Coblenza, Germania) ha chiesto alla Corte di giustizia se tale normativa della Renania-Palatinato sia compatibile con il diritto dell’Unione e, in particolare, con la direttiva 2004/18, relativa al coordinamento delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori, di forniture e di servizi.

Ai sensi di tale direttiva, le amministrazioni aggiudicatrici possono esigere condizioni particolari in merito all'esecuzione dell'appalto purché siano compatibili con il diritto comunitario e siano precisate nel bando di gara o nel capitolato d'oneri. In particolare, tali condizioni possono essere basate su istanze di tipo sociale.

Con la Sentenza in esame (nella causa C-115/14 RegioPost GmbH & Co. KG / Stadt Landau in der Pfalz), la Corte ha dichiarato che la direttiva 2004/18 non osta ad una normativa che impone agli offerenti e ai loro subappaltatori di impegnarsi, mediante una dichiarazione scritta da allegarsi all’offerta, a versare un salario minimo prefissato al personale assegnato all’esecuzione delle prestazioni.

Secondo la Corte, l’obbligo di cui trattasi costituisce una condizione particolare ammessa, in linea di principio, dalla direttiva, giacché riguarda l'esecuzione dell'appalto, ed è basata su considerazioni di tipo sociale.

La Corte ha rilevato, inoltre, che tale obbligo è, nella fattispecie, nel contempo trasparente e non discriminatorio. Esso è inoltre compatibile con un’altra direttiva dell’Unione, la direttiva 96/71 sul distacco dei lavoratori, che prevede una tariffa salariale minima.

Il salario minimo di cui trattasi è quindi parte del livello di protezione che deve essere garantito ai lavoratori distaccati dalle imprese stabilite in altri Stati membri, per l’esecuzione dell’appalto pubblico.

In conclusione, la direttiva 2004/18 non osta ad una normativa che preveda l’esclusione, dalla partecipazione ad una procedura di appalto pubblico, degli offerenti e dei loro subappaltatori che si rifiutino di impegnarsi, mediante una dichiarazione scritta allegata alla loro offerta, a versare un salario minimo prefissato al personale assegnato all’esecuzione delle prestazioni.

Infatti, come non osta a che sia richiesto un impegno scritto relativo al rispetto di un salario minimo, la direttiva consente del pari di escludere dalla partecipazione ad una gara d’appalto pubblico un offerente che rifiuti di assumere un impegno siffatto.

Vai al testo della Sentenza

Fonte: Corte di Giustizia dell’Unione Europea

 

Moreno Morando

(24 novembre 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

22 gennaio 2015
Scommesse | La Sentenza nella causa C-463/13 Stanley International Betting Ltd e a./Ministero dell'Economia e delle Finanze.

 
 
Condividi la notizia

15 novembre 2015
Lavoro | Il caso riguarda la risoluzione di un contratto, in seguito al rifiuto da parte del lavoratore di acconsentire a una modifica unilaterale e sostanziale, a suo svantaggio.

 
 
Condividi la notizia

9 settembre 2015
Unione Europea | Possibile lesione degli interessi dell'Unione. Nel caso specifico, si tratta di un procedimento penale in un caso di frode grave in materia di IVA. Il giudice italiano deve, all'occorrenza, disapplicare il regime della prescrizione.

 
 
Condividi la notizia

4 gennaio 2015
Unione Europea | Nessun principio generale del diritto dell'Unione vieta discriminazioni fondate sull'obesità, tuttavia questa rientra nella nozione di "handicap" se impedisce, a talune condizioni, la piena ed effettiva partecipazione della persona alla vita professionale su base di uguaglianza con gli altri lavoratori. La sentenza UE.

 
 
Condividi la notizia

18 gennaio 2015
Corte di giustizia UE | I principi stabiliti nella sentenza nella causa C-573/13 Air Berlin / Bundesverband der Verbraucherzentralen und Verbraucherverbände.

 
 
Condividi la notizia

26 novembre 2014
Corte di giustizia UE | Per la Corte di giustizia UE "la normativa italiana sui contratti di lavoro a tempo determinato nel settore della scuola è contraria al diritto dell’Unione".

 
 
Condividi la notizia

24 luglio 2014
Accesso alla professione di avvocato | Importante sentenza giunge dall'Europa che chiude il fervente dibattito italiano sulla possibilità di ottenere l'abilitazione in un'altro Paese.

 
 
Condividi la notizia

12 maggio 2015
Marchio Comunitario | Sky lamentava il pericolo di confondere i segni in conflitto, dovuto in particolare al loro grado di somiglianza visiva, fonetica e concettuale.

 
 
Condividi la notizia

7 ottobre 2015
Unione Europea | Dichiarata invalida la decisione della Commissione Europea che aveva attestato che gli Stati Uniti garantiscono un adeguato livello di protezione.

 
 
Condividi la notizia

14 maggio 2015
Tribunale dell'Unione Europea | Per i giudici UE, la divulgazione dei documenti scambiati tra la Commissione e le autorità nazionali garanti della concorrenza potrebbe arrecare pregiudizio.

 
 
Condividi la notizia

18 settembre 2015
Unione Europea | Gli stranieri che giungono in Germania per ottenere assistenza o il cui diritto di soggiorno è giustificato solo dalla ricerca di un lavoro, sono esclusi dalle prestazioni di base.

 
 
Condividi la notizia

21 settembre 2015
Unione Europea | I Giudici hanno esaminato il caso di lavoratori senza luogo fisso di esercizio dell'attività, dopo la decisione della proprietà di chiudere gli uffici regionali.

 
 
Condividi la notizia

23 ottobre 2015
Tribunale UE | Il danno patito nel 2012 dai detentori di titoli di credito greci nel quadro della ristrutturazione del debito pubblico dello Stato ellenico non è imputabile alla Banca Centrale Europea.

 
 
Condividi la notizia

17 maggio 2014
Svizzera | Questa che verrà sarà una domenica diversa per i cittadini svizzeri, chiamati alle urne per un voto storico.

 
 
Condividi la notizia

20 luglio 2014
Corruzione | Bankitalia ha segnalato alla Guardia di Finanza 38mila operazioni sospette. 400 denunce solo per gli appalti per un valore di gare irregolari di 1,2 miliardi.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.