Condividi la notizia

Giustizia

Concorsi: in Gazzetta Ufficiale il bando per 360 posti di magistrato

Scadenza 15 dicembre 2016. Domande di partecipazione da inoltrare solo in via telematica.

 

Sulla Gazzetta Ufficiale 4a Serie Speciale - Concorsi ed Esami n.90 del 15.11.2016 è stato pubblicato il Concorso bandito dal Ministero della Giustizia a 360 posti di magistrato ordinario, indetto con decreto ministeriale 19 ottobre 2016.

Per essere ammesso al concorso e' necessario che l'aspirante: 

 a. sia cittadino italiano;
 b. abbia l'esercizio dei diritti civili;
c. sia di condotta incensurabile;
 d. sia fisicamente idoneo all'impiego a cui aspira; 
 e. sia in posizione regolare nei confronti del servizio di leva al quale sia stato eventualmente chiamato;
 f. non sia stato dichiarato per tre volte non idoneo nel concorso per esami alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda; 
 g. rientri, senza possibilita' di cumulare le anzianita' di servizio previste come necessarie nelle singole ipotesi, in una delle seguenti categorie: 
 1) magistrati amministrativi e contabili;
 2) procuratori dello Stato che non sono incorsi in sanzioni disciplinari; 
 3) dipendenti dello Stato, con qualifica dirigenziale o appartenenti ad una delle posizioni corrispondenti all'area C, gia' prevista dal contratto collettivo nazionale di lavoro, comparto Ministeri, con almeno cinque anni di anzianita' nella qualifica, che hanno costituito il rapporto di lavoro a seguito di concorso per il quale era richiesto il possesso del diploma di laurea in giurisprudenza conseguito, salvo che non si tratti di seconda laurea, al termine di un corso universitario di durata non inferiore a quattro anni e che non sono incorsi in sanzioni disciplinari; 
 4) appartenenti al personale universitario di ruolo docente di materie giuridiche in possesso del diploma di laurea in giurisprudenza che non sono incorsi in sanzioni disciplinari; 
 5) dipendenti, con qualifica dirigenziale o appartenenti alla ex area direttiva, della pubblica amministrazione, degli enti pubblici a carattere nazionale e degli enti locali, che hanno costituito il rapporto di lavoro a seguito di concorso per il quale era richiesto il possesso del diploma di laurea in giurisprudenza conseguito, salvo che non si tratti di seconda laurea, al termine di un corso universitario di durata non inferiore a quattro anni, con almeno cinque anni di anzianita' nella qualifica o, comunque, nelle predette carriere e che non sono incorsi in sanzioni disciplinari;
 6) abilitati all'esercizio della professione forense e, se iscritti all'albo degli avvocati, non   incorsi in sanzioni disciplinari;
 7) coloro i quali hanno svolto le funzioni di magistrato onorario (giudice di pace, giudice onorario di tribunale, vice procuratore onorario, giudice onorario aggregato) per almeno sei anni senza demerito, senza essere stati revocati e che non sono incorsi in sanzioni disciplinari;
 8) laureati in possesso del diploma di laurea in giurisprudenza conseguito, salvo che non si tratti di seconda laurea, al termine di un corso universitario di durata non inferiore a quattro anni e del diploma conseguito presso le scuole di specializzazione per le professioni legali previste dall'art. 16 del decreto legislativo 17 novembre 1997, n. 398, e successive modifiche;
 9) laureati che hanno conseguito la laurea in giurisprudenza, al termine di un corso universitario di durata non inferiore a quattro anni, salvo che non si tratti di seconda laurea, ed hanno conseguito il dottorato di ricerca in materie giuridiche; 
 10) laureati che hanno conseguito la laurea in giurisprudenza a seguito di un corso universitario di durata non inferiore a quattro anni, salvo che non si tratti di seconda laurea, ed hanno conseguito il diploma di specializzazione in una disciplina giuridica, al termine di un corso di studi della durata non inferiore a due anni presso le scuole di specializzazione di cui al decreto del Presidente della Repubblica 10 marzo 1982, n. 162;
 11) laureati che hanno conseguito la laurea in giurisprudenza a seguito di un corso universitario di durata almeno quadriennale e che hanno concluso positivamente lo stage presso gli uffici giudiziari o hanno svolto il tirocinio professionale per diciotto mesi presso l'Avvocatura dello Stato, ai sensi dell'art. 73 del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, nel testo vigente a seguito dell'entrata in vigore del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito con legge 11 agosto 2014, n. 114.
 
L'esame consiste in una prova scritta ed in una prova orale.
 
La prova scritta consiste nello svolgimento di tre elaborati teorici vertenti su:
a. diritto civile;
b. diritto penale;
c. diritto amministrativo.
 
Per lo svolgimento di ciascun elaborato teorico i candidati hanno a disposizione otto ore dalla dettatura della traccia.
 
La prova orale verte su:
a. diritto civile ed elementi fondamentali di diritto romano;
b. procedura civile;
c. diritto penale;
d. procedura penale;
e. diritto amministrativo, costituzionale e tributario;
f. diritto commerciale e fallimentare;
g. diritto del lavoro e della previdenza sociale;
h. diritto comunitario;
i. diritto internazionale pubblico e privato;
l. elementi di informatica giuridica e di ordinamento giudiziario;
m. colloquio su una lingua straniera scelta fra le seguenti: inglese, francese, spagnolo e tedesco.

Per saperne di più:

Vai al Bando 

La Direzione

(15 novembre 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e, se possibile, link a pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

7 agosto 2016
Lavoro | Sulla Gazzetta Ufficiale n. 62 del 5.8.2016 il concorso per i posti di giudice tributario presso le Commissioni Tributarie regionali e provinciali.

 
 
Condividi la notizia

4 marzo 2015
Risarcimento danni | Entra in vigore il 19 marzo 2015 la legge n. 18/2015 che regola la disciplina della responsabilità civile dello Stato e dei Magistrati.

 
 
Condividi la notizia

29 ottobre 2016
Occupazione | I bandi in scadenza a novembre pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale.

 
 
Condividi la notizia

16 aprile 2016
Opportunità | 5 posti disponibile. Cinque prove scritte ed una orale nel bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 4a Serie Speciale - Concorsi ed Esami n.30 del 15.4.2016.

 
 
Condividi la notizia

18 settembre 2016
Occupazione | Incarichi dirigenziali, concorso per ragionere, istruttore amministrativo Contabile, insegnanti scuola d'infanzia nonchè numerose procedure di mobilità sono le nuove opportunità di lavoro pubblicate dagli Enti Locali sulla Gazzetta Ufficiale n. 73 e n. 74 rispettivamente del 13.9.2016 e del 16.9.2016.

 
 
Condividi la notizia

17 marzo 2015
opportunità di lavoro | Sulla Gazzetta Ufficiale n. 20 del 13 marzo 2015, il bando a valere sul progetto RIPAM Coesione. Le domande vanno presentate entro il 15 aprile 2015.

 
 
Condividi la notizia

15 novembre 2016
Lavoro | Scadenza 15 dicembre 2016. Nell'articolo il bando.

 
 
Condividi la notizia

8 giugno 2016
Occupazione | I bandi pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 45 del 7.6.2016

 
 
Condividi la notizia

21 dicembre 2016
Occupazione | Si pubblicano i nuovi bandi pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale.

 
 
Condividi la notizia

10 settembre 2016
Opportunità | Atletica, judo, scherma, Taekwondo, sci, Pentathlon, tiro a volo, nuoto, queste le discipline dei 20 atleti da reclutare. Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 9.9.2016 il bando.

 
 
Condividi la notizia

16 novembre 2016
Occupazione | Ragioniere, geometra, istruttore amministrativo, contabile, tecnico, collaboratore tecnico manutentivo, assistente di cantiere, operaio specializzato, coordinatore e agenti di polizia locale, dirigente, autista di scuolabus, istruttori di vigilanza, assistente sociale, medico queste ed altre le figure professionali nei bandi pubblicati sulla Gazzetta ufficiale.

 
 
Condividi la notizia

5 giugno 2016
Enti locali | Le opportunità di lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni locali pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale.

 
 
Condividi la notizia

15 gennaio 2015
Concorsi | Quattro prove scritte ed una orale, facoltativa la lingua straniera. Le domande dovranno pervenire entro 60 giorni dalla pubblicazione del bando.

 
 
Condividi la notizia

12 gennaio 2016
Ministero del Lavoro | In Gazzetta Ufficiale il decreto che definisce i dati, le regole tecniche di compilazione del modulo e la sua trasmissione al datore di lavoro e alla Direzione territoriale del lavoro.

 
 
Condividi la notizia

17 settembre 2015
Opportunità | In Gazzetta Ufficiale il comunicato del Ministero sulla pubblicazione del bando. Termine per la presentazione delle domande ore 12 del 30 ottobre 2015.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.