Condividi la notizia

Corte di Cassazione

Un diamante è per sempre? Solo se il valore dei carati è commisurato al reddito

I principi sanciti nella sentenza n. 18280 pubblicata il 19.9.2016.

La Pulce e il Prof Locandina
Ascolta La Pulce e il Prof sull'argomento
Dai Diamanti Non Nasce Niente
Puntata II - 14
 
Quante volte si ricevono o si fanno doni per le consuete occasioni come le nozze, i compleanni, gli anniversari. Sono le cd liberalità d'uso ovvero quei regali fatti in caso di ricorrenze, quali la festa di San Valentino, della donna oppure si può trattare di regali che si fanno in un giorno qualunque solo per superare un litigio tra innamorati e fare pace.
 
Ma poi.... se la coppia scoppia i regali vanno restituiti?
 
Dipende, in primo luogo dal valore del regalo che deve essere commisurato, proporzionale alla condizione economica dell'autore del dono, dall'uso e dai costumi propri di una determinata occasione da valutarsi anche in base ai rapporti esistenti fra le parti e della posizione sociale.
 
Questo emerge dalla sentenza della Seconda Sezione della Corte di Cassazione n. 18280 pubblicata il 19.9.2016 che ha definitivamente concluso, dopo dieci lunghi anni, l'annosa vicenda giudiziaria che vedeva contesi, tra una ex coppia, i regali che il facoltoso uomo aveva fatto alla donna.
 
I Giudici di Palazzaccio, nella sentenza in esame, precisano che le semplici liberalità trovano fondamento negli usi invalsi a seguito dell'osservanza di un certo comportamento nel tempo e, dunque di regola in occasione di quelle festività, ricorrenze, occasioni celebrative che inducono comunemente ad elargizioni, sopratutto in considerazione dei legami esistenti tra le parti. 
 
La liberalità d'uso - che non richiede formalità e relativamente alla quale non si ha diritto ad alcuna restituzione - si configura ogniqualvolta sia disposta in quelle occasione in cui ormai è diffusa l'abitualità di farsi regali. Ciò non toglie che feste e ricorrenze affermatesi nel corso del tempo possono far sorgere e consolidare usi nuovi che non richiedono le formalità previste dal codice civile per le donazioni in senso stretto (ma legittimano l'applicazione dell'art. 770 Comma 2 c.c.). Si pensi alla consuetudine di introdurre nell'uovo di Pasqua sorprese preziose.
 
In tal seno sono liberalità d'uso anche quelle fatte in occasione di due festività di conio non antico, quali la festa della donna e la festività di San Valentino, ormai imposte in Italia e nel mondo occidentale. 
 
Sono, quindi, in primo luogo questi i punti importanti da tener presente: il valore del dono e la situazione economica dell'autore del regalo nonchè l'occasione, la festività, il costume sociale e familiare in cui viene fatto il regalo.
 
Fatta questa premessa veniamo alla vicenda: l'uomo chiedeva la restituzione di tredici oggetti, tra cui opere di famosi autori quali Klimt, Picasso, Man Ray che durante la relazione sentimentale aveva regalato alla fidanzata.
 
La Corte di Cassazione ha confermato la sentenza della Corte d'Appello sulla natura di liberalità d'uso di quasi di tutte le opere, ad eccezione di un quadro di Pablo Picasso del valore di 600 mila euro, donato a chiusura di uno screzio tra le parti, perché la donazione - avvenuta unitamente al regalo di un brillante da tredici carati- che la donna deve restituire insieme al Picasso (o il controvalore) - costituivano apprezzabile depauperamento del patrimonio del donante che come tale  richiedeva la forma prevista dall'art. 782 del codice civile ovvero l'atto pubblico. I due regali, infatti, hanno dato luogo ad uno sforzo economico non di routine effettuato per ottenere un perdono.
 
Morale della favola: i regali eccessivi rispetto alle possibilità economiche, consegnati in giorno diversi dalle rituali occasioni, vanno formalizzati dinanzi al notaio! Ma questo è amore? Mentre scrivo, non so perché, mi viene in mente la famosa canzone di Dean Martin That's Amore
 

La Direzione

(20 settembre 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

12 dicembre 2014
Ministero dell'Economia e delle Finanze | I regali di valore maggiore ai 150 euro dovranno essere messi subito a disposizione dell'amministrazione per la restituzione o la loro devoluzione a fini istituzionali.

 
 
Condividi la notizia

13 agosto 2015
Poesia di agosto | di Enrico Michetti

 
 
Condividi la notizia

4 settembre 2015
Argentina | Poesia di Enrico Michetti

 
 
Condividi la notizia

16 settembre 2014
Reati contro l'ordine pubblico | La Prima Sezione della Corte di Cassazione ha affermato che il “saluto romano” e l'intimazione del coro "presente" effettuato durante una manifestazione pubblica integrano condotte idonee a determinare il pericolo di riorganizzazione del partito fascista.

 
 
Condividi la notizia

11 dicembre 2016
Fiscalità Locale | L'ordinanza della Corte di Cassazione del 7 dicembre 2016.

 
 
Condividi la notizia

17 novembre 2016
Giustizia | I principi sanciti nella sentenza della Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione del 16.11.2016.

 
 
Condividi la notizia

14 dicembre 2014
Edilizia | Interventi ulteriori, anche di frazionamento o accorpamento, su immobili abusivi ripetono le caratteristiche di illegittimità dall'opera principale alla quale ineriscono strutturalmente. Il principio espresso dalla Terza Sezione Penale nella sentenza dell'11.12.2014.

 
 
Condividi la notizia

6 ottobre 2016
Diritto di satira | Assolto il condomino che distribuiva volantini con la caricatura in Pinocchio dell'amministratore condominiale. La sentenza della Corte di Cassazione n. 41785 del 5.10.2016.

 
 
Condividi la notizia

16 novembre 2016
Fiscalità | I principi sanciti dalla Quinta Sezione della Corte di Cassazione nella sentenza del 9 novembre 2016.

 
 
Condividi la notizia

19 luglio 2016
Tributi locali | La determinazione della base imponibile. ll principio ribadito dalla Sesta Sezione della Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 14676 del 18.7.2016.

 
 
Condividi la notizia

6 settembre 2015
Dipendenti pubblici | Il regolamento comunale non può derogare ai termini di decadenza previsti dalla normativa nazionale. La sentenza della Corte di Cassazione Sezione Lavoro n. 17153/2015.

 
 
Condividi la notizia

24 ottobre 2015
Reati bianchi | Il formarsi del silenzio-rifiuto alla scadenza del termine di 30 giorni dalla richiesta. Le conseguenze nei principi sanciti dalla Corte di Cassazione Sez. VI sentenza n. 42610/2015.

 
 
Condividi la notizia

30 giugno 2014
Diritto alla riservatezza | E' illecito l'invio di fax promozionali a numeri estratti dalle "Pagine Gialle" senza il consenso dell'interessato.

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2016
Abrogatio cum abolitio | Orientamenti diversi sugli effetti in ordine alle statuizioni civili. L'eco di una disputa giuridica di grande attualità caratterizzata da un fascino antico.

 
 
Condividi la notizia

6 giugno 2015
Datore di lavoro pubblico | L'individuazione del responsabile antinfortunistica negli enti locali nei principi sanciti dalla Corte di Cassazione.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.