Condividi la notizia

Giustizia

Condominio: quando i vicini rumorosi commettono reato

I principi sanciti nella sentenza della Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione del 16.11.2016.

La Pulce e il Prof Locandina
Ascolta La Pulce e il Prof sull'argomento
Vicini Rumorosi - Puntata 46 - Stagione II
 

Quante volte abbiamo sentito raccontare od assistito a litigi e scambi di insulti tra vicini che, spesso, degenerano in vere e propre battaglie, anche legali e che, il più delle volte, nascono da comportamenti inurbani che mettono a dura prova la civile convivenza.

Può trattarsi del televisore o della radio a tutto volume, del rumore assordante degli zoccoli della condomina del piano di sopra che passeggia nelle ore notturne e di tutti quei comportamenti che disturbano il quieto vivere quotidiano.

Quand'è che quel comportamento inurbano integra un reato?

Il codice penale all'art. 659 prevede il reato di disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone nel quale vengono individuate due distinte ipotesi di reato:

- quella prevista dal comma 1 del citato articolo, nella quale occorre l'accertamento in concreto del disturbo del riposo e della quiete di un numero indeterminato di persone;

- quella prevista nel comma successivo, che ha riguardo alla condotta di disturbo nell'esercizio di una professione o di un mestiere rumoroso in contrasto con le disposizioni di legge o le prescrizioni dell'autorità.

Nel reato previsto al primo comma è incappata una rumorosa condomina la cui condanna - alla pena di Euro 100,00 di ammenda oltre al risarcimento dei danni alle parti civili costituite - è stata confermata dalla Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione nella sentenza del 16.11.2016 (Presidente: Di Nicola - udienza 11.10.2016).

Ad avviso della Corte, la sentenza impugnata deve ritenersi corretta in quanto ha ampiamente motivato il concreto disturbo alla quiete e al riposo di un numero indeterminato di persone fondato sul fatto che la signora, iniziando le faccende domestiche sin dalle sei del mattino, accompagnate da condotte inurbane quali l'accensione della radio ad alto volume e litigi con la figlia in zona altamente popolata di Napoli, impediva ai vicini di svolgere qualsiasi attività della vita quotidiana.

Come diceva Ernest Hemingway "Ai gatti riesce senza fatica ciò che resta negato all’uomo: attraversare la vita senza fare rumore"

Enrico Michetti

La Direzione

(17 novembre 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e, se possibile, link a pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

14 dicembre 2014
Edilizia | Interventi ulteriori, anche di frazionamento o accorpamento, su immobili abusivi ripetono le caratteristiche di illegittimità dall'opera principale alla quale ineriscono strutturalmente. Il principio espresso dalla Terza Sezione Penale nella sentenza dell'11.12.2014.

 
 
Condividi la notizia

6 ottobre 2016
Diritto di satira | Assolto il condomino che distribuiva volantini con la caricatura in Pinocchio dell'amministratore condominiale. La sentenza della Corte di Cassazione n. 41785 del 5.10.2016.

 
 
Condividi la notizia

29 novembre 2015
Reati contro il patrimonio | I principi sanciti dalla Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione nell'esportazione abusiva di beni culturali.

 
 
Condividi la notizia

20 marzo 2016
Abolitio criminis | La soglia di rilevanza penale stabilita dall'art. 3 d.lgs. 15/1/2016 n. 8 nella sentenza della Corte di Cassazione n. 11376/2016.

 
 
Condividi la notizia

15 marzo 2016
Corte di Cassazione | I principi sanciti dalla Sesta Sezione della Suprema Corte nella sentenza n. 8045/2016 in caso di avvenuta consegna del titolo ad altra persona in pagamento.

 
 
Condividi la notizia

18 agosto 2016
Corte di Cassazione | I principi sanciti dalla Quarta Sezione Penale nella sentenza n. 34800 del 10 agosto 2016.

 
 
Condividi la notizia

16 novembre 2016
Fiscalità | I principi sanciti dalla Quinta Sezione della Corte di Cassazione nella sentenza del 9 novembre 2016.

 
 
Condividi la notizia

18 luglio 2016
Tributi locali | I principi sanciti nella sentenza n. 13997 pubblicata l'8 luglio 2016.

 
 
Condividi la notizia

1 maggio 2016
corte di Cassazione | L'applicabilita dell'art. 650 del codice penale. I principi sanciti nella sentenza n. 15993/2016.

 
 
Condividi la notizia

11 dicembre 2016
Fiscalità Locale | L'ordinanza della Corte di Cassazione del 7 dicembre 2016.

 
 
Condividi la notizia

19 febbraio 2016
Borse taroccate | I principi sanciti dalla Corte di Cassazione nella sentenza n. 1108/2016.

 
 
Condividi la notizia

18 settembre 2016
Corte di Cassazione | I principi sanciti nella sentenza n. 36866 del 6.9.2016.

 
 
Condividi la notizia

15 novembre 2016
Reati contro la P.A. | I principi sanciti dalla Suprema Corte nella sentenza del 9 novembre 2016.

 
 
Condividi la notizia

21 febbraio 2017
Suprema Corte | Nessuna depenalizzazione del reato di disturbo della quiete pubblica. La sentenza del 14 febbraio 2017.

 
 
Condividi la notizia

6 settembre 2015
Dipendenti pubblici | Il regolamento comunale non può derogare ai termini di decadenza previsti dalla normativa nazionale. La sentenza della Corte di Cassazione Sezione Lavoro n. 17153/2015.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.