Condividi la notizia

Ministero Politiche Agricole

Al G7 agricoltura adottata la "Dichiarazione di Bergamo"

Secondo il Ministro Martina "500 milioni di persone fuori dalla fame entro il 2030" attraverso impegni concreti dei 7 Paesi firmatari.

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali attraverso un comunicato dell'Ufficio Stampa rende noto che si è concluso il G7 agricoltura con l'adozione unanime della "Dichiarazione di Bergamo".

"500 milioni di persone fuori dalla fame entro il 2030 - ha dichiarato il Ministro Martina come Presidente G7 agricoltura - attraverso impegni concreti dei 7 Paesi. È questo l'obiettivo che confermiamo come G7 agricoltura nel solco di Taormina e nella più ampia cornice Fame zero dell'Onu.

Il ruolo della cooperazione agricola sarà decisivo per raggiungere questo traguardo, perché la maggioranza delle persone che soffrono la fame vive in aree rurali. La fame è una questione prima di tutto agricola. Per questo abbiamo deciso di aumentare gli sforzi per favorire la produttività sostenibile in particolare in Africa, attraverso la condivisione di buone pratiche per aumentare la resilienza e accompagnare lo sviluppo delle comunità locali. Abbiamo affrontato anche il tema della difesa dei redditi degli agricoltori davanti alle crisi dovute al cambiamento climatico e a quelle economiche, affidando il mandato alla FAO per studiare azioni sul tema".


"Ci sono temi - prosegue Martina - sui quali dovremo aumentare ancora gli sforzi, come la protezione dei suoli e la biodiversità, la maggiore trasparenza nella formazione del prezzo del cibo e la riduzione radicale dello spreco alimentare. Su questi fronti serve più consapevolezza, ognuno deve sentire forte la propria responsabilità. Anche per questo abbiamo voluto un G7 aperto, con una settimana dedicata dalla città di Bergamo a decine di appuntamenti sul tema del diritto al cibo, in continuità col lavoro che l'Italia ha fatto con Expo Milano. Una partecipazione straordinaria di giovani, organizzazioni non governative, agricoltori, istituzioni, associazioni che hanno dato spunti interessanti per il lavoro di confronto con gli altri ministri. Da Bergamo rilanciamo ancora la sfida per garantire davvero il diritto al cibo di ogni essere umano a qualunque latitudine".


GLI IMPEGNI DELLA DICHIARAZIONE DI BERGAMO


La Dichiarazione di Bergamo, frutto dell'accordo tra tutti i Ministri, ha visto alcune priorità fondamentali:

TUTELA REDDITO PRODUTTORI DALLE CRISI CLIMATICO AMBIENTALI, MANDATO ALLA FAO  
- promuovere la tutela del reddito dei produttori, a partire dai piccoli, davanti alle crisi economiche e i disastri climatici. I Paesi G7 insieme a IFAD, WFP e OCSE hanno concordato di affidare alla Fao il compito di studiare un programma di azioni e individuare una definizione unitaria di evento catastrofico che oggi manca;

PIÙ COOPERAZIONE AGRICOLA CON AFRICA
- aumento della cooperazione agricola, sviluppo delle partnership nella ricerca, del trasferimento di conoscenza e tecnologia. La zona prioritaria di intervento, anche in relazione al fenomeno migratorio, è il continente africano, dove il 20% della popolazione soffre di povertà alimentare;

MAGGIORE TRASPARENZA NEI PREZZI DEL CIBO
- impegno a rafforzare la trasparenza nella formazione dei prezzi e nella difesa del ruolo degli agricoltori nelle filiere soprattutto di fronte alle crisi di mercato e alla volatilità dei prezzi. In particolare sui mercati locali si lavora a partire dalla Fao per dotare i produttori di strumenti che li aiutino nella definizione dei prezzi anche utilizzando big data e previsioni sull'andamento dei mercati; 

BATTERE LO SPRECO ALIMENTARE
- necessità di rafforzare le norme e le azioni per ridurre le perdite di cibo e gli sprechi alimentari, che oggi coinvolgono un terzo della produzione alimentare mondiale;

TRACCIABILITA' PER SISTEMI PRODUTTIVI TERRITORIALI
- adozione di politiche concrete per la tracciabilita' e lo sviluppo di sistemi produttivi legati al territorio.

Fonte: Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, comunicato del 15 ottobre 2017

Paolo Romani

(17 ottobre 2017)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

23 gennaio 2015
Ultimo aggiornamento ore 17:20 | Oggi il Consiglio dei Ministri ha approvato su proposta del Presidente, Matteo Renzi, e dei Ministri dell'Economia e delle Finanze, Pietro Carlo Padoan, e delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Maurizio Martina, il decreto legge contenente misure urgenti in materia di esenzione IMU che va a ridefinire i parametri precedentemente fissati, ampliandone la platea.

 
 
Condividi la notizia

6 aprile 2016
Politiche Agricole | Firmato l'accordo per il progetto cofinanziato di impegno di mille giovani del servizio civile nazionale in esperienze di agricoltura sociale in tutta Italia.

 
 
Condividi la notizia

5 novembre 2015
Mipaaf | Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali comunica che AGEA ha avviato l'erogazione della prima tranche del premio unico.

 
 
Condividi la notizia

9 luglio 2016
Riforma | Semplificazione e controlli, ricambio generazionali, innovazione, queste ed altre le novità che in sintesi sono riportate nell'articolo.

 
 
Condividi la notizia

25 febbraio 2016
Generazione Campolibero | Obiettivo favorire il ricambio generazionale, sostenendo il comparto e creando nuovi sbocchi occupazionali.

 
 
Condividi la notizia

20 maggio 2014
Politiche agricole | L'’Italia alla Commissione UE chiede di favorire i giovani superando il vincolo del 10% per gli aiuti di stato per l'acquisto della terra

 
 
Condividi la notizia

29 luglio 2014
Agricoltura | Il Ministro Martina lancia il progetto Terrevive per il rilancio dell'agricoltura giovanile attraverso la vendita e l'affitto di terreni demaniali.

 
 
Condividi la notizia

9 luglio 2015
Settore Vinicolo | Il Provvedimento del 25 giugno 2015 è stato adottato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

 
 
Condividi la notizia

27 agosto 2015
Basilicata nel mondo | Viva soddisfazione è stata espressa dall'Assessore regionale alle Politiche Agricole e Forestali Luca Braia.

 
 
Condividi la notizia

29 maggio 2016
Ministero delle Politiche Agricole | Scadenza 13 giugno 2016 per presentare le domande.

 
 
Condividi la notizia

23 ottobre 2015
Mipaaf | Martina: "Via Irap e Imu sui terreni per le imprese agricole ed investimenti per 800 milioni di euro".

 
 
Condividi la notizia

29 maggio 2015
Made in Italy | Il Ministro Martina ha reso noto che è stato presentato ad Expo 2015 il segno unico distintivo della produzione italiana.

 
 
Condividi la notizia

31 luglio 2014
Attività di governo | La svolta green italiana valorizzerà i terreni statali in disuso favorendo l'occupazione con un occhio di riguardo per gli under 40.

 
 
Condividi la notizia

22 settembre 2014
Tutela del Consumatore | Il bilancio del Ministero delle Politiche agricole in materia di sicurezza e lotta alla contraffazione. Pubblicato anche l'elenco dei marchi a tutela DOP e IGP: sono 115 i prodotti made in Italy protetti

 
 
Condividi la notizia

23 novembre 2014
Emergenza alimentare | Allarme per l'aumento degli indigenti. Intervento extra gettito del Ministero delle Politiche Agricole. A livello europeo stanziati circa 400 milioni di euro fino al 2020.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.