Condividi la notizia

CORTE DI CASSAZIONE

Viaggio annullato per malattia? Il tour operator è tenuto al totale rimborso

Nel caso di malattia improvvisa la Corte di Cassazione riconosce l’'obbligo del Tour Operator di rimborsare tutte le somme versate dal consumatore.

A ridosso delle vacanze estive, la Corte di Cassazione interviene con una pronuncia fondamentale per tutti i viaggiatori che, purtroppo, saranno costretti a disdire le proprie prenotazioni (già pagate anticipatamente), a causa di sopravvenuta e improvvisa malattia.

Spesso le agenzie e i tour operator non riconoscono alcun rimborso, soprattutto se non si è stipulata alcuna polizza assicurativa sul rischio malattie e infortuni, non tenendo conto delle norme del codice civile e del Codice del consumo che prevedono maggiori tutele per il consumatore.

Difatti, il Codice del Turismo (d.lgs. n. 79/2011), all’art. 79, stabilisce che nel caso di impedimento del consumatore di partire per il viaggio organizzato e già saldato, per cause impreviste e a lui non imputabili che precludono la partenza, vi è l’obbligo da parte del tour operator di rimborsargli tutte le somme già versate, al di là della stipula o meno della polizza assicurativa, tenendo anche conto del connaturato rischio imprenditoriale.

Tra l’altro, è opportuno ricordare che dal 1° luglio 2018 è entrata in vigore la direttiva europea 2015/2302 sui pacchetti turistici, la quale all’art. 12, punto 2, sancisce che “il viaggiatore ha diritto di risolvere il contratto di pacchetto turistico prima dell'inizio del pacchetto senza corrispondere spese di risoluzione in caso di circostanze inevitabili e straordinarie verificatesi nel luogo di destinazione o nelle sue immediate vicinanze e che hanno un'incidenza sostanziale sull'esecuzione del pacchetto o sul trasporto di passeggeri verso la destinazione. In caso di risoluzione del contratto di pacchetto turistico ai sensi del presente paragrafo, il viaggiatore ha diritto al rimborso integrale dei pagamenti effettuati per il pacchetto, ma non ha diritto a un indennizzo supplementare”.

Entrando nel vivo della sentenza, il contratto stipulato tra tour operator e consumatore si qualifica come contratto a prestazioni corrispettive, sicché nel caso di impedimento soggettivo del fruitore della prestazione si applica l’art. 1463 c.c. (Impossibilità totale) nell’ipotesi in cui la causa del contratto, consistente nella fruizione di un viaggio con finalità turistica, diviene inattuabile per una causa di forza maggiore, non prevedibile e non ascrivibile alla condotta dei contraenti”, con il conseguente diritto di richiedere la restituzione delle somme già versate.

Per i giudici l’impossibilità totale è data dal venir meno della causa del contratto stipulato tra le parti, chiarendo che “la causa in concreto – intesa quale scopo pratico del contratto, in quanto sintesi degli interessi che il singolo negozio è concretamente diretto a realizzare, al di là del modello negoziale utilizzato – conferisce rilevanza ai motivi, sempre che questi abbiano assunto un valore determinante nell’economia del negozio, assurgendo a presupposti causali, e siano comuni alle parti o, se riferibili ad una sola di esse, siano comunque conoscibili dall’altra”. (cfr. Cass. 8100/2013; Cass. 12069/2017); pertanto, essendo la causa attinente alla funzione economico-sociale del contratto, il suo venir meno determina la cessazione degli effetti tra le parti.

Ma vi è di più: il contratto tra tour operator e consumatore si riterrà concluso per impossibilità sopravvenuta da entrambe le parti del rapporto obbligatorio sinallagmatico, estinguendosi non solo nel caso in cui sia divenuta impossibile la prestazione del debitore, ma anche nel caso in cui sarà il creditore, ed in questo caso il consumatore/viaggiatore, a non poter effettivamente utilizzare quanto concordato per cause sopravvenute che non dipendono direttamente da lui ma da forza maggiore.

La Corte, inoltre, garantisce al viaggiatore che disdice la prenotazione anche il giorno prima della data prevista per la partenza il diritto ad ottenere il totale rimborso di quanto già versato al tour operator, in quanto la prestazione non è concretamente iniziata e il viaggiatore non ne ha usufruito.

Per scaricare la sentenza clicca questo link

Marilù Fiore

(27 luglio 2018)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

15 luglio 2014
Antitrust | Dopo l'invito del Ministero degli Esteri a non recarsi nel Paese delle piramidi a seguito dei noti problemi interni da agosto 2013 a giugno 2014, sono giunte all'Autorità numerose segnalazioni da parte di associazioni e consumatori.

 
 
Condividi la notizia

25 marzo 2015
MIBACT | In Gazzetta Ufficiale le disposizioni sull'attribuzione del credito d'imposta agli esercizi ricettivi, agenzie di viaggi e tour operator.

 
 
Condividi la notizia

21 dicembre 2014
Antitrust | Sei operatori rimborseranno i viaggi in Egitto, a suo tempo annullati dopo l'invito del Ministero degli Esteri a non recarsi in quel Paese a causa delle tensioni politiche e sociali. Negli altri casi, l'Agcm ha accertato infrazioni e irrogato sanzioni pecuniarie amministrative.

 
 
Condividi la notizia

18 giugno 2014
Viaggi enogastronomici | Saranno in otto alla scoperta del turismo enogastronomico della Regione.

 
 
Condividi la notizia

16 settembre 2014
Reati contro l'ordine pubblico | La Prima Sezione della Corte di Cassazione ha affermato che il “saluto romano” e l'intimazione del coro "presente" effettuato durante una manifestazione pubblica integrano condotte idonee a determinare il pericolo di riorganizzazione del partito fascista.

 
 
Condividi la notizia

30 giugno 2014
Diritto alla riservatezza | E' illecito l'invio di fax promozionali a numeri estratti dalle "Pagine Gialle" senza il consenso dell'interessato.

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2016
Abrogatio cum abolitio | Orientamenti diversi sugli effetti in ordine alle statuizioni civili. L'eco di una disputa giuridica di grande attualità caratterizzata da un fascino antico.

 
 
Condividi la notizia

11 dicembre 2016
Fiscalità Locale | L'ordinanza della Corte di Cassazione del 7 dicembre 2016.

 
 
Condividi la notizia

14 dicembre 2014
Edilizia | Interventi ulteriori, anche di frazionamento o accorpamento, su immobili abusivi ripetono le caratteristiche di illegittimità dall'opera principale alla quale ineriscono strutturalmente. Il principio espresso dalla Terza Sezione Penale nella sentenza dell'11.12.2014.

 
 
Condividi la notizia

3 dicembre 2017
Giustizia | La sentenza della Corte di Cassazione del 30 novembre 2017.

 
 
Condividi la notizia

6 giugno 2015
Datore di lavoro pubblico | L'individuazione del responsabile antinfortunistica negli enti locali nei principi sanciti dalla Corte di Cassazione.

 
 
Condividi la notizia

22 agosto 2015
Diritti reali | Il C.N.N. ha analizzato i contenuti della sentenza n. 23704/2014 della Suprema Corte di Cassazione.

 
 
Condividi la notizia

19 febbraio 2016
Borse taroccate | I principi sanciti dalla Corte di Cassazione nella sentenza n. 1108/2016.

 
 
Condividi la notizia

20 marzo 2016
Abolitio criminis | I principi sanciti dalla Corte di Cassazione nelle sentenze n. 11368, 11370 del 2016.

 
 
Condividi la notizia

17 maggio 2016
Giurisdizione | La Corte di Cassazione ritorna sui criteri di riparto nelle procedure selettive bandite dalle ASL.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.