Condividi la notizia

STORICO ACCORDO

Ultima Assemblea della Fiat a Torino: fusione con Chrysler e sede fiscale in Gran Bretagna

Elkann e Marchionne rassicurano: salto di qualità, apertura verso il mondo per vendere 7 milioni di vetture, ma con un occhio alla responsabilità sociale verso la comunità in cui Fiat è cresciuta

“Essere nel mondo non significa diventare indifferenti ai contesto locali, cioè ai diversi luoghi dove Fca opera. In Italia, dove la nostra storia è iniziata e dove vogliamo continuare a essere protagonisti attivi, e anche nel mondo”. Lo ha detto il presidente di Fiat John Elkann a margine dell'ok arrivato dagli azionisti Fiat che a maggioranza hanno approvato la fusione che darà alla luce “Fca - Fiat Chrysler Automobiles” del cui Cda faranno parte John Elkann, Sergio Marchionne, Andrea Agnelli, Tiberto Brandolino D'Adda, Glenn Earle, Valerie A. Mars, Ruth J. Simmons, Ronald L. Thompson, Patience Wheatcroft, Stephen M. Wolf, Ermenegildo Zegna.

Elkann ha aggiunto: “E' solo l'inizio, voglio solo dire che chi rimarrà azionista come rimarrò io avrà grandi soddisfazioni... Voglio confermare qui il mio impegno personale e della mia famiglia per continuare a sostenere Fca, a maggior ragione ora che si profilano all'orizzonte grandi opportunità. Ho letto in questi giorni su alcuni giornali che la mia famiglia sarebbe 'stanca' e che vedrebbe di buon occhio un disimpegno per dedicarsi ad attività meno faticose o meno rischiose. Voglio confermare qui oggi l'impegno mio personale e della famiglia per continuare a sostenere Fca”.

L'Ad di Fiat Sergio Marchionne: “Grazie all'inteso lavoro degli ultimi cinque anni, ora siamo pronti a compiere il salto di qualità. La fusione che vi presentiamo oggi - ha spiegato - rappresenta un salto epocale perché dopo 115 anni segna la fine di un lunghissimo ciclo storico. Ci sono aspetti emotivi collegati all'operazione, al fatto di cambiare nome e sede legale ma il progetto da cui nasce Fiat Chrysler Automobiles apre un futuro nuovo per la nostra azienda dandole, anche dal punto di vista societario, una statura internazionale, oltre che prospettive di crescita solide e concrete”.

La nuova holding avrà sede fiscale nel Regno Unito cosa che potrebbe avere inciso sulla presenza all'assemblea: vi ha preso parte poco più del 50% del capitale e i “sì” sono stati l'84% dei presenti; i contrari sono stati l'8% del capitale, ovvero circa un terzo dei soci istituzionali. Cosa può significare? Esiste un “diritto di recesso” concesso a soci e creditori dal codice civile e l'ipotesi di un recesso non sembra essere così lontana e irrealizzabile, anzi, se l'esercizio di tale diritto comporterà un costo superiore ai 500 milioni per Fiat, l'operazione potrebbe saltare. Elkann ha subito detto che anche se dovesse avvenire “Non sarebbe un fallimento, l'operazione verrebbe riproposta dopo sei mesi”. Nel dibattito però l'attenzione e la forza con cui si sono sottolineati i rischi di un recesso lasciano pensare.

Marchionne ha ricordato che l'obiettivo è di fare, in cinque anni, di Fca un'azienda con ricavi “superiori a 130 miliardi di euro, un utile operativo di circa 9 miliardi di euro, che è tre volte quello dell'anno scorso e un utile netto di circa 5 miliardi di euro, più di cinque volte quello dell'anno scorso. Ci siamo posti il traguardo di 7 milioni di vetture vendute all'anno aprendoci la possibilità di guadagnare almeno un'altra posizione nella classifica globale dei principali costruttori di automobili. Le nostre vendite saranno distribuite in modo bilanciato nelle quattro aree geografiche, con una presenza significativa anche in Asia”.

Fiat traslocherà? Marchionne: “Siamo radicati nei territori in cui operiamo e vogliamo svolgere un ruolo attivo nello sviluppo delle comunità insieme alle quali abbiamo pianificato la nostra crescita. In tutte le scelte che abbiamo fatto e che faremo, cerchiamo sempre il giusto equilibrio tra logica di profitto e responsabilità sociale, tra ritorno economico e sviluppo sostenibile”.

Giuseppe Bianchi

(1 agosto 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

2 maggio 2014
Servizi sul web | Attraverso i siti www.auto-prezzo.net e www.auto-valutazione.com 7 società pubblicizzavano il servizio di valutazione delle auto spacciandolo per gratuito.

 
 
Condividi la notizia

8 marzo 2015
Governo | Nuovo lotto di auto blu sul negozio eBay del Governo: 11 vetture all'asta fino a giovedì 12 marzo.

 
 
Condividi la notizia

10 settembre 2014
Cambio al vertice | Era l'ultimo manager scelto personalmente da Gianni Agnelli e con lui finisce anche il potere economico che, nei momenti di crisi, si riparava all'ombra di Mediobanca.

 
 
Condividi la notizia

2 maggio 2014
Polizze assicurative | L'Ivass mette in guardia i consumatori da una società assicurativa spagnola non abilitata in Italia che vende polizze auto contraffatte.

 
 
Condividi la notizia

11 giugno 2015
ECONOMIA | Stabilizzazione degli interinali e nuove assunzioni. Fiat Chrysler ancora una volta scommette sulla Basilicata.

 
 
Condividi la notizia

8 settembre 2014
A.D. di Fiat-Chrysler | Intervenendo al Forum Ambrosetti di Cernobbio, l'a.d. di Fca ha focalizzato l'attenzione sui maggiori problemi del nostro Paese.

 
 
Condividi la notizia

14 ottobre 2014
News in pillole | Aggiornamenti su Israele e Autorita' Palestinese; Russia e Ucraina; Cina e Hong Kong; Siria, Iraq e Isis; le proteste negli U.S.A.; il referendum in Catalogna; i due maro'; Italia e Germania; la Corea del Nord e l'addio all'Italia della FIAT dopo oltre cento anni.

 
 
Condividi la notizia

28 aprile 2015
Concorrenza e Mercato | L'Autorità Garante della Concorreza e del Mercato ha reso pubblici gi impegni per le società "Facile.it" e "6Sicuro".

 
 
Condividi la notizia

27 gennaio 2015
Trasferimenti erariali | On line il decreto che riconosce dal 2014 e per dieci anni dalla decorrenza della fusione un contributo straordinario pari al 20% dei trasferimenti erariali attribuiti per l'anno 2010.

 
 
Condividi la notizia

1 ottobre 2014
Lavoro | La famosa azienda di Cupertino alla ricerca di nuova forza lavoro per le sedi italiane. All'interno dell'articolo tutte le figure professionali richieste.

 
 
Condividi la notizia

26 aprile 2015
Mef | Siglata dal ministro dell'Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan e dal Ministro delle Finanze romeno Eugen Teodorovic la modifica della Convenzione del 1978.

 
 
Condividi la notizia

1 aprile 2015
Fisco | Il nostro Paese è il primo a sottoscrivere un accordo in materia fiscale.

 
 
Condividi la notizia

23 settembre 2015
Qualità dell'aria | Richieste informazioni sulle vetture vendute in Italia dalla casa automobilistica, dopo le indagini condotte in U.S.A. sulle difformità tra i valori emissivi dei veicoli diesel.

 
 
Condividi la notizia

14 ottobre 2015
Ammortizzatori sociali | All'incontro hanno partecipato Cgil, Cisl, Uil, Confasl, Confindustria Basilicata, Italia Lavoro e Inps.

 
 
Condividi la notizia

30 ottobre 2014
Ministero della Difesa | Da Washington arriva la notizia di un accordo con l’'azienda produttrice di F35. Manca ancora la sigla del contratto, ma per l'Italia ce ne sono già due prenotati.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.