Condividi la notizia

Riforma della Giustizia

Renzi: "i grillini interloquiscono solo con i terroristi"

Con un tweet al vetriolo il Premier ha contestato il rifiuto del M5S di incontrare Orlando, riferendosi alle dichiarazioni di Di Battista.

Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando dopo aver incontrato gli esponenti delle forze politiche di maggioranza ed aver ottenuto un sostanziale via libera sul progetto di riforma della Giustizia (che prima di tutto aveva illustrato a Napolitano nella tenuta di Castel Porziano), ha invitato ad un incontro sullo stesso tema i partiti dell’opposizione.

Come già preannunciato nei giorni scorsi, davanti al Guardasigilli si è presentata solo Forza Italia (che, sulle riforme, finora non si può proprio definire “opposizione”), mentre M5S, Lega e Sel hanno dato forfait. Ne dà notizia Adnkronos.

I parlamentari pentastellati oggi hanno pubblicato sul blog di Grillo un post per motivare la loro assenza intitolato “La riforma della giustizia di Berlusconi”, accompagnato da un fotomontaggio dove si nota il leader di Forza Italia in blazer blu, in carcere, con le manette .

I grillini contestano ad Orlando di non aver risposto alla loro mail con la quale gli chiedevano “prima dell’incontro, di conoscere più dettagliatamente i contenuti dello stesso, giacchè non siamo disponibili a una chiacchierata ferragostana sul più ed il meno”.

I pentastellati hanno poi continuato, sottolineando :”siamo contrari agli incontri di ‘facciata’ al chiuso delle stanze, riteniamo che in Italia la Giustizia necessiti di un impegno serio e trasparente”. I parlamentari del Movimento guidato da Beppe Grillo sono passati poi ad elencare quelle che considerano le loro priorità.

Vale a dire : “una vera legge anticorruzione”; “una norma che riveda il sistema della prescrizione penale”; “una seria riforma della giustizia civile” e la riorganizzazione del lavoro nei Tribunali.

“Il presidente Renzi”, hanno poi aggiunto, “ormai parla soltanto di giustizia civile : proviamo un senso di ribrezzo nel constatare che un presidente del Consiglio possa ancora scendere a patti con Berlusconi  sulla giustizia”.

I pentastellati hanno poi accusato esplicitamente il Governo di aver sostanzialmente messo “la lotta alla criminalità” all’ultimo posto delle sue priorità, dopo che Renzi e Berlusconi hanno concluso il “Patto del Nazareno”.

Il Ministro Orlando ha replicato al post dei parlamentari del M5S assicurando che sulla riforma della Giustizia “non si tratta di fare accordi più o meno segreti con nessuno”.

Tuttavia, la risposta più dura alle accuse dei grillini, ed alla loro decisione di disertare il vertice con il Ministro, è arrivata proprio dal Presidente del Consiglio, che ha ritwittato una brevissima nota del presidente dell’Assemblea Nazionale del PD, Matteo Orfini, :”i grillini rifiutano il confronto sulla riforma della giustizia ……coi terroristi bisogna interloquire, ma guai a farlo col governo….”.

Il Premier -e prima di lui Orfini- si riferivano con tutta evidenza alle dichiarazioni del parlamentare dei 5 Stelle Alessandro Di Battista, che sul blog del suo leader aveva dichiarato che “i terroristi vanno elevati ad interlocutori”, scatenando -com’era assolutamente ovvio- una marea di polemiche ferocissime che non si sono ancora placate, anzi.

 

Moreno Morando

(21 agosto 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

22 agosto 2014
"Apertura" grillina ai terroristi | Il rappresentante diplomatico ha escluso che ci possa essere un dialogo con i terroristi; ma se il deputato del M5S vuole andare ......

 
 
Condividi la notizia

27 giugno 2014
Giustizia | Nel corso di un incontro con l'Associazione Nazionale Magistrati il Ministro Andrea Orlando ha chiarito che nel progetto di riforma della Giustizia non sarà prevista alcuna riduzione dell'uso delle intercettazioni.

 
 
Condividi la notizia

12 agosto 2014
Governo | C'è tempo fino al 31 agosto 2014 per partecipare alle consultazioni pubbliche sulle linee guida dello "Sblocca Italia" e della riforma della Giustizia.

 
 
Condividi la notizia

28 giugno 2014
Governo | L'esecutivo convocato per lunedi' 30 giugno dovra' affrontare varie questioni, ma nell'elenco diramato dalla Presidenza del Consiglio non si fa cenno alla questione piu' delicata, sulla quale ha lavorato a lungo il ministro Orlando

 
 
Condividi la notizia

30 giugno 2014
Consiglio dei Ministri | Nella conferenza stampa organizzata dopo la riunione dell'Esecutivo, il Presidente del Consiglio ha parlato delle questioni scottanti delle intercettazioni e della responsabilita' civile dei magistrati. la Concordia sara' smantellata a Genova.

 
 
Condividi la notizia

15 marzo 2016
Presidenza italiana | Il Ministro della giustizia italiano, On.le Andrea Orlando, presiederà domani la Conferenza Ministeriale OCSE anticorruzione.

 
 
Condividi la notizia

1 settembre 2015
Giustizia-Anci | Siglato un Accordo quadro tra il Guardasigilli Andrea Orlando ed il Presidente dell'associazione Piero Fassino.

 
 
Condividi la notizia

17 agosto 2014
Movimento 5 Stelle | Il deputato del M5S ha scatenato un vero e proprio putiferio ed e' stato accusato di giustificare moralmente i terroristi.

 
 
Condividi la notizia

21 ottobre 2015
Parigi 2016 | Il Ministro della Giustizia italiano, On.le Andrea Orlando, presiederà la Conferenza ministeriale anticorruzione dell'OCSE, in programma il 16 marzo 2016 a Parigi.

 
 
Condividi la notizia

5 agosto 2014
RIFORMA DELLA GIUSTIZIA | Il commento del presidente dell'Associazione nazionale dei magistrati sulle linee guida della riforma della giustizia e sulle nuove norme in merito alla responsabilità dei magistrati.

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2014
Giustizia | La riforma della Giustizia approderà il 30 giugno in CDM. Attese nuove norme sulle intercettazioni, riforma del CSM, reintroduzione del reato di falso in bilancio. Le opposizioni affilano le lame.

 
 
Condividi la notizia

25 giugno 2014
Riforme | Si e' svolto l'atteso incontro fra le due delegazioni per discutere di legge elettorale. PD e M5S si rivedranno per discutere di riforme costituzionali

 
 
Condividi la notizia

28 agosto 2014
Consiglio dei Ministri | Il Premier portera' domani all'attenzione del CdM una serie di riforme per la cui attuazione ci sarebbero problemi di copertura finanziaria.

 
 
Condividi la notizia

31 agosto 2014
Giustizia Civile | Da un'analisi di Confartigianato risulta che in Europa solo la Grecia e' piu' lenta di noi per arrivare alla sentenza di primo grado.

 
 
Condividi la notizia

10 settembre 2014
Associazione Nazionale Magistrati | L'ANM ha diffuso un comunicato durissimo contro le linee di riforma annunciate dal Ministro Orlando, nella foto con Renzi. Caos in Emilia-Romagna per le indagini sulle "spese pazze" in Consiglio Regionale.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.