Condividi la notizia

Tecnologia e lavoro

Il lavoro non va mai in ferie

Commissionata recentemente una ricerca del sito LastMinute.com. sul lavoro. Il telefono squilla anche in vacanza! Digli di smettere.

In una recente ricerca, commissionata dal sito on line di viaggi "Lastminute.com" in collaborazione con lo studioso neuro-psicologo David Lewis con la Mind Lab e con interviste curate dalla società OnePoll, e' risultato che nove italiani su dieci, corrispondenti all'87% del totale del campione intervistato, di cui 1000 per l'Italia e 6500 per l'intera europa, dichiara di aver ricevuto "telefonate di lavoro" mentre si trovavano in vacanza, nel 67% dei casi contattati dal capo, nel 69% da colleghi, e nel 9% da propri dipendenti.

Di queste "call" tre su cinque sono state considerate, dagli intervistati, non necessarie o del tutto inutili. Il dettaglio risulta, al riguardo, di particolare interesse, nonché chiarificatore. Da esso emerge che il 27% delle chiamate vengono fatte per chiedere ad esempio l'ubicazione di un documento; il 21% si fa per condividere un'aggiornamento di un progetto, il 17% per richiedere una password dimenticata, ovvero il funzionamento dell'aria condizionata, ma anche con quale frequenza annaffiare le piante ornamentali o come cambiare una lampadiana e varie altre amenità del tutto non necessarie. Infine, cosa ovviamente più antipatica e fastidiosa, il 14% di telefonate vengono fatte per richiedere se si è disponibili a tornare prima dalle vacanze.

L'altro aspetto indagato riguarda le ragioni per le quali, pur trovandosi in ferie e/o vacanze, le persone sono spinte a rispondere ad una telefonata dall'ufficio. Ebbene, più della metà degli intervistati, precisamente il 52%, ha dichiarato di aver risposto al cellulare perché si sente responsabile anche quando è via, mentre l'11% ha dichiarato di rispondere al telefono semplicemente perché innamorato del proprio lavoro e felice per essersi reso disponibile anche in vacanza. Infine, il 9% dichiara di aver ceduto alla chiamata in quanto non sapeva chi stesse chiamando.

Oltre le chiamate oggi sono certamente invasivi anche gli altri strumenti tecnologici e le loro varianti. Solo per citarne alcuni si viene contattati da capi e colleghi tramite mail con una frequenza del 39%, con whatsApp per il 26%, con skype 8%, e persino con la chat di Facebook per il 7%. Lo stesso strumento quale e' il classico e obsoleto sms viene usato con una frequenza ancora molto rilevante, pari al 41% dei casi.

Il campione predisposto, di 6.500 utenti, ha riguardato, per esigenze di opportuna comparazione internazionale, 2000 inglesi, 1000 italiani ,1000 francesi, 1000 tedeschi, 1000 spagnoli, e 500 irlandesi.

Come detto sopra la percentuale più alta di contatti telefonici, che avvengono per motivi lavorativi, ha riguardato con l'87% dei casi oltre che il campione degli italiani anche il campione degli spagnoli; a seguire, con notevole distanza, gli inglesi con il 67% dei casi, mentre i tedeschi intervistati che hanno dichiarato questo "disturbo" e' risultato essere il 62% dei casi.

La questione merita, quindi, una particolare attenzione. A livello europeo Francia e Germania si sono mostrate nazioni particolarmente sensibili al problema della pervasività lavorativa, anche fuori dall'orario di lavoro. Al riguardo un recente accordo sindacale in Francia ha previsto di concedere al personale informatico delle società, il diritto di "scollegarsi" e non ricevere chiamate o messaggi dopo la fine del proprio turno lavorativo.

In Germania, due grandi grandi aziende: la Deutsche Telekom e la BMW, hanno sottoscritto interessanti accordi per i quali nella prima società non si è costretti a leggere la posta elettronica dopo aver lasciato il posto di lavoro; nella BMW viene invece considerato orario di lavoro "retribuito" anche quello passato fuori azienda a lavorare con il portatile o smartphone o anche mandando o ricevendo mail, sms, o messaggi Twitter.

In definitiva la ricerca evidenzia, tra l'altro, lo stress procurato anche da una semplice telefonata o mail che gli studiosi/ricercatori hanno ritenuto paragonabile e superiore rispetto allo stress accumulato per un litigio con un familiare o un ingorgo stradale.

Per concludere, lavorare sì, riposarsi pure, ma con un occhio sempre attento al proprio benessere psico-fisico che sicuramente risulta essere una variabile indipendente tra soggetto e soggetto e pertanto diversamente sopportabile e quantificabile nei suoi valori ottimali. Staccare la spina durante i periodi di ferie e/o riposo, anche se appare sempre meno frequente, di sicuro ci permette un migliore recupero delle energie psico-fisiche che durante un lungo periodo di attività lavorativa vengono indubitatamente intaccate, procurando conseguentemente un miglioramento degli stimoli e delle performance alla ripresa dei nostri cicli lavorativi.

Stefano Olivieri Pennesi

(31 agosto 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

3 agosto 2014
VACANZE E MALTEMPO | Finora il maltempo ha modificato le vacanze degli italiani, uno su cinque non lascia la propria regione, uno su dieci si muove solo per la giornata.

 
 
Condividi la notizia

8 luglio 2014
Smartphone e social network | Vademecum del Garante per proteggere la privacy propria e altrui durante le vacanze estive.

 
 
Condividi la notizia

2 settembre 2014
Offerte di lavoro | La compagnia telefonica 3 e l'agenzia Adecco selezioneranno personale in modalità itinerante. Prima tappa Milano.

 
 
Condividi la notizia

14 agosto 2015
Artigianato | Confartigianato informa che un gran numero di laboratori ed attività varie non chiuderanno per le vacanze.

 
 
Condividi la notizia

9 settembre 2014
Opportunità di Lavoro | La società internazionale ManpowerGroup ha attivato uno specifico portale per la selezione di personale da utilizzarsi per Expo Milano 2015.

 
 
Condividi la notizia

5 settembre 2014
Solidarieta' nel Jobs Act | La Commissione Lavoro del Senato (nella foto il Presidente Maurizio Sacconi) dovrebbe approvare l'emendamento presentato dalla senatrice della Lega Emanuela Munerato.

 
 
Condividi la notizia

25 marzo 2015
Viaggi all'estero | Importanti notizie per chi intenda recarsi in Egitto in occasione delle vacanze pasquali

 
 
Condividi la notizia

3 ottobre 2014
call center | E' scaduto il tempo concesso alle società di telemarketing per mettersi in regola con le misure prescritte dal Garante.

 
 
Condividi la notizia

8 novembre 2016
Ministero del lavoro | Accordo con le rappresentanze sindacali o in mancanza autorizzazione dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro. La circolare n. 2/2016.

 
 
Condividi la notizia

15 marzo 2016
finanza Locale | Contributo erariale 2016. Il decreto con modalità e termini di trasmissione del modello.

 
 
Condividi la notizia

7 giugno 2015
Social network e p.a. | L'utilizzo di Twitter da parte delle pubbliche amministrazioni e la forma degli atti amministrativi in un'importante decisione del Consiglio di Stato.

 
 
Condividi la notizia

14 ottobre 2015
Jobs Act | La circolare ministeriale sugli illeciti in materia di lavoro nero, di Libro unico del lavoro, di prospetti paga e di assegni per il nucleo familiare.

 
 
Condividi la notizia

18 settembre 2015
Unione Europea | Gli stranieri che giungono in Germania per ottenere assistenza o il cui diritto di soggiorno è giustificato solo dalla ricerca di un lavoro, sono esclusi dalle prestazioni di base.

 
 
Condividi la notizia

15 maggio 2014
Digitalizzazione | Dopo l'abolizione della pubblicazione dei bandi sui quotidiani cartacei, l’account Twitter @Consip_bandi faciliterà la diffusione delle informazioni.

 
 
Condividi la notizia

12 febbraio 2015
Concorso pubblico | I principi sanciti nella sentenza n. 7/2015.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.