Condividi la notizia

"Compagnia di Bandiera"

Alitalia ed Etihad sulla pista di partenza

Entro pochi giorni dovrebbero essere definiti i dettagli per l'entrata degli arabi nell'azionariato della compagnia italiana. Sono previsti 2.200 esuberi. A carico di chi?

La trattativa tra Alitalia e la Compagnia degli Emirati Arabi Etihad sembra ormai in dirittura d’arrivo. In occasione della presentazione della relazione Enac, l’amministratore Delegato di Alitalia Gabriele Del Torchio ha fatto presente che la società di Abu Dhabi è disponibile a versare 560 milioni di euro per acquisire fino al 49% delle azioni, ma non ci sono margini sugli esuberi; su questo sono assolutamente inflessibili e “2.200 dipendenti” della Compagnia italiana “dovranno uscire”.

Del Torchio ha poi affermato che “il problema dovrà essere affrontato con interventi di natura sociale”. L’a.d. non però chiarito se si riferiva alla cassa integrazione in deroga  oppure ai contratti di solidarietà. Intanto ha annunciato di aver convocato i Sindacati di categoria.

I tempi sono stretti e le trattative con le banche per rinegoziare il debito sono in fase di conclusione. L’idea è quella di definire il tutto entro il più breve tempo possibile, anche perché i margini ormai sono risicati. Alitalia ha bisogno di chiudere in fretta, per poter contare su un programma di  investimenti e di sviluppo, con nuove rotte che aumentino sensibilmente il numero dei passeggeri.

La Compagnia italiana, infatti, nel 2013 ha mantenuto il primo posto in Italia con 23.993.000 di passeggeri (in diminuzione rispetto ai 25,3 mln del 2012), ma è ormai tallonata dalla Ryanair con 23.045.000.

Nel 2008 il Governo Berlusconi decise di difendere a tutti i costi “l’italianità” della Compagnia, impedendone l’acquisizione da parte di Air France. Allora i francesi avrebbero investito 1.140 milioni, a fronte dei 560 dell’Etihad di oggi.

Vennero garantiti sette anni di cassa integrazione agli esodati, sgravi sulle assunzioni, nessuna concorrenza sulla tratta Linate-Fiumicino e “zero debiti”, creando la c.d. “bad company”. Il tutto a carico delle casse pubbliche. In queste condizioni, la nuova Alitalia venne consegnata ai nuovi azionisti di riferimento, i c.d. “capitani coraggiosi”.

Dopo sei anni la situazione si è fatta estremamente delicata e c’è quindi bisogno di un’ulteriore iniezione di denaro, che gli arabi sono disponibili a fare, ma senza farsi carichi dei debiti e dei 2.200 dipendenti che considerano in esubero e che saranno verosimilmente salvaguardati con fondi dello Stato.

Non è, infatti, realmente pensabile che si possa far fronte a queste spese “aumentando la tassa sui biglietti”, così come è stato affermato in questi giorni. Questa soluzione, in verità, renderebbe meno competitiva la compagnia, in un mercato già adesso spietatamente concorrenziale , ed i problemi si sposterebbero semplicemente  in avanti nel tempo.

Dopo decenni di fallimenti politici, sindacali ed imprenditoriali; di scorribande dei partiti e di scelte sbagliate dei vari manager che si sono succeduti alla guida di Alitalia, pagati con cifre astronomiche in barba agli scarsi risultati ottenuti; dopo vari miliardi spesi a carico delle casse pubbliche, ci si ritrova ancora a parlare di “ulteriori interventi per difendere l’italianità dell’Azienda”.

Forse sarebbe ora di riflettere sul fatto che ormai la grandissima parte della clientela sceglie di viaggiare al minor prezzo; e questo si può garantire solo se si è competitivi sul mercato. L’italianità di una compagnia aerea è proprio così importante?

Davvero il Paese con le bellezze artistiche più straordinarie e numerose del mondo ha bisogno di una “compagnia di bandiera” per portare nel mondo il nome della nostra Nazione?

 

 

 

Moreno Morando

(9 giugno 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

3 agosto 2014
"Ex Compagnia di Bandiera" | Il Ministro delle infrastrutture ha annunciato la firma dell'accordo tra Alitalia ed Etihad per l'8 agosto, ma ad Abu Dhabi sono piu' prudenti.

 
 
Condividi la notizia

9 agosto 2014
"ex compagnia di bandiera" | L'accordo dovra' ora essere esaminato dalla Commissione Europea per verificare che sia rispettata la normativa UE

 
 
Condividi la notizia

13 luglio 2014
"Compagnia di Bandiera" | Il Ministro Lupi ha annunciato con grande soddisfazione che l'accordo sugli esuberi di personale "terra'" anche senza il consenso della CGIL. Poi dovra' convincere la Commissione Europea che non si tratta di "aiuti di Stato" vietati dalla normativa della UE.

 
 
Condividi la notizia

26 luglio 2014
"Compagnia di Bandiera" | La mancata sottoscrizione di una parte delle OO.SS. sull'intesa sui costi del lavoro provoca il blocco del contratto tra le due compagnie. Per il Governo "il baratro si avvicina"

 
 
Condividi la notizia

17 luglio 2014
"Compagnia di Bandiera" | La risposta negativa non dovrebbe cambiare i programmi; il Ministro Lupi ha dichiarato che i sindacati che hanno dato l'assenso rappresentano la maggioranza dei dipendenti

 
 
Condividi la notizia

18 luglio 2014
"Compagnia di Bandiera" | Dopo le divisioni verificatesi in occasione della sigla dell'Intesa sugli esuberi di personale, le OO.SS sono andate avanti in ordine sparso anche sul nuovo contratto e sui risparmi sul costo del lavoro.

 
 
Condividi la notizia

28 maggio 2014
Michele Meta, Presidente della Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni della Camera, traccia le linee progettuali del Trasporto Pubblico | Disegno di riforma del TPL | TPL: primo punto il diritto dell'utenza | Diritto alla mobilità? A breve sarà un diritto costituzionale | Istituzione dello sportello telematico del diportista | L'Italia è una piattaforma portuale naturale | Speriamo si chiuda Etihad - Alitalia | L'alta velocità ha cambiato in meglio la relazione Nord Sud | A breve alta velocità Napoli - Bari | Avevo previsto il PD al 40%

 
 
Condividi la notizia

3 dicembre 2019
Economia | Approvato un decreto legge per assicurare la continuità del servizio.

 
 
Condividi la notizia

12 agosto 2014
Attualita' politica | In un'intervista a "Millennium" Il Presidente del Consiglio ha affrontato i temi di questi giorni.

 
 
Condividi la notizia

7 ottobre 2015
Parlamento Europeo | L'Italia ha chiesto l'intervento del FEG per aiutare 184 lavoratori con maggiori difficoltà a trovare nuovi posti di lavoro.

 
 
Condividi la notizia

11 aprile 2016
Ministero Interno | Pedaggi autostradali gratuiti e 40% di sconto, fino a un massimo di 40 euro, sui biglietti Alitalia per i soli elettori residenti all’estero.

 
 
Condividi la notizia

8 maggio 2014
Emirates | Il Consiglio di Stato sospende la sentenza del TAR, ma adesso si vola anche verso l'incognita della decisone finale.

 
 
Condividi la notizia

14 maggio 2014
Trasporti | Sconti su biglietti ferroviari, marittimi, autostradali e aerei per i cittadini che si recano nel proprio Comune per votare. Agevolazioni anche per l'eventuale ballottaggio

 
 
Condividi la notizia

17 luglio 2014
TERRORISMO | Rimpallo di accuse tra Kiev, Mosca e l'auto proclamatasi Repubblica di Donetsk. Spazio aereo ucraino interdetto, crollo in borsa di tutte le compagnie aeree.

 
 
Condividi la notizia

13 dicembre 2015
Giustizia | I principi sanciti dalla Quinta Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 11.12.2015, n. 5662

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.