Condividi la notizia

Energia

Putin ai leader europei: ripianate i debiti dell'Ucraina con Gazprom o dimezziamo le esportazioni

Il presidente russo Putin scrive ai leader europei e avverte che se i fondi concessi all'Ucraina non verranno usati per ripianare i debiti con Gazprom si fermeranno le esportazioni di gas.

Non è un ultimatum, ma "una misura disperata". Così l'ha definita lo stesso Putin. Dinanzi al crescente debito dell'Ucraina verso Gazprom (da marzo sono maturati circa 3,5 miliardi di dollari) per l'acquisto di gas a un prezzo di favore, Putin prende carta e penna e scrive ai leader europei: 

"Sfortunatamente, dobbiamo dire che non abbiamo ricevuto ancora alcuna proposta specifica dai nostri partners su come stabilizzare la situazione con la società ucraina che acquista il nostro gas, in modo da poter onorare le obbligazioni contrattuali e assicurare un affidabile transito del gas." E aggiunge: "Date le circostanze, la società russa (Gazprom) ha emesso una fattura anticipata per le consegne di gas all'Ucraina che è in completo accordo con il contratto, e a partire dal 1 giugno le forniture di gas saranno limitate all'ammontare pagato in anticipo dalla società ucraina."

Gazprom, insomma, non è più disponibile a fare credito all'Ucraina. Pagamento anticipato a fronte delle forniture di gas russo. Una misura giustificata da due considerazioni principali. La Russia già dal dicembre 2013 aveva offerto all'Ucraina un prestito di 15 miliardi di $ che sarebbe stato sufficiente a ripianare il debito ucraino verso Gazprom e a risolvere problemi di spesa corrente. Con il susseguirsi degli eventi che hanno condotto al golpe di febbraio, il prestito russo è stato rifiutato dalle nuove autorità di Kiev e sostituito con un prestito di 3,2 miliardi di $ del FMI.

I prestiti del FMI sono subordinati a misure di austerity estremamente rigide e già il governo ucraino ha annunciato una drastica riduzione dello sconto sul gas ai cittadini (che pagano un prezzo agevolato coperto largamente dallo Stato) e un dimezzamento delle pensioni.

Secondo Putin quel prestito da 3,2 miliardi avrebbe potuto coprire comodamente il debito di 3,5 miliardi maturato dalla società ucraina del gas nei confronti di Gazprom, ma non è stato usato come misura punitiva nei confronti della Russia. Di qui la richiesta di fermare la crescita inarrestabile della debitoria, obbligando l'Ucraina al pagamento anticipato delle forniture.

Il dato preoccupa i leader europei perché circa il 50% del gas russo consumato in Europa passa per i gasdotti ucraini. Uno stop alle forniture, conseguente ad un rifiuto dell'Ucraina al pagamento anticipato, potrebbe così "raffreddare" l'inverno degli Europei, Italia in testa. 

Francesco Colafemmina

(16 maggio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

16 giugno 2014
Crisi Ucraina | Attivato l'ultimatum russo all'Ucraina, dopo il mancato pagamento dei debiti accumulati con Gazprom. Vandalizzata l'ambasciata russa a Kiev. Si teme per le forniture di gas all'Europa.

 
 
Condividi la notizia

4 giugno 2014
G7 | Duro messaggio degli USA alla Russia in merito alla guerra civile nel sud est dell'Ucraina. Ma è l'accordo doganale USA-UE il vero obiettivo di un G7 dominato da Obama.

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2014
Energia | E' attesa per questa settimana la sigla dello storico accordo di fornitura di gas dalla Russia alla Cina.

 
 
Condividi la notizia

2 maggio 2014
Gas Russo | Smentite le voci che davano l'Italia fuori dal progetto South Stream, il nuovo gasdotto che dalla Russia porterà gas in Austria e Italia.

 
 
Condividi la notizia

30 aprile 2014
Crisi Ucraina | Parole di fuoco dal Presidente russo Putin che risponde alle sanzioni di Stati Uniti ed Europa accusando Washington di aver organizzato la rivoluzione di piazza Maidan

 
 
Condividi la notizia

7 agosto 2014
Seconda Guerra Fredda | In un crescendo le cui ragioni restano ancora più o meno oscure, la Russia risponde con un divieto di importazione dei prodotti alimentari alle sanzioni decise dal Consiglio Europeo, senza la consultazione del Parlamento.

 
 
Condividi la notizia

29 dicembre 2015
Consumi | Elettricità -1,2%, gas -3,3%. Sull'anno risparmi per quasi 60 euro.

 
 
Condividi la notizia

31 ottobre 2014
Notizie flash | Cosa resta della Primavera Araba; la Svezia riconosce la Palestina; accordo sul gas tra Ucraina, Russia e UE; Ferrari; Consiglio Europeo e Legge di Stabilita'.

 
 
Condividi la notizia

5 maggio 2014
Crisi Ucraina | Mentre le operazioni militari del governo di Kiev nell'est suscitano rabbia e indignazione, NATO e Russia concentrano ingenti forze aeree al confine con l'Ucraina

 
 
Condividi la notizia

30 settembre 2014
Autorità per l'energia | Da ottobre gas +5,4%, energia elettrica +1,7%. Ma per effetto dei nuovi ‘prezzi europei’ il 2014 si chiuderà con un risparmio complessivo di 84 euro.

 
 
Condividi la notizia

15 agosto 2014
Conflitto russo-ucraino | La Russia smentisce questa versione, confermata invece dalla Nato. Come sempre, in queste circostanze, l'ONU e la UE brillano per la loro assenza

 
 
Condividi la notizia

27 aprile 2014
Crisi in Ucraina | Cresce la tensione in Ucraina mentre gli USA annunciano nuove sanzioni contro Mosca

 
 
Condividi la notizia

21 maggio 2014
Economia | L'accordo, per oltre 400 miliardi di dollari, siglato a Shangai tra Gazprom e la compagnia petrolifera pubblica cinese Cnpc

 
 
Condividi la notizia

20 luglio 2014
Aereo malese abbattuto | Subito dopo la diffusione della notizia della tragedia sono iniziati gli scambi di accuse reciproche tra Ucraina e Russia

 
 
Condividi la notizia

2 settembre 2014
Strategia energetica nazionale | Con il decreto "sblocca Italia" si toglie alle regioni il potere di veto sulla ricerca e sulle trivellazioni.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.