Condividi la notizia

Fiscalità

Canone Rai: via libera della Cassazione allo stralcio dei debiti sotto ai mille euro

La rottamazione delle cartelle esattoriali in base al c.d. "decreto fiscale".

Un’associazione nel 2008 adiva la Commissione tributaria provinciale lamentando l’illegittimità della cartella di pagamento (dell'importo di euro 537,12) relativa all'abbonamento televisivo “speciale” per i canoni RAI degli anni dal 2001 al 2007. La Commissione ha respinto il ricorso. La contribuente ha proposto appello. La Commissione regionale ha rigettato l'appello rilevando che l'ARCI caccia svolgeva attività ricreativa per i suoi associati, cui sono aperti i locali ove era detenuto il televisore e che gli associati sono da considerarsi fuori dall'ambiente familiare. Pertanto, secondo la Commissione regionale correttamente l'ente impositore ha ritenuto che si trattasse di abbonamento speciale e non ad uso familiare.

L’Associazione allora ha proposto ricorso per la cassazione della sentenza di secondo grado, affidato a tre motivi. L'Agenzia delle Entrate ha resistito con controricorso.

L’Ente denunciava in particolare la violazione di legge, con riferimento al R.D.L. n. 246 del 1938, al D.L. n. 458 del 1944 ed all'art. 27 comma 2 della L. n. 223 del 1990, nonché l'omessa motivazione su un fatto decisivo poiché il televisore cui si riferivano i canoni oggetto di causa era detenuto nei locali dell’associazione, non aperti al pubblico e destinato ad un uso meramente privato, come qualsiasi tecnico avrebbe potuto verificare. Lamentava che il giudice di secondo grado non solo non ha ritenuto di verificare quanto affermato dalla ricorrente, ma non ha neppure risposto alle doglianze esposte da essa associazione.

La Corte di cassazione, con sentenza n. 11410 del 30 aprile 2019,  ha dichiarato la sopravvenuta cessazione della materia del contendere per intervenuta approvazione della normativa sulla rottamazione delle cartelle esattoriali.

I giudici di Piazza Cavour, infatti, hanno rilevato (a quanto consta per la prima volta) che nelle more della decisione è stata emanata dal legislatore una norma che prevede lo stralcio dei debiti fino alla somma di euro 1.000,00 affidati agli agenti della riscossione dal 2000 al 2010 (art 4 del D.L. n. 119 del 2018 convertito in L. n. 136 del 2018, c.d. decreto fiscale). Detta norma, al comma 1, prevede che “i debiti di importo residuo, alla data di entrata in vigore del presente decreto, fino a mille euro, comprensivo di capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni, risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010, ancorché riferiti alle cartelle per le quali è già intervenuta la richiesta di cui all'articolo 3, sono automaticamente annullati. L'annullamento è effettuato alla data del 31 dicembre 2018 per consentire il regolare svolgimento dei necessari adempimenti tecnici e contabili. Ai fini del conseguente discarico, senza oneri amministrativi a carico dell'ente creditore, e dell'eliminazione dalle relative scritture patrimoniali,  l'agente della riscossione trasmette  agli enti interessati l'elenco delle quote annullate su supporto magnetico, ovvero in via telematica, in conformità alle specifiche tecniche di cui all'allegato 1 del decreto direttoriale del Ministero dell'economia e delle finanze del 15 giugno 2015, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 142 del 22 giugno 2015”.

Rodolfo Murra

(12 maggio 2019)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

3 dicembre 2017
MEF | Prorogato al 7 dicembre 2017 il termine per pagare le rate della “rottamazione delle cartelle”. Nell’articolo il testo della legge.

 
 
Condividi la notizia

16 ottobre 2018
Governo | Via libera a due decreti legge per Rottamazione ter, stralcio dei debiti fino a 1.000 euro, definizione agevolata, ecc..

 
 
Condividi la notizia

11 maggio 2015
Giustizia amministrativa | La sentenza del TAR Lazio Sezione II ter dell'11 maggio 2015.

 
 
Condividi la notizia

26 novembre 2014
CGIA di Mestre | Tra imposte, tributi, contributi e tasse, i contribuenti italiani nel 2013 hanno lavorato 158 giorni per onorare il fisco. Eguagliato il record storico del 2012. Peggio di noi solo francesi con 174 giorni, belgi con 172 e finlandesi con 161.

 
 
Condividi la notizia

21 aprile 2016
Agenzia delle Entrate | Spostata la scadenza per inoltrare la dichiarazione di non detenzione. Aggiornate le istruzioni.

 
 
Condividi la notizia

25 marzo 2016
Agenzia delle Entrate | Il modello può essere presentato anche per segnalare che il canone è dovuto in relazione all'utenza elettrica intestata ad un altro componente della stessa famiglia.

 
 
Condividi la notizia

21 novembre 2016
Ministero Trasporti | Beneficerà del bonus chi sostituirà con rottamazione autocaravan euro 0, euro 1, euro 2 con veicoli nuovi almeno euro 5.

 
 
Condividi la notizia

18 gennaio 2015
MEF | Accordo di cooperazione su doppie imposizioni, capitali detenuti all’estero, abolizione o adeguamento agli standard internazionali dei regimi svizzeri di fiscalità privilegiata. Modifiche anche alle black list italiane.

 
 
Condividi la notizia

24 novembre 2016
Senato | Premialità per i contribuenti più affidabili, anche con esclusione o riduzione dei termini per gli accertamenti. Le novità della legge di conversione del decreto fiscale.

 
 
Condividi la notizia

24 marzo 2016
Dipartimento delle Finanze | La regola della sospensione dell'efficacia per il contenimento della pressione fiscale nella Risoluzione n. 2/DF del 22 marzo 2016.

 
 
Condividi la notizia

2 dicembre 2018
Inps | La possibilità di rimettersi in regola con la definizione agevolata.

 
 
Condividi la notizia

11 dicembre 2016
Fiscalità Locale | L'ordinanza della Corte di Cassazione del 7 dicembre 2016.

 
 
Condividi la notizia

10 novembre 2016
Riscossioni | Si pubblicano le FAQ sulla definizione agevolata.

 
 
Condividi la notizia

3 dicembre 2017
Agenzia delle entrate | La nuova “marca servizi” funziona allo stesso modo della comune marca da bollo. Può essere utilizzata per i tributi relativi alle operazioni di visura, ispezione, rilascio di copie e certificazioni, volture catastali.

 
 
Condividi la notizia

12 luglio 2016
Corte di Cassazione | La prescrizione è decennale solo se c'è una sentenza passata in giudicato. I principi sanciti nell'ordinanza n. 12715/2016.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.